Vai al contenuto
Paolo Stollagli

Rimozione d'automobile avente diritto

Buongiorno a tutti. Il mio condominio ha stabilito una convenzione con una ditta di rimozioni affinché quest'ultima rimuova le auto parcheggiate negli spazi assegnati al condominio stesso e che siano prive del contrassegno rilasciato dal condominio. C'è tanto di cartello attaccato al muro che spiega bene le cose. Ovviamente lo scopo è preservare la fruibilità di quei pochi posti solo per i tanti residenti, contro eventuali abusivi. Succede però che la ditta di rimozioni non intervenga solo a chiamata, ma faccia le ronde seguendo una sua tempistica. Ed è già almeno tre volte che residenti distratti parcheggiano senza esibire il contrassegno, e il carro attrezzi si porta via le loro macchine. A contarle, forse sono state rimosse più auto di residenti che d'abusivi. I residenti distratti hanno torto, perché il contrassegno va esibito. Però, seguendo la "ratio" che ha ispirato l'idea della convenzione, hanno anche ragione, perché sono autorizzati a parcheggiare lì, non sono abusivi. Nell'ultima occasione, a fronte di rimostranze la ditta di rimozioni ha sostenuto che un condomino avesse telefonato per richiedere la rimozione (affermazione poi risultata falsa), e che sulla base della convenzione loro portano via tutto ciò che non ha il contrassegno, non possono stare lì a disquisire su chi ha diritto o meno. Al di là d'essere più attenti con i contrassegni, o modificare la convenzione, o scegliere un'altra ditta di rimozioni che magari non dica bugie, c'è qualcosa che noi residenti possiamo fare per riavere indietro le somme che siamo stati obbligati a versare per riavere le nostre macchine? Grazie in anticipo per ogni risposta. Paolo

Se non c'era il contrassegno c'è poco da recriminare!

Ma perchè non lasciate fisso il contrassegno nell'auto? Magari in copia! E in aggiunta mettete per ogni posto la targa dell'auto autorizzata alla sosta?

ma scusate...come potete far rimuovere così delle auto? cioè uno arriva nel vostro condominio è distratto parcheggia e gli rubate l'auto? Per effettuare la rimozione devono esserci i casi previsti dal Cds, al limite dovreste mettere delle sbarre a delimitare i parcheggi di cui solo voi condomini avete le chiavi.

Dissento sul fatto che se non c'era il contrassegno c'è poco da recriminare, anche avessero autorizzazione comunale alla rimozione forzata per non aventi diritto servirebbe comunque per procedere alla rimozione un verbale della municipale, o di altro agente.

 

Fate attenzione che il giorno che rimuoverete la macchina di un avvocato o qualcuno che conosca il cds, potrà sporgere denuncia penale, ovviamente allo scopo di spillarvi un bel po di quattrini.

dimenticavo. ..nel caso in cui le auto rimosse siano state restituite dopo aver pagato la chiamamola "prestazione", atteso che sembra che la ditta non sia disponibile a ragionare su quel punto, l'unico modo per vedersi rimborsata la spesa sostenuta è quello di adire alle vie legali.

 

Tuttavia nutro dubbi sulla convenienza da parte di un membro del condominio, in quanto la ditta, pur avendo fatto un abuso a far rimuovere una vettura senza alcun verbale delle forze di polizia, potrebbe avere degli scarichi di responsabilità indicati in convenzione e bisogna vedere cosa dice e come lo interpreta un giudice.

Certo rimarrebbero a carico della ditta in ogni caso le spese di trasporto e custodia, quindi si potrebbe procedere nella causa solo per vedersi rimborsare quelle, ma per quella cifra così bassa impegnarsi in una lunga causa civile non lo vedo conveniente.

 

Se non avete pagato e l'auto è ancora la chiamate il 112 e pretendete che vi venga restituita, dato che non è stato redatto alcun verbale di contestazione al cds.

Salve Murobasso. Grazie per la gentile risposta. Da te e dall'altro amico che ha scritto ho capito che non sia il caso di proseguire nella questione. Non ci sono speranze.

Soddisfo le tue due curiosità.

I parcheggi condominiali non sono assegnati ai condomini attraverso la targa: abbiamo 5 parcheggi per 16 appartamenti. Chi trova posto parcheggia, e gli altri vanno in strada. Buon senso e buoni rapporti di vicinato fanno sì che il sistema funzioni.

Abitiamo in una zona con i parcheggi a pagamento, quindi i contrassegni da esporre fissi sarebbero due: quello del condominio per quando troviamo posto nei parcheggi condominiali, e quello del quartiere per quando dobbiamo parcheggiare fuori. Esteticamente a me non piace avere il parabrezza con troppi adesivi attaccati: uso la busta dove una volta si metteva l'assicurazione e vi ci espongo il contrassegno che mi serve a seconda dei casi. Si tratta di ricordarsi di alternarli. La sera incriminata, andando a buttare la spazzatura, m'ero ricordato di non aver esposto il contrassegno condominiale, ma ho pensato: sono i primi di settembre, mezzo condominio è ancóra in ferie, i posti condominiali non sono neanche tutti occupati. Perché un condomino dovrebbe stare a chiamare il carro attrezzi stasera per far rimuovere la mia macchina, che è anche abbastanza conosciuta nel palazzo (è un'auto che se ne vedono poche in giro)? Quello che non sapevo è che il carro attrezzi facesse le ronde per conto suo....

Grazie ancóra e un caro saluto.

Salve Mirko 2016. Grazie anche a te per la gentile risposta. Da te e dall'altro amico che ha scritto ho capito che non sia il caso di proseguire nella questione. Non ci sono speranze.

Scusami se ti ho tratto in inganno omettendo un aspetto fondamentale, che però nel nostro caso non era così importante: i nostri parcheggi condominiali non insistono su una strada comunale. Sono su una strada che è più o meno privata (è una vecchia storia che s'è trascinata per anni e poi è stata abbandonata al suo destino) ma che comunque non è più di competenza dei vigili. Ci sono almeno 8 cartelli in 40 metri che lo segnalano, un estraneo non può non vederli. Anch'io penso che su una strada comunale non si potrebbe usare la nostra procedura, se non mettendo, come hai detto tu, sbarre, catene o delimitazioni molto più visibili.

Quindi la querelle è tra i condomini, loro sì distratti con il contrassegno perché sono e si sentono a casa loro e quindi se ne dimenticano, e la ditta di rimozioni. La quale, se la chiami per far rimuovere un abusivo risponde che farà quel che potrà perché ha l'unico carro attrezzi lontanissimo, mentre poi, magari di notte, viene di soppiatto e se trova una macchina d'un condomino autorizzato ma senza contrassegno....zac!!!

Logicamente, è sufficiente incollare il contrassegno al parabrezza, ma io mi sento come se avessi un cane da guardia comprato per tenere lontani i ladri, e che invece è pronto a mordere me tutte le volte che torno a casa.

Grazie ancóra e un cordiale saluto.

 

Paolo il consiglio che vi è stato dato è di modificare la convenzione perché la volta che fate rimuovere (o la ditta rimuove di sua iniziativa su vostro mandato assembleare) un'auto di una persona che non ha nessun interesse di farsi "spennare" illegalmente questo vi denuncia e ha tutte le ragioni del caso.

Per lo stesso motivo essendo un rapporto privato fra voi e la ditta difficilmente potrai riavere il costo della prestazione da voi appaltata alla ditta perché appunto deliberata contrattualmente (e tu sei parte della compagine che ha deciso di dare l'incarico) seppur illegale. 

Modificato da davidino1978
davidino1978 dice:

Paolo il consiglio che vi è stato dato è di modificare la convenzione perché la volta che fate rimuovere (o la ditta rimuove di sua iniziativa su vostro mandato assembleare) un'auto di una persona che non ha nessun interesse di farsi "spennare" illegalmente questo vi denuncia e ha tutte le ragioni del caso.s 

Confermo hai ben inteso...lo volevo mettere in guardia contro probabili problemi futuri. 

Modificato da Mirko2016
rim cit integrale
×