Vai al contenuto
calimero71

Riunione/Assemblea Condominiale su pianerottolo scala Condominiale.

Buon giorno a tutti.

Vorrei conoscere da Voi, esperti nella materia condominiale se sia lecito e legale svolgere una riunione/assemblea condominiale su un pianerottolo di scala condominiale della dimensione di circa 1,5mt. x 2mt. ed in cui le "sedie" sono i gradini delle scale stesse.

Rivolgo questa semplice domanda perché a mio modesto parere appare illecito svolgere in tale luogo una riunione/assemblea condominiale per ragioni di sicurezza, di ordine pubblico e igienico sanitario (per ragioni di salute prima di mia madre, operata al cuore e portatrice di nefrostomie bilaterali, deceduta ad agosto di quest'anno e disabile e da maggio di quest'anno io, infartuato e affetto da ictus cerebri con difficoltà deambulatorie ed altre serie patologie sanitarie poi), ma la amministratrice continua imperterrita a non sentire la mia voce tanto è che l'ultima avvenuta in seconda convocazione (la prima convocata per le ore 23 di domenica) si è svolta, nonostante avessi richiesto esplicitamente l'indicazione del luogo esatto dove tenersi l'adunanza e non la generica indicazione "presso il vs. stabile", sempre sul pianerottolo su menzionato che lei ostina a chiamare "androne", ma che gli dissi apertamente in un dibattito di usare i termini appropriati e se non li conosceva di farseli spiegare dai tecnici o di andare su internet e vederne i significati...

Scusandomi per la lungaggine, Vi chiedo se esiste una normativa, una prassi, una giurisprudenza, se non addirittura delle ordinanze locali (a cui poter far riferimento e chiedere al mio Comune se eventualmente esiste), in merito al divieto di svolgere adunanze - riunioni - assemblee condominiali e/o simili sui pianerottoli.

Vi ringrazio anticipatamente e Vi auguro buone feste a tutti.

Calimero71

non e' ne' illecito ne' illegale .

 

"ragioni di sicurezza, di ordine pubblico e igienico sanitario " non e' mica una pubblica adunanza in un luogo pubblico .

 

l'assemblea e' una adunanza privata fatta in luogo privato per interesse privato.

... Vi chiedo se esiste una normativa, una prassi, una giurisprudenza, se non addirittura delle ordinanze locali (a cui poter far riferimento e chiedere al mio Comune se eventualmente esiste), in merito al divieto di svolgere adunanze - riunioni - assemblee condominiali e/o simili sui pianerottoli.

Vi ringrazio anticipatamente e Vi auguro buone feste a tutti.

Calimero71

Fino a qualche decina di anni fa era consuetudine fare assemblee nell'androne condominiale quando nessuno si offfriva di mettere a disposizione una stanza del proprio appartamento.

 

Se sei disposto a mettere a disposizione la tua abitazione puoi proporre all'amministratore di convocare a casa tua la prossima assemblea.

E' sempre stato così quando l'amministratore non ha una sala da mettere a disposizione e l'assemblea non vuole spendere soldi per noleggiare una sala.

In alternativa, se riesci ad avere la maggioranza necessaria, chiedi che sia nominato un amministratore che abbia un ufficio con sala riunioni e che la metta a disposizione inclusa nel compenso.

Buon giorno a tutti.

Vorrei conoscere da Voi, esperti nella materia condominiale se sia lecito e legale svolgere una riunione/assemblea condominiale su un pianerottolo di scala condominiale della dimensione di circa 1,5mt. x 2mt. ed in cui le "sedie" sono i gradini delle scale stesse.

Rivolgo questa semplice domanda perché a mio modesto parere appare illecito svolgere in tale luogo una riunione/assemblea condominiale per ragioni di sicurezza, di ordine pubblico e igienico sanitario (per ragioni di salute prima di mia madre, operata al cuore e portatrice di nefrostomie bilaterali, deceduta ad agosto di quest'anno e disabile e da maggio di quest'anno io, infartuato e affetto da ictus cerebri con difficoltà deambulatorie ed altre serie patologie sanitarie poi), ma la amministratrice continua imperterrita a non sentire la mia voce tanto è che l'ultima avvenuta in seconda convocazione (la prima convocata per le ore 23 di domenica) si è svolta, nonostante avessi richiesto esplicitamente l'indicazione del luogo esatto dove tenersi l'adunanza e non la generica indicazione "presso il vs. stabile", sempre sul pianerottolo su menzionato che lei ostina a chiamare "androne", ma che gli dissi apertamente in un dibattito di usare i termini appropriati e se non li conosceva di farseli spiegare dai tecnici o di andare su internet e vederne i significati...

Scusandomi per la lungaggine, Vi chiedo se esiste una normativa, una prassi, una giurisprudenza, se non addirittura delle ordinanze locali (a cui poter far riferimento e chiedere al mio Comune se eventualmente esiste), in merito al divieto di svolgere adunanze - riunioni - assemblee condominiali e/o simili sui pianerottoli.

Vi ringrazio anticipatamente e Vi auguro buone feste a tutti.

Calimero71

Voi condomini avete la facoltà di sostituire l'amministratore, e nella scelta tenete conto di un'amministratore che abbia l'ufficio con la saletta riunioni.

Non so se dalle tue parti è così, ma dalle mie parti moltissimi amministratori hanno la sala riunioni, certo che questo incide un po sul compenso, però piuttosto di svolgere le riunioni sulle scale o nell'atrio, come mi è capitato di fare, è meglio, molto meglio la saletta dell'amministratore.

Buon giorno a tutti.

Vorrei conoscere da Voi, esperti nella materia condominiale se sia lecito e legale svolgere una riunione/assemblea condominiale su un pianerottolo di scala condominiale della dimensione di circa 1,5mt. x 2mt. ed in cui le "sedie" sono i gradini delle scale stesse.

Rivolgo questa semplice domanda perché a mio modesto parere appare illecito svolgere in tale luogo una riunione/assemblea condominiale per ragioni di sicurezza, di ordine pubblico e igienico sanitario (per ragioni di salute prima di mia madre, operata al cuore e portatrice di nefrostomie bilaterali, deceduta ad agosto di quest'anno e disabile e da maggio di quest'anno io, infartuato e affetto da ictus cerebri con difficoltà deambulatorie ed altre serie patologie sanitarie poi), ma la amministratrice continua imperterrita a non sentire la mia voce tanto è che l'ultima avvenuta in seconda convocazione (la prima convocata per le ore 23 di domenica) si è svolta, nonostante avessi richiesto esplicitamente l'indicazione del luogo esatto dove tenersi l'adunanza e non la generica indicazione "presso il vs. stabile", sempre sul pianerottolo su menzionato che lei ostina a chiamare "androne", ma che gli dissi apertamente in un dibattito di usare i termini appropriati e se non li conosceva di farseli spiegare dai tecnici o di andare su internet e vederne i significati...

Scusandomi per la lungaggine, Vi chiedo se esiste una normativa, una prassi, una giurisprudenza, se non addirittura delle ordinanze locali (a cui poter far riferimento e chiedere al mio Comune se eventualmente esiste), in merito al divieto di svolgere adunanze - riunioni - assemblee condominiali e/o simili sui pianerottoli.

Vi ringrazio anticipatamente e Vi auguro buone feste a tutti.

Calimero71

Non sarà professionale ma non ci trovo nulla di male. Se c'è unicamente a volte un solo punto all'o.d.g. è la cosa più semplice e veloce per i condomini che abitano nello stabile. Dopodichè le riunioni possono essere tenute in qualsiasi luogo (parco giochi, bar, hall di un albergo, piazza, ecc.).

Caro Peppe64, l'assemblea seppur un'adunanza privata riveste caratteri privatistici come una società e poiché il diritto a parteciparvi è sia dei proprietari che dei condomini/proprietari/inquilini ciò non toglie che deve svolgersi nel rispetto della normativa vigente. Molte possono svolgersi negli androni (riferendomi al termine tecnico urbanistico specifico), ma su un pianerottolo delle scale non mi sembra lecito poiché il concetto, anche fissato dalla Cassazione, è che le scale sono luoghi di pubblico passaggio a cui valgono le regole codicistiche e le leggi in materia di sicurezza e di ordine pubblico. Se fossi residente nel condominio non avrei avuto problemi a mettere a disposizione la mia abitazione per l'assemblea anche in considerazione della mia salute 🙂

...Se fossi residente nel condominio non avrei avuto problemi a mettere a disposizione la mia abitazione per l'assemblea anche in considerazione della mia salute 🙂
Caro Peppe64, l'assemblea seppur un'adunanza privata riveste caratteri privatistici come una società e poiché il diritto a parteciparvi è sia dei proprietari che dei condomini/proprietari/inquilini ciò non toglie che deve svolgersi nel rispetto della normativa vigente. Molte possono svolgersi negli androni (riferendomi al termine tecnico urbanistico specifico), ma su un pianerottolo delle scale non mi sembra lecito poiché il concetto, anche fissato dalla Cassazione, è che le scale sono luoghi di pubblico passaggio a cui valgono le regole codicistiche e le leggi in materia di sicurezza e di ordine pubblico. Se fossi residente nel condominio non avrei avuto problemi a mettere a disposizione la mia abitazione per l'assemblea anche in considerazione della mia salute 🙂

Per ragioni fisici e di moralita' ,hai sempre la possibilita' di inviare una comunicazione , a mezzo lettera racc. all'amministratore, prima della convocazione dell'assemblea ,per la scelta del luogo che sia idoneo al condominio.

non e' ne' illecito ne' illegale

Neppure luogo a norma in ottica igienica e della privacy.

Vogliamo considerare le persone estranee occasionalmente in transito per le scale o ospiti dei condòmini che potrebbero origliare ?

Oggettivamente androne e scale sono luoghi atti al transito e non alla sosta e/o agli assembramenti permanenti di qualche ora...

 

Leonardo ci ricorda che fino a qualche decina di anni fa era prassi ricorrente; io ricordo polemicamente che se si va ancor più indietro nel tempo la prassi era quella di vivere in palafitte e grotte. Questo per significare che oggigiorno, tenuto conto delle vigenti regole dei giorni nostri, mi appare almeno incauto celebrare un'assemblea sulle scale, a maggior ragione se fra i convenuti si contano persone con seri problemi di salute.

@ calimero71

Raccomandata AR all'amministratore firmata da tua madre, con diffida a convocare per il futuro altre assembleee condominiali sia nell'androne sia nelle scale condominiali.

E' vero che nessuna legge impedisce l'assemblea in quei luoghi, ma è la stessa legge che non impedisce agli estranei di usare quelle scale...

Quindi se l'amministratore disattende le richieste di tua madre, alla prima occasione di assemblea arruola fino ad una decina di tuoi amici e TUTTI INSIEME presentatevi a far visita a tua madre; accidentalmente vi fermerete lungo le scale disturbando e rendendo impossibile lo svolgimento dell'assemblea: a mali estremi, estremi rimedi !

Neppure luogo a norma in ottica igienica e della privacy.

Vogliamo considerare le persone estranee occasionalmente in transito per le scale o ospiti dei condòmini che potrebbero origliare ?

Oggettivamente androne e scale sono luoghi atti al transito e non alla sosta e/o agli assembramenti permanenti di qualche ora...

 

Leonardo ci ricorda che fino a qualche decina di anni fa era prassi ricorrente; io ricordo polemicamente che se si va ancor più indietro nel tempo la prassi era quella di vivere in palafitte e grotte. Questo per significare che oggigiorno, tenuto conto delle vigenti regole dei giorni nostri, mi appare almeno incauto celebrare un'assemblea sulle scale, a maggior ragione se fra i convenuti si contano persone con seri problemi di salute.

Difatti ho detto inopportuno , ma resta il fatto che non e' ne illecito ne illegale .

La domanda era se c'è norma legge etc etc che vieti di fare l' assemblea nell'androne .

La risposta e' : no .

Ricordo che non parliamo di androne in cui appunto è prassi o per meglio dire "uso" o "consuetudine" svolgersi assemblee condominiali e per quanto riguarda mia madre a chi non avesse letto il mio inizio è deceduta ad agosto ed era affetta già lei da seri problemi di salute e da maggio io (infarti, ictus cerebri e problemi deambulatori, segnalati all'amministratrice in ogni occasione), dovrò trovare soluzione in qualche reminescenza del passato di qualche ordinanza comunale o legale - giurisprudenziale :-) e se vi viene qualcosa vi ringrazio anticipatamente e vi auguro nuovamente buone feste.

×