Vai al contenuto
Lanfranco Fioramonti

Scioglimento condominio: chi convoca l' assemblea?

Un saluto a tutti,

E' stato deliberato lo scioglimento di un condominio formato da due palazzine. Ogni singola palazzina deve ora nominare il proprio amministratore. chi convoca l'assemblea? deve farlo il precedente amministratore su richiesta di almeno due condomini che rappresentino 1/6 dei millesimi o ogni palazzina autoconvoca l'assemblea e nomina l'amministratore?

Anticipatamente ringrazio.

ciao peppe,

si infatti, quindi non è necessario fare la richiesta al precedente amministratore? Personalmente ritengo di no e che si possa direttamente applicare il 66 dacc comma II. Concordi?

Art. 61 c.c.

Qualora un edificio o un gruppo di edifici appartenenti per piani o porzioni di piano a proprietari diversi si possa dividere in parti che abbiano le caratteristiche di edifici autonomi, il condominio può essere sciolto e i comproprietari di ciascuna parte possono costituirsi in condominio separato.

Lo scioglimento è deliberato dall’assemblea con la maggioranza prescritta dal secondo comma dell’articolo 1136 del codice...

Concordo anch'io.

Se il condominio viene sciolto e ne vengono costituiti due nuovi decade anche l'amministratore del condominio sciolto.

Unico accorgimento, a mio avviso, deliberare bene lo scioglimento dell'attuale condominio e la nascita dei due nuovi condominii deliberando:

- l'ESTINZIONE fiscale del condominio ALFA ed il suo relativo codice fiscale presentando il mod AA5/6 e barrando la casella "ESTINZIONE"

- la costituzione fiscale dei due nuovi condominii BETA e GAMMA richiedendo due nuovi codici fiscali (sempre mod. AA5/6 barrando la casella "ATTRIBUZIONE").

Una delibera scritta male in cui si distacca una sola parte costituendosi in nuovo condominio lasciando il vecchio codice fiscale all'altra parte, non scioglie il condominio iniziale e quindi non viene meno nemmeno l'amministratore che resterà ad amministrare la parte residua non distaccata.

×