Vai al contenuto
zizza

Scrittura privata con costruttore

Buonasera a tutti gli utenti del forum .

Ho bisogno cortesemente di un'informazione .

Cinque anni fà , io e il costruttore abbiamo redatto una scrittura privata con cui io , trattenevo una certa somma a garanzia della conclusione di alcuni lavoretti nel mio appartamento , per sostituire delle piastrelle posate male e un termosifone difettoso .

Premetto , che si tratta di una scrittura privata semplice firmata solo da noi due .

Ad oggi quei lavori non sono stati ancora fatti ed io , sinceramente , non avrei più intenzione di farli fare al costruttore , sia perché provvederei da solo e , sia perché , non è che sia molto corretto . Ma ho il problema della scrittura privata .

Vorrei sapere da voi se, questa scrittura privata ha una scadenza .

Noi nel documento , abbiamo indicato la data della stipula e non la scadenza ed è scritto che , avrei versato la somma trattenuta alla fine dei lavori in sospeso.

Vi ringrazio anticipatamente per le informazioni che mi invierete .

In un caso come questo credo che si possa applicare la prescrizione standard di dieci anni quindi il costruttore, in teoria, potrebbe avere ancora 5 anni di tempo per soddisfare il tuo diritto. In ogni caso ritengo che un'iniziativa unilaterale da parte tua non sia consigliabile, dovresti almeno sottoporre la questione ad un arbitrato così da ufficializzare il tutto.

Una scrittura privata non avallata da un pubblico ufficiale non è facilmente utilizzabile in giudizio, perchè non è facile dimostrare la veridicità di quanto sottoscritto, non essendo stato possibile verificare l’identità dei contraenti. Detto questo, se il documento non riporta alcuna data entro la quale i lavori avrebbero dovuto essere svolti, sono dell’opinione che dopo cinque anni sia lecito provvedervi personalmente e che quel contratto perda quindi qualsiasi significato. Poichè la cosa è comunque delicata e dipende anche da quanto è stato precisamente scritto ritengo sia opportuno rivolgersi ad un legale prima di procedere.

Grazie della risposta .

Sul documento , praticamente è scritto così :

mi impegno a versare la cifra trattenuta di €...... , al termine dei lavori in sospeso all'interno del mio appartamento .Segue elenco dei lavori da fare .

Solo questo !

A me a questo punto non interessa ufficializzare niente ma anzi preferirei , eventualmente si presentasse il costruttore a finire i lavori , non fargli fare più niente , arrangiarmi da solo e non dargli più niente , perchè magari la scrittura privata è scaduta .

Cosa ne pensi ?

Ma non è più semplice contattare il costruttore. dirgli che non sei più interessato ai lavori e che la scrittura privata può essere annullata/stracciata?

Puoi mettere in mora il costruttore. Ossia invii raccomandatata ar in cui lo inviti a terminare i lavori per la data inderogabile del.. (e metti una data che vuoi..una settimana, un mese..). Specifichi che se entro tale data, per te imprescindibile, i lavori non saranno terminati ti vedrai costretto a farli eseguire da altri.

E la scrittura cade da se'

×