Vai al contenuto
Mik80

Spese riscaldamento discordanza tra mc metano vs MW calore prodotti da caldaia

Ciao a tutti i partecipanti del forum, grazie per tutte le dritte e i consigli. Volevo sottoporvi il mio caso perchè non riesco a capire dove sbaglio.

 

In condominio il contatore del gas, installato quando è stata installata la caldaia metano per solo riscaldamento a radiatori, e il contabilizzatore di calore a valle della caldaia riportano i seguenti valori:

 

metano = 31783mc calore prodotto= 584,5 MW/h

 

mi sembra assurdo forse c'è un problema sul contabilizzatore di calore?

 

per semplificare i calcoli, considerando 1 mc= 10Kw seguendo i vostri consigli, avendo una caldaia a condensazione e supponendo per assurdo di avere un'efficienza della combustione al 100% (teorica), con quella quantità di metano potrei ottenere al massimo questo valore di MW

 

31783 mc --> 317,83 MW

oppure con C=1,027235 (Milano)

31783 mc --> 32648,61 smc --> 326,49 MW

 

Non so se è corretto utilizzare i mc o gli smc, cmq non arriverei mai alla cifra indicata sul contatore e fatturata dalla ditta con cui abbiamo contratto calore (da contratto dichiarano di farci pagare 1 MW=108,93 € +iva)

 

La fisica non è un'opinione come anche la matematica, cosa sbaglio?

potrebbe essere tarato male il contatore di calorie?

vorrei fare una cotestrazione, riportando più o meno quanto scritto sopra, mi confermate che il raggionamento e il calcolo sono corretti?

 

Grazie

ciao

Se non c'è un errore di lettura, c'è sicuramente un errore di misura. I tuoi conti sono corretti. Il potere calorifico superiore del metano è 11,1 Kwh/ mc ( massimo teorico) . Quindi il massimo calore teoricamente trsformabile dalla combustione è di 352 Mwh. Spero che l'errore non sia nella scelta dell'azienda fornitrice. Saluti

  • Confuso 1
Se non c'è un errore di lettura, c'è sicuramente un errore di misura. I tuoi conti sono corretti. Il potere calorifico superiore del metano è 11,1 Kwh/ mc ( massimo teorico) . Quindi il massimo calore teoricamente trsformabile dalla combustione è di 352 Mwh. Spero che l'errore non sia nella scelta dell'azienda fornitrice. Saluti

Grazie per la conferma. purtroppo ho ricontrollato e non ho commesso errori di lettura

La sola cosa che mi viene in mente è che la sonda sul ritorno sia sfilata o non legga il valore corretto (questo alzerebbe il DeltaT e di conseguenza l'integrale che porta all'energia prodotta).

Oppure potrebbe essere un contacalorie formato da un sistema a ultrasuoni per la misura della portata collegato all'ingresso corrispondente dell'integratore ... se il peso per ogni impulso che viene generato dal misuratore di portata è diverso da quello corrispondente programmato sull'integratore la misura viene sballata. A me è già successo. Però stiamo parlando di grossi integratori di calore, non quelli "compatti" dove non c'è questo accoppiamento.

Grazie per la conferma. purtroppo ho ricontrollato e non ho commesso errori di lettura

Grazie a tutti per le risposte.

Con tutto il rispetto per i professionisti del settore, forse è meglio essere informati sull'argomento per non farsi trovare "impreparati" ed evitare queste situazioni incresciose. (FYI avevo chiedo bilancio spese e dati anche ad un amico nel suo condomio e anche lì c'è questa anomalia.

 

(cit. un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova )

×