Vai al contenuto
lino2307

Assicurazione fabbricato - volevo cortesemente sapere se tali spese assicurazione dobbiamo pagarle noi o la proprietaria, visto che nel contratto

Scusate per la domanda, abito in un palazzo con 9 appartamenti di proprietà di una sola persona. Essendo proprietaria una sola persona, penso che si chiama fabbricato e non condominio. giusto?

Siamo tutti in affitto, con contratto locazione 4+4,dove nel contratto sono inserite, come previsto per legge tutte le spese a carico degli inquilini, però la voce spesa per Assicurazione non esiste. La proprietaria vuole che a fine anno quando ci arriva il consuntivo delle spese, ci sono anche le spese di Assicurazione, di cui la proprietaria vuole che li paghiamo noi. Non è una spesa eccessiva perchè sono 80€ a famiglia.

Volevo cortesemente sapere se tali spese Assicurazione dobbiamo pagarle noi o la proprietaria, visto che nel contratto non è riportata tale voce di spesa? Inoltre mi sono fatto dare dalla proprietaria copia del contratto Assicurazione dove oltre ai massimali previsti per vari eventi, ce anche la voce massimale persone. Cosa significa?

Spero cortesemente in una Vostra risposta alle mie due domande.

Grazie

Lino

Come giustamente pensi, non è un condominio essendoci un unico proprietario.

In tale frangente, il rapporto locatore/locatario è regolato dagli accordi contrattuali e, ove mancanti, dalla legge 392/78 art. 9

Per inciso, la spesa per l’assicurazione è della proprietà salvo, come detto, accordi diversi.

Come anticipato le spese di assicurazione sono a carico della proprietà salvo accordi contrattuali differenti.

Questo vuol dire che se non è esplicitamente scritto sul contratto di affitto che devono pagarla gli affittuari allora spetta alla proprietà.

La voce "massimale persone" si riferisce al fatto che avete assicurato anche le persone oltre alle cose.

Quindi se una persona si fa male all'interno del condominio per cause riconosciute dall'assicurazione (ad. es. scivola sulle scale bagnate) e cita il condominio, subentra l'assicurazione che riconoscerà a quest'ultima un indennizzo.

Ringrazio tutti per la risposta, volevo dirvi che ho ricontrollato il contratto di locazione, come spese sono riportate solo quelle previste per legge, ma la voce spese assicurazione non esiste per niente. Inoltre non so con quale criterio la proprietaria essendo unica proprietaria fece molti anni fa tale contratto assicurazione senza chiedere a nessuno degli affittuari. Ho chiesto alla proprietaria il motivo per cui dobbiamo pagare a fine anno 80€ a famiglia, per un totale di 720,00€. Mi ha risposto che paghiamo noi perchè anche i precedenti inquilini per 40 anni hanno pagato senza fare problemi. Inoltre ho chiesto alla proprietaria se mi poteva dare copia del contratto Assicurazione per vedere alla voce Assicurazione persone a cosa si riferiva!!! Non mi è stata data dicendomi che a me non interessa. Premetto che non è una questione di soldi, ma per principio visto che non sappiamo il motivo per cui stiamo pagando, visto che non è un condominio!!! ma fabbricato!!!

Spero in una Vostra cortese risposta in merito.

Se i precedenti inquilini pagavano, la colpa è loro che non controllavano cosa, per legge o per contratto, era di loro competenza.

Visto che il tuo contratto fa riferimento alle spese previste per legge, l'assicurazione la paga la proprietaria.

Concordo pienamente con Giovanni e aggiungo che se la proprietaria non ti mostra neanche la polizza .... sa perfettamente di essere in torto. In pratica state pagando una "garanzia" sull'immobile che salvo accordi diversi riguarda la proprietà e non il conduttore. Certamente il rapporto tra conduttore e locatore è sempre piuttosto delicato. Potresti decisamente opporti al pagamento di quanto richiesto ma sarebbe consigliabile trovare altri conduttori che siano d'accordo con te. Incrinare i rapporti con il locatore ti può portare dei problemi. La scusa che i precedenti conduttori abbiano pagato senza fiatare non è una giustificazione.

Buonasera. Penso però che come inquilino non hai valutato bene i benefici personali e che ricevi da una polizza di quel tipo. Dovresti aver assicurato lo scasso dei serramenti per eventuali furti. il guasto di caldaia ed altre parti elettriche per sbalzi di tensione o per scariche elettrice e molte altre cose. Fare una polizza personale che ti garantisca da questi e da altri inconvenienti che possono accadere ti costerebbe sicuramente di più.

Pensaci bene e valuta il suggerimento di Bilbetto di non incrinare i rapporti con il locatore.

Personalmente lascerei stare gli eventuali benefici (tutti da dimostrare non conoscendo i contenuti della polizza) che sarebbero a favore dell'inquilino.

Se un locatore mi dovesse chiedere soldi per qualcosa, prima vado a vedere i nostri accordi contrattuali e poi se ne discute.

Anche perchè gli eventuali benefici sarebbero per la proprietaria..

Io sono dell’opinione che il premio dell’assicurazione lo paga colui che eventualmente riscuoterà il rimborso del danno. Se è previsto il rimborso all’inquilino, lo paga l’inquilino, se è previsto il rimborso a favore del proprietario, lo paga il proprietario.

Buongiorno, ringrazio tutti per i vari suggerimenti.

Premetto che non voglio incrinare i rapporti con la proprietaria, ci mancherebbe!!!! più che altro è una questione di trasparenza, visto che la proprietaria sull' Assicurazione da lei stipulata e non riportata come spese sui contratti di locazione di tutti noi (nove) inquilini, ogni fine anno incassa 720,00€ in totale da tutti noi affittuari. Vi faccio un' esempio: sin da quando sono entrato avevo fatto presente alla proprietaria che le cassette postali non erano a norma, visto che sono di legno (tipo colombaie) dove chiunque può prendere e vedere la posta di altri violando la privacy!!! in più si trova dentro nell' androne, la quale il postino per depositare la posta deve citofonare per poter entrare dal cancelletto e portone per entrare nell' androne piano terra. Anche su questo mi è stato risposto che sono così da 40 anni, e non vuole spendere nemmeno un' euro visto che sono sempre state così. Anche questo secondo voi è normale!!!

Possibile che l' inquilino deve sempre soccombere per non mettersi in urto con il proprietario/a!!!!!

In base alla tabella concordata con la Confedilizia e registrata il 30 aprile 2014, ho visto che le spese di cui parla Emme Elle sono a carico del proprietario e non dell' inquilino!!! quindi non vedo il perchè l' inquilino deve pagare un' Assicurazione non dovuta!!!

Spero di non avervi irritato con questa mia risposta!!! Purtroppo non so come funziona il tutto in un fabbricato abitativo di più appartamenti, visto che sono sempre stato in affitto appartamento singolo!!!

Spero in una vostra cortese risposta in merito.

Grazie

Ribadisco quanto già detto. La locazione è regolata dagli accordi contrattuali stipulati tra locatore e locatario. In mancanza, si fa riferimento alla legge. (L. 392/78)

Qualora si volesse far riferimento ad una delle tabelle redatte da Confedilizia o Sunia, lo si dovrebbe specificare nel contratto.

Si è sempre fatto così, non è legge....

Se hai un contratto regolare e paghi l'affitto non hai niente da temere ed è tuo diritto fare tutte le richieste che ritieni corrette senza preoccuparti troppo dei rapporti che vanno salvaguardati solo se si ha a che fare con persone comprensive e oneste.

Nella fattispecie comunichi alla proprietaria che non pagherai le spese di assicurazione.

Per quanto riguarda la cassetta postale, ci sono regole precise che vanno rispettate.

Essa deve essere posta ai limiti della proprietà, esternamente e sulla strada pubblica per non creare ostacolo a chi deve consegnare la posta.

Anche per la tipologia di cassetta ci sono delle regole.

Se la proprietaria si rifiuta di provvedere a metterle in regola le mandi una raccomandata a/r intimandole la sostituzione/ricollocazione entro 15 giorni pena ricorso alle vie legali con addebito di spese a suo carico.

Se la proprietaria non fa nulla non ti resta che la via legale, ti fai assistere da un'associazione di affittuari e, dopo la causa che sicuramente vincerai, dovrà non solo provvedere ma anche rimborsarti delle spese legali sostenute.

×