Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
salexander

Scarico climatizzatore nel pluviale commerciale (lavoro effettuato dal costruttore)

Buongiorno,

quando abbiamo comprato casa, nel compromesso, avevamo chiesto al costruttore la predisposizione dell'impianto di climatizzazione.

 

Il costruttore, diciamo che ha fatto un ottimo lavoro, però ci siamo accorti che lo scarico dell'acqua del clima si innesta nel pluviale, che passa proprio raso al balcone.

 

Ho letto in giro che, se avessi fatto io il lavoro in data successiva al rogito, sicuramente avrei commesso io un abuso.

 

Posso stare tranquillo visto che il lavoro è stato fatto dal costruttore in data precedente al rogito?

 

Ciao a tutti,

 

Alex

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

La pluviale in questione presumo che è condominiale ?

In questo contesto si è instaurata una servitù tua, nei confronti del pluviale comune.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ciao, ti ringrazio per la risposta. Si, il pluviale è condominiale. Non ho capito però se, visto che il lavoro è stato fatto dal costruttore, io sono in regola nei confronti del condominio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Si, per dirla con parole tue "sei in regola".

Ma prescinde dal fatto che sia stato creato dal costruttore.

Dato che il pluviale è condominiale, eri e sei anche tu titolato ad usarlo ai sensi dell'art. 1102 del codice civile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
... Dato che il pluviale è condominiale, eri e sei anche tu titolato ad usarlo ai sensi dell'art. 1102 del codice civile.

Io non ne sono tanto convinto perchè il pluviale serve a scaricare le acque meteoriche e non anche quelle del condizionatore, per cui ci sarebbe una diversa destinazione d'uso non consentita dall'art. 1102.

 

All'atto pratico il fastidio è di non poco conto, ed accaduto nel mio condominio.

 

Tenendo conto che il condizionatore lavora d'estate, se il pluviale scarica direttamente su strada o marciapiede, l'acqua crea un verdemuschio sul marciapiede ed attira le zanzare.

 

Inoltre, anche se il pluviale scaricasse in fogna, la goccia cinese che cade nel silenzio della notte, fa perdere il sonno a chi abita al primo piano ed ha una stanza da letto alla cui parete esterna è attaccato il pluviale (provare per credere)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ciao, ringrazio entrambi per le risposte.

Vorrei soltanto fare chiarezza su una cosa: esiste già una sentenza che condanna il condomino che scarica la condensa del climatizzatore nel pluviale, ma questo perchè l'abuso è stato fatto dal condomino stesso.

Nel mio caso, è stato il costruttore che ha realizzato l'opera, e non io, che ho comprato solo in un momento successivo.

Quidi, partendo dal presupposto che, di fatto, io non ho commesso alcun abuso nei confronti del condominio, e che l'operà è stata realizzata dal costruttore, mi chiedo se è lecito rivendicare un domani la seritù sul pluviale.

 

Vero è che di norma il pluviale serve solo a scaricare l'acqua piovana, ma se il costruttore, come nel mio caso, lo destina anche a scaricare le condense dei climatizzatori!?

 

Ah, aggiungo che i pluviali del condominio, in realtà, scaricano dai terrazzi degli attici, quindi scaricano anche acque domestiche (vedi caso in cui uno si lava il terrazzo).

 

PS: scaricadirettamente in fogna e non arreca fastidio a nessuno.

 

Ciao e grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

PS: scaricadirettamente in fogna e non arreca fastidio a nessuno.

Ciao e grazie

A mio avviso la cosa principale da valutare è che non arrechi fastidio a nessuno.

Che l'allaccio l'abbia fatto il costruttore su richiesta del primo acquirente non credo sia rilevante.

 

Non credo che tu possa pretendere addirittura una servitù nel caso l'assemblea decida di sostituire i pluviali o farli passare da un altro percorso per garantire una maggiore sicurezza e non farli passare radenti ai balconi, con il rischio che chiunque vi si possa arrampicare.

 

P.S. quelli che tu chiamo terrazzi degli attici sono LASTRICI SOLARI che pur essendo di proprietà o di uso esclusivo dei proprietari dei lastrici, fungono da copertura a tutti gli appartamento sotto la proiezione del lastrico, tanto che la spesa di manutenzione compete anche a chi abita al piano terra ma è sotto la proiezione.

 

Ma i proprietari dei terrazzi li lavano di notte?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Per il fatto che li abbia messi il costruttore si è istituita una servitù per padre di famiglia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Io non ne sono tanto convinto perchè il pluviale serve a scaricare le acque meteoriche e non anche quelle del climatizzatore, per cui ci sarebbe una diversa destinazione d'uso non consentita dall'art. 1102.

Non vedo alterazione di destinazione tra acque meteoriche e acque del condizionatore .....si tratta sempre di acque chiare da condensa da condurre in fognatura.

Dalla lettura, ancora. del 1102:

"A tal fine può apportare a proprie spese le modificazioni necessarie per il miglior godimento della cosa."

Quindi starebbe, semplicemente, attuando un miglior godimento della cosa comune.

 

Tornando, poi, alla fattispecie della situazione in essere

Che l'allaccio l'abbia fatto il costruttore su richiesta del primo acquirente non credo sia rilevante.

Una rilevanza vi è, considerato che è stata decisa dal primo proprietario costruttore come ricordato si chiama servitù per padre di famiglia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Non vedo alterazione di destinazione tra acque meteoriche e acque del condizionatore .....si tratta sempre di acque chiare da condensa da condurre in fognatura...

Le acque meteoriche sono quelle che manda Dio dal cielo mentre le acque del condizionatore possono essere considerate pari allo stillicidio provocato da chi volutamente fa sgocciolare panni.

Se tale scarico fa venir meno il sonno, credo che la tutela alla salute, garantita dall'art. 32 della Costituzione come diritto fondamentale della persona, abbia più valenza della destinazione pater-familias che se non si preoccupa della salute dei suoi figli, tanto diligente non è.

 

Riguardo alla non alterazione di destinazione d'uso ho i miei dubbi

 

… con riguardo al pluviale condominiale si ravvisa una modifica illegittima in quanto innestare un tubo che scarica la condensa del condizionatore in un pluviale condominiale altera la destinazione del predetto bene comune che è quella (e solo quella) di scaricare le acque meteoriche

Essendo questa la funzione del pluviale è illegittimo l'innesto di un tubo che scarichi liquidi di altra provenienza, indipendentemente dalla loro composizione

Tribunale Padova, sentenza n. 352/2011

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se lo scarico dell'acqua di un condizionatore fa venire meno il sonno figuriamoci quando piove; comunque non credo che si superi i limiti di tollerabilità di cui tanto si parla nel forum nelle discussioni legate ai disturbi sonori. Comunque le servitù non si possono sciogliere facilmente e il danno alla salute assai difficile da dimostrare anche in casi ben più gravi e poi nel post 6 si scrive "scarica direttamente in fogna e non arreca fastidio a nessuno."

Scusate poi se correggo ma non è una "destinazione pater-familias" ma una servitù istituita regolarmente per "padre di famiglia".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Se lo scarico dell'acqua di un condizionatore fa venire meno il sonno figuriamoci quando piove; comunque non credo che si superi i limiti di tollerabilità di cui tanto si parla nel forum nelle discussioni legate ai disturbi sonori. Comunque le servitù non si possono sciogliere facilmente e il danno alla salute assai difficile da dimostrare anche in casi ben più gravi e poi nel post 6 si scrive "scarica direttamente in fogna e non arreca fastidio a nessuno."

Scusate poi se correggo ma non è una "destinazione pater-familias" ma una servitù istituita regolarmente per "padre di famiglia".

Certamente ti sarà capitato qualche volta di sentire di notte perfino il "tic" dell'interruttore del piano di sopra che si accende quando qualcuno si alza.

D'estate, con i condizionatori accesi di notte, lo stillicidio è continuo e scaricare direttamente in fogna significa che la goccia anzichè cadere sul marciapiede cade sotto il marciapiede.

Ti assicuro che d'estate, quando già si dorme poco per il caldo, è una vera tortura.

Basterebbe un po' di buon senso e rispetto per il prossimo ad evitare di andare sempre in Tribunale.

Se per tutta la notte il signore sopra di te battesse un piccolo colpo che pur senza superare i limiti di tollerabilità non ti facesse dormire, risolveresti mettendo dei tappi alle orecchie oppure ne parleresti con il tuo vicino?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buongiorno,

quando abbiamo comprato casa, nel compromesso, avevamo chiesto al costruttore la predisposizione dell'impianto di climatizzazione.

 

Il costruttore, diciamo che ha fatto un ottimo lavoro, però ci siamo accorti che lo scarico dell'acqua del clima si innesta nel pluviale, che passa proprio raso al balcone.

 

Ho letto in giro che, se avessi fatto io il lavoro in data successiva al rogito, sicuramente avrei commesso io un abuso.

 

Posso stare tranquillo visto che il lavoro è stato fatto dal costruttore in data precedente al rogito?

 

Ciao a tutti,

 

Alex

Ci sono tante sentenze a riguardo, poi bisogna considerare che il pluviale danneggiato un domani potrebbe arrecare danni alle pareti a causa della rottura dell'innesto e in quel caso per te sarebbero cavoli amari.

 

https://www.condominioweb.com/condominio/sentenza1901.ashx

 

https://caldaiemurali.wordpress.com/2011/05/16/impianti-in-tribunale-illegittimo-linnesto-dello-scarico-condensa-del-condizionatore-nel-pluviale-condominiale/

 

http://www.anacinterprovinciale.it/wordpress/wp-content/uploads/2016/10/2016-09-14-Cassazione-Civile-ordinanza-n.-17992-rimosso-pluviale-scarico-acque-scure-innestato-sulla-grondaia.pdf

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Certamente ti sarà capitato qualche volta di sentire di notte perfino il "tic" dell'interruttore del piano di sopra che si accende quando qualcuno si alza.

D'estate, con i condizionatori accesi di notte, lo stillicidio è continuo e scaricare direttamente in fogna significa che la goccia anzichè cadere sul marciapiede cade sotto il marciapiede.

Ti assicuro che d'estate, quando già si dorme poco per il caldo, è una vera tortura.

Basterebbe un po' di buon senso e rispetto per il prossimo ad evitare di andare sempre in Tribunale.

Se per tutta la notte il signore sopra di te battesse un piccolo colpo che pur senza superare i limiti di tollerabilità non ti facesse dormire, risolveresti mettendo dei tappi alle orecchie oppure ne parleresti con il tuo vicino?

Da noi c'è un tubo che scarica nel pluviale e nessuno si è mai lamentato di nulla: poi si sa "la principessa sul pisello" non è solo una favola....e il buon senso deve essere da parte di tutti altrimenti non ha alcun valore ma diventa una schiavitù a carico di alcuni a favore di chi più pretende. In questo caso comunque come detto non si tratta di una modifica attuata dal condomino ma di una servitù regolarmente istituita

 

- - - Aggiornato - - -

 

Nei casi elencati la modifica è stata attuata dal condomino e non dal costruttore per cui nulla a che vedere col caso in discussione ed è la stessa differenza che ha sottolineato salexander. Chiaro è che se lo scarico causerà un danno andrà risarcito: occorrerà attuare la giusta manutenzione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Da noi c'è un tubo che scarica nel pluviale e nessuno si è mai lamentato di nulla: poi si sa "la principessa sul pisello" non è solo una favola....

Sarà che ci sia davvero una principessa sul pisello o che l'innesto l'abbia fatto il costruttore ma.... il mio esempio non era ipotetico, bensì con cognizione di causa.

Guarda ali link in calce.

Oltre allo scarico del pluviale direttamente sul marciappiede, la "goccia cinese" batte addirittura sul gomito situato sotto il letto di un condòmino.

Tu pensi davvero che il diritto al sonno di questo condòmino sia secondario rispetto ad eventuale innesto fatto dal costruttore?

https://www.google.it/maps/@40.4504031,17.2697345,3a,30y,157.48h,93.86t/data=!3m6!1e1!3m4!1sIxKXCGPIA6dVeZ1JzbtY4g!2e0!7i13312!8i6656

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Sarà che ci sia davvero una principessa sul pisello o che l'innesto l'abbia fatto il costruttore ma.... il mio esempio non era ipotetico, bensì con cognizione di causa.

Guarda ali link in calce.

Oltre allo scarico del pluviale direttamente sul marciappiede, la "goccia cinese" batte addirittura sul gomito situato sotto il letto di un condòmino.

Tu pensi davvero che il diritto al sonno di questo condòmino sia secondario rispetto ad eventuale innesto fatto dal costruttore?

https://www.google.it/maps/@40.4504031,17.2697345,3a,30y,157.48h,93.86t/data=!3m6!1e1!3m4!1sIxKXCGPIA6dVeZ1JzbtY4g!2e0!7i13312!8i6656

Anche una strada con servitù di passaggio potrebbe ledere il sonno se chi ha la servitù vi passa di notte mentre il proprietario del fondo servente dorme....purtroppo le servitù sono un "peso" a carico del fondo servente e se danno fastidio il loro spostamento è a carico dello stesso.

Nel post 6 si scrive " scarica direttamente in fogna " o meglio sarebbe nel pozzetto delle acque bianche e quindi non come nel link da te postato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ciao a tutti e grazie mille per le vostre preziose indicazioni. Fortunatamente, come avevo detto, il pluviale è totalmente esterno e quindi immagino che la manutenzione non sia chissà cosa. Ho parlato con l'amministratore, il quale conferma l'istituzione della servitù. Fortunatamente nessuno sente gocce che cadono. Scarica in fogna e quindi nessuno può scivolare. L.'importante per me è essere in regola e a posto con la mia coscienza. Di furbi c'è ne sono già abbastanza in giro.

 

Grazie a tutti voi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ciao a tutti e grazie mille per le vostre preziose indicazioni. Fortunatamente, come avevo detto, il pluviale è totalmente esterno e quindi immagino che la manutenzione non sia chissà cosa. Ho parlato con l'amministratore, il quale conferma l'istituzione della servitù. Fortunatamente nessuno sente gocce che cadono. Scarica in fogna e quindi nessuno può scivolare. L.'importante per me è essere in regola e a posto con la mia coscienza. Di furbi c'è ne sono già abbastanza in giro.

 

Grazie a tutti voi.

Devi solo augurarti che non si occluda il pluviale per qualsiasi motivo, l'innesto sicuramente interessa la corsa della portata, ti faccio un es.: dalla gronda può scendere di tutto, a partire dai nidi degli uccelli, se rimanesse agganciato uno di questi al tuo innesto provocherebbe la tracimazione dell'acqua sui muri danneggiandoli e parte dell'acqua per il principio dei vasi comunicanti te la ritroveresti in casa dallo split.

Informati bene perchè pluviali e colonne di scarico sono sempre predisposti alle occlusioni, non è remoto che possa accadere, anche se non fosse provocata dal tuo innesto, qualcuno lo potrebbe mettere in dubbio.

In riferimento alla servitù ho i miei dubbi, l'utilizzo diverso del pluviale è considerato come un illecito, si è espressa persino la Cassazione, non si può autorizzare la servitù illecita, l'illecito è rappresentato dall'esistente, non importa chi lo ha realizzato.

Anche per questo ti devi augurare che nessuno intrapprenda una'azione giudiziaria nei tuoi confronti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inserisci un quesito anche tu

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registrati gratis

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×