Vai al contenuto
marodda

Revisione tabelle millesimali supercondominio

Un supercondominio è costituito da tre condomini: A, B e C, e si stabilisce che A e B pesano per il 40% e C per il 20%. Si fissano le quote millesimali per proprietari considerando le quote millesimali dei singoli edifici moltiplicate per il valore di ripartizione (0.4 e 0.2).

Fin qui tutto bene.

Poi il fabbricato B attua una revisione delle sue tabelle millesimali, per cui variano le quote dei singoli proprietari. La variazione è approvata all'unanimità dai condomini del fabbricato B.

Domanda: in riferimento alle quote millesimali del supercondominio, il valore delle quote dei singoli proprietari del fabbricato B può essere variato automaticamente in funzione della revisione attuata all'interno del fabbricato B, o deve essere stabilita dall'assemblea del supercondominio? E se vale la seconda opzione, con quale maggioranza?

Se B modifica la tabella interna al condominio (B), contribuirà alla spese del supercondominio per la quota stabilita del 40%, ossia nessuna variazione interna a B influisce nelle partizioni del supercondominio, A 40%, B 40% e C 20%

la differenza sarà solamente all'interno di B per le quote parte di ciascun condomino, ma la somma totale rappresenterà sempre il 40%

Un supercondominio è costituito da tre condomini: A, B e C, e si stabilisce che A e B pesano per il 40% e C per il 20%. Si fissano le quote millesimali per proprietari considerando le quote millesimali dei singoli edifici moltiplicate per il valore di ripartizione (0.4 e 0.2).

Fin qui tutto bene.

Poi il fabbricato B attua una revisione delle sue tabelle millesimali, per cui variano le quote dei singoli proprietari. La variazione è approvata all'unanimità dai condomini del fabbricato B.

Domanda: in riferimento alle quote millesimali del supercondominio, il valore delle quote dei singoli proprietari del fabbricato B può essere variato automaticamente in funzione della revisione attuata all'interno del fabbricato B, o deve essere stabilita dall'assemblea del supercondominio? E se vale la seconda opzione, con quale maggioranza?

B continuerà a "pesare" 0,4 come prima quindi nel supercondominio non cambierò alcunchè e le nuove quote supercondominali dei condomini B potranno adeguarsi automaticamente con i nuovi valori

le nuove quote supercondominali dei condomini B potranno adeguarsi automaticamente con i nuovi valori

è a questo cui mi riferivo...quindi si possono modificare automaticamente le quote millesimali dei proprietari del fabbricato B...

è a questo cui mi riferivo...quindi si possono modificare automaticamente le quote millesimali dei proprietari del fabbricato B...
Se B modifica la sua partizione interna, non vedo cosa potrà cambiare nelle quote che ogni palazzina deve al supercondominio, A & B continueranno a dare il 40%, c il 20%.

Capisco bene che dal punto di vista pratico non cambia niente per la palazzina B, mi interessava solo sapere se è necessario un passaggio formale di approvazione delle nuove quote millesimali per proprietari di B.

All'interno di B deve esserci una delibera di approvazione delle nuove tabelle, ma ad A e C non interessa nulla, l'importante è che B versi il suo 40% al supercondominio.

×