Vai al contenuto
Esaurita75

Problema al contrario: Vvicini che disturbano la vita di un cane e del suo proprietario.

Buongiorno,

vorrei sapere se a qualcuno è mai capitato che dei vicini (uno o forse due, non ho ancora ben chiaro) si accanissero contro la presenza di un cane al punto da inventarsi storie o fastidi che, in realtà, il cane non dà.

Mi spiego meglio. Da qualche mese abito in un attico in affitto (locatore consenziente sulla presenza del cane). Appena arrivata la mia vicina confinante (solo di pianerottolo e grazie a Dio, non di terrazza)ha cominciato a perseguitarmi con bigliettini appesi al portone, affermando che il cane perdeva peli, il cane piangeva quando andavo a lavoro, il cane abbaiava, il cane puzzava ecc.

Siccome ero appena arrivata e ho immaginato che tra trasloco, elettricisti ecc, poteva esserci stato effettivamente un disturbo, ho tergiversato, provvedendo in maggior modo al silenzio casalingo (se sapevo che veniva, che ne so, l'idraulico, portavo il cane a casa del suo dogsitter, in modo da evitare anche quel misero abbaio allo sconosciuto).

Per la questione "pianto del cane quando è solo", ho provveduto ad installare un registratore....Ecco, come immaginavo (il cane è anziano e non ha mai pianto in tutta la sua vita), anche in questa casa il cane passa le ore a dormire ed è muto come un pesce, nel senso che in 5/6 ore non dice letteralmente A!!!!

Nonostante ciò la vicina continua a perseguitarmi bussando violentemente al muro della mia casa ogniqualvolta il cane, magari alle 17 del pomeriggio mentre è im terrazza con me a giocare, emette un singolo BAU di gioia.

E anche in questi casi sopportavo.

Nei gg scorsi, però, mi è invece arrivata una comunicazione dell'amministratore (e per conoscenza alla proprietaria) che mi chiede maggiori accortezze visto che i condomini si sono lamentati del fatto che il cane "abbaia continuamente nelle ore notturne"- Abbaia nelle ore notturne????? MAI FATTO, nemmeno una volta!

Il cane dorme in stanza con me e dorme come un ghiro!!!!

A questo punto la sopportazione è finita, perchè mi sto rendendo conto che si stanno inventando tutto per farmi metter fuori dalla proprietà, non so, non capisco....considerato che il cane ha per legge ( e per regolamento) il diritto di stare qui con me.

IO a questo punto avrei intenzione di sporgere querela, perchè stanno rendendo la vita impossibile a me (sono stressata, mi viene il terrore se il cane dice un "bau" perchè so che ci saranno subito lamentele) e anche al cane, che non ha più nemmeno il diritto di aprire bocca mentre gioca in terrazza con me.

Qualcuno sa se una cosa del genere è già capitata?

Grazie mille

Se è come dici e il cane veramente non da fastidio abbaiando quando tu non ci sei o alla notte ( io ti credo non vedo perché non dovrei) non hai nulla da temere: la gente a volte non si sa perché ce l'ha con noi e usa i nostri animali come arma per attaccarci: probabilmente se tu non avessi un cane se la prenderebbero con te con un altro pretesto. L'amministratore può averti scritto per accontentare la condomina ma nella realtà può fare ben poco non potrebbe farlo nemmeno se il cane abbaiasse davvero figuriamoci nel tuo caso. L'unica cosa a mio parere di cui ti devi preoccupare è di essere creduta dal proprietario del tuo appartamento: io fossi in te gli scriverei una bella lettera in cui manifesti tutto il tuo amore per il tuo cane, digli che non lo lasceresti mai abbaiare tutto il giorno perché oltre che per i tuoi vicini ti dispiacerebbe in primis per lui. Fagli insomma capire che ti dispiace per la situazione che si è creata ma che tu in cuor tuo non ti senti responsabile...pagagli regolarmente l'affitto e fregatene della tua vicina e se ti manda altre lettere o biglietti usali per farne dei bei aereoplanini di carta o degli origami e lasciaglieli sulla porta di casa.

  • Confuso 1
Buongiorno,

vorrei sapere se a qualcuno è mai capitato che dei vicini (uno o forse due, non ho ancora ben chiaro) si accanissero contro la presenza di un cane al punto da inventarsi storie o fastidi che, in realtà, il cane non dà.

Mi spiego meglio. Da qualche mese abito in un attico in affitto (locatore consenziente sulla presenza del cane). Appena arrivata la mia vicina confinante (solo di pianerottolo e grazie a Dio, non di terrazza)ha cominciato a perseguitarmi con bigliettini appesi al portone, affermando che il cane perdeva peli, il cane piangeva quando andavo a lavoro, il cane abbaiava, il cane puzzava ecc.

Siccome ero appena arrivata e ho immaginato che tra trasloco, elettricisti ecc, poteva esserci stato effettivamente un disturbo, ho tergiversato, provvedendo in maggior modo al silenzio casalingo (se sapevo che veniva, che ne so, l'idraulico, portavo il cane a casa del suo dogsitter, in modo da evitare anche quel misero abbaio allo sconosciuto).

Per la questione "pianto del cane quando è solo", ho provveduto ad installare un registratore....Ecco, come immaginavo (il cane è anziano e non ha mai pianto in tutta la sua vita), anche in questa casa il cane passa le ore a dormire ed è muto come un pesce, nel senso che in 5/6 ore non dice letteralmente A!!!!

Nonostante ciò la vicina continua a perseguitarmi bussando violentemente al muro della mia casa ogniqualvolta il cane, magari alle 17 del pomeriggio mentre è im terrazza con me a giocare, emette un singolo BAU di gioia.

E anche in questi casi sopportavo.

Nei gg scorsi, però, mi è invece arrivata una comunicazione dell'amministratore (e per conoscenza alla proprietaria) che mi chiede maggiori accortezze visto che i condomini si sono lamentati del fatto che il cane "abbaia continuamente nelle ore notturne"- Abbaia nelle ore notturne????? MAI FATTO, nemmeno una volta!

Il cane dorme in stanza con me e dorme come un ghiro!!!!

A questo punto la sopportazione è finita, perchè mi sto rendendo conto che si stanno inventando tutto per farmi metter fuori dalla proprietà, non so, non capisco....considerato che il cane ha per legge ( e per regolamento) il diritto di stare qui con me.

IO a questo punto avrei intenzione di sporgere querela, perchè stanno rendendo la vita impossibile a me (sono stressata, mi viene il terrore se il cane dice un "bau" perchè so che ci saranno subito lamentele) e anche al cane, che non ha più nemmeno il diritto di aprire bocca mentre gioca in terrazza con me.

Qualcuno sa se una cosa del genere è già capitata?

Grazie mille

Nel tuo caso sarà la verità non lo metto in dubbio, ma chissà com'è TUTTI i proprietari dei cani hanno cani muti, silenziosi educati e che non perdono pelo. A me capitò una faccenda simile e la proprietaria sosteneva che eravamo tutti pazzi perché il suo cane era buonissimo, mentre in realtà ci fece venire l'esaurimento a tutti! Comunque.. Se ha le prove che effettivamente hai ragione tu vai dai carabinieri e sporgi denuncia per vessazione da parte dei vicini immotivata per giunta! Altrimenti... Ma perché voi proprietari di cani non andate a vivere in campagna?! È' vero che i cani puzzano e perdono pelo, e abbaiano, e' la loro natura sono animali, se li amate tanto fateli vivere in un contesto a loro più congeniale e fate vivere in pace pure gli altri.

  • Mi piace 1
Se è come dici e il cane veramente non da fastidio abbaiando quando tu non ci sei o alla notte ( io ti credo non vedo perché non dovrei) non hai nulla da temere: la gente a volte non si sa perché ce l'ha con noi e usa i nostri animali come arma per attaccarci: probabilmente se tu non avessi un cane se la prenderebbero con te con un altro pretesto. L'amministratore può averti scritto per accontentare la condomina ma nella realtà può fare ben poco non potrebbe farlo nemmeno se il cane abbaiasse davvero figuriamoci nel tuo caso. L'unica cosa a mio parere di cui ti devi preoccupare è di essere creduta dal proprietario del tuo appartamento: io fossi in te gli scriverei una bella lettera in cui manifesti tutto il tuo amore per il tuo cane, digli che non lo lasceresti mai abbaiare tutto il giorno perché oltre che per i tuoi vicini ti dispiacerebbe in primis per lui. Fagli insomma capire che ti dispiace per la situazione che si è creata ma che tu in cuor tuo non ti senti responsabile...pagagli regolarmente l'affitto e fregatene della tua vicina e se ti manda altre lettere o biglietti usali per farne dei bei aereoplanini di carta o degli origami e lasciaglieli sulla porta di casa.

Però scusa ma che consiglio incivile le dai?!?! Che significa non potrebbero fare niente anche se abbaiasse!?!? Ma che modo di fare e'?! Ma perché voi proprietari di cane vi arrogate il diritto di imporre le vostre scelte di vita agli altri, abusando di una legislazione fetente che ve lo permette?!?! Il condominio e' mio quanto tuo, e io ho IL DIRITTO di non subirmi qualcosa che non ho scelto io! Ma guarda un po'... E meno male che ti chiedi perché ce l'abbiamo con voi..

  • Mi piace 1
  • Disapprovo 1

Mamma mia...

 

Io farei così: lettera raccomandata all'amministratore e p.c. ai vicini, con su scritto che il cane, registrato, non abbaia. Sei così sicura di quanto affermi che sei disponibile a sottoporre la tua abitazione a misurazione dei limiti acustici di legge, presente il cane. Ovviamente, sono a carico del disturbato la spesa, l'iniziativa etc. Quanto al perdere peli, tu pulisci, altro non puoi fare. Dal momento che gli animali d'affezione, per legge, possono stare in condominio, scrivi che, in caso le vigorose lamentele dovessero continuare, non esiterai a dare mandato al tuo legale per risolvere la controversia nelle vie istituzionali.

Io sono una di quelle che subiscono...ma so anche che molta gente odia gli animali.

  • Mi piace 1
Che significa non potrebbero fare niente anche se abbaiasse!?!? Ma che modo di fare e'?!

Qui nessuno sa se Esaurita75 dice il vero o meno, ma in generale sono in gran parte d'accordo, è sbagliato pensare che un cane, in quanto tale, abbia il diritto di rendere "difficile" la vita agli altri, in particolare è sbagliato che il proprietario abbia il diritto di non trovare una soluzione.

  • Mi piace 1

Applicherei lo stesso discorso a tutti coloro che infastidiscono e sono rumorosi: andate a vivere in campagna. Qui si tratta di civiltà e saper vivere, che riguardi poi cani, bambini,adolescenti rumorosi o donne che non scendono dai tacchi a spillo manco per andare a buttare la spazzatura.

Siamo costretti ( perchè parliamoci chiaro, è una costrizione vivere in un fetente condominio ) a convivere, cerchiamo di non pestarci i piedi.

  • Mi piace 3
Però scusa ma che consiglio incivile le dai?!?! Che significa non potrebbero fare niente anche se abbaiasse!?!? Ma che modo di fare e'?! Ma perché voi proprietari di cane vi arrogate il diritto di imporre le vostre scelte di vita agli altri, abusando di una legislazione fetente che ve lo permette?!?! Il condominio e' mio quanto tuo, e io ho IL DIRITTO di non subirmi qualcosa che non ho scelto io! Ma guarda un po'... E meno male che ti chiedi perché ce l'abbiamo con voi..

Premetto che io non ho un cane ma un gatto e non so da cosa tu abbia potuto desumere che ce l'avessi: vedi un pò come ti è facile farti delle idee tue tutte sbagliate!. Inoltre quello che non mi piace è essere giudicata: nel forum si possono dare consigli ed ognuno può farlo in base alle proprie esperienze e non mi sembra di aver dato consigli incivili semmai incivile sembri tu per come ti sei espresso nei tuoi post. Nel forum si parla spesso di disturbi acustici e mi sembra che si sia sempre detto che l'amministratore non è tenuto ad intervenire soprattutto se a lamentarsi è un solo condomino e io a quello mi riferivo; nel caso contingente visto che non vedo perché non credere ad Esaurita75 ( se mettiamo in dubbio quello che dice allora dobbiamo dubitare di tutti quelli che scrivono nel forum o forse solo di quelli che hanno un cane sono bugiardi? mi sembra un tantino discriminante!) l'amministratore ha preso le parti senza sentire tutte e due le campane . Se non ti piacciono i cani e le persone che li posseggono sciegliti un posto dove non ci sono: magari in una bella casa isolata in campagna visto che la nuova legge permette i cani in condominio. Se non ti piace lamentati con il legislatore ma sappi che nei paesi più evoluti gli animali sono rispettati e sempre più famiglie ne posseggono uno. Credo che anche a te non farebbe male partire con l'esperienza di adottare un piccolo animale ( però A pensarci povero animale!) forse ti renderebbe più tollerante....FORSE! . I cani perdono il pelo: tu non è che per caso perdi i capelli ?

  • Mi piace 2

Dai Maila... Non aggrediamoci

Vale per Franzy74 per te per tutti noi

La vita è già così difficile

Confrontiamoci, scambiamo i pareri ed esperienze.

Buona notte, augurando che nessuno di noi abbia un vicino (adulto bambino animale) che lo disturbi.

Qui nessuno sa se Esaurita75 dice il vero o meno, ma in generale sono in gran parte d'accordo, è sbagliato pensare che un cane, in quanto tale, abbia il diritto di rendere "difficile" la vita agli altri, in particolare è sbagliato che il proprietario abbia il diritto di non trovare una soluzione.

Perché dubiti che Esaurita dica il vero? Se può essere falso il proprietario del cane non vedo perché non potrebbe esserlo anche il vicino che si lamenta

  • Mi piace 1
Dai Maila... Non aggrediamoci

Vale per Franzy74 per te per tutti noi

La vita è già così difficile

Confrontiamoci, scambiamo i pareri ed esperienze.

Buona notte, augurando che nessuno di noi abbia un vicino (adulto bambino animale) che lo disturbi.

Ciao cucu grazie per il tuo tentativo di mediazione: sai non mi piace che mi pestino i piedi e nemmeno e soprattutto chi disprezza gli animali e lo manifesta in modo così aperto: questo nella vita... nel forum non posso essere diversa. Buona notte anche a te

  • Mi piace 1

Non credo proprio si ponga il problema dell'attendibilità di quanto scritto da @Esaurita75.

Lo si può affermare semplicemente per logica.

Che interesse avrebbe a descrivere una situazione diversa dalla realtà ?

Riceverebbe, qui dal forum, suggerimenti che non troverebbero fondamento e non le potrebbero essere di alcun aiuto se non fosse come scrive.

Per me, quindi, tale questione non si pone.

 

L'altro aspetto è questo, come ha evidenziato @Maila67, ovvero: " ... l'amministratore ha preso le parti senza sentire tutte e due le campane ... ".

Si è mosso in modo parziale.

Avrebbe dovuto parlare anche con l'inquilina, considerare la sua esposizione e solo dopo provare a farsi un'idea.

 

L'atteggiamento degli altri condomini (o solo dell'altra condomina) potrebbe trovarsi al limite del vessatorio, quasi una persecuzione.

Credo che @Esaurita75 potrebbe esprimersi chiaramente in questi termini e allora, probabilmente, qualcuno tornerebbe a più miti consigli.

Situazioni come queste che si protraggono nel tempo possono logorare, trasformarsi in una sorta di violenza psicologica.

 

@Esaurita75, contatta subito l'amministratore e portalo a conoscenza della situazione com'è di fatto perché a lui, evidentemente, è stata raccontata un'altra storia da chi, forse, ha qualche fobia di troppo.

L'amministratore ha il dovere d'ascoltarti.

Contestualmente informa il proprietario, senza enfasi, ma fornendogli una chiara e semplice esposizione.

Facci sapere e ... in bocca al lupo.

Perché dubiti che Esaurita dica il vero? Se può essere falso il proprietario del cane non vedo perché non potrebbe esserlo anche il vicino che si lamenta

Veramente io ho scritto:

 

Qui nessuno sa se Esaurita75 dice il vero o meno

Che significa che in questa discussione conosciamo solo una campana, a meno che tu abiti in quel condominio e conosci in prima persona i fatti.

 

Comunque il mio pensiero, a prescindere che Esaurita abbia ragione o meno, questo noi non lo sappiamo, è che non perché si tratta di un cane, o di altro animale, dobbiamo assoggettarci come fosse una divinità.

D'accordo amare gli animali ma se permetti prima amo me stesso e chi (persone) vivono con me.

  • Mi piace 1
Veramente io ho scritto:

Che significa che in questa discussione conosciamo solo una campana, a meno che tu abiti in quel condominio e conosci in prima persona i fatti.

 

Comunque il mio pensiero, a prescindere che Esaurita abbia ragione o meno, questo noi non lo sappiamo, è che non perché si tratta di un cane, o di altro animale, dobbiamo assoggettarci come fosse una divinità.

D'accordo amare gli animali ma se permetti prima amo me stesso e chi (persone) vivono con me.

Chi trattattiamo come divinità molto spesso sono gli amministratori a cui spesso si attribuiscono poteri che non hanno e verità che dagli stessi scaturiscono ma che verità non sono: amare le persone significa anche amare e soprattutto rispettare anche i loro animali in quanto chi ne possiede uno a livello di affettività non fa differenze con un altro famigliare. Se tu fai fatica a capire questa cosa è perché non hai esperienza personale in questo campo. Nel mio condominio ci sono 2 cani uno anche di grossa taglia: abbaiano? ogni tanto così come ogni tanto alcuni discutono, altri alzano la musica altri fanno rumore quando si alzano alle 4 per andare al lavoro. Non è IMPOSSIBILE che chi ha un cane non lo sappia gestire così come non è IMPOSSIBILE che chi i cani li detesta o detesta per qualche motivo recondito il loro proprietario si inventi le cose, come nel caso contingente.

amare le persone significa anche amare e soprattutto rispettare anche i loro animali in quanto chi ne possiede uno a livello di affettività non fa differenze con un altro famigliare.

Si certo, fino a che gli animali sono gattini puffolosi, poi la tua prospettiva scommetto che cambia verso chi colleziona ragni, serpenti o scorpioni, intendo in casa.

 

Insomma io non sono S. Francesco o un Profeta che va in giro a dispensare amore e fraternità, non parlo con le piante e se avessi un cane non lo umanizzerei parlandogli dei miei problemi o peggio, come fanno in tanti, come se fosse un neonato, magari vestendolo con cappottini e scarpine.

Ma nemmeno li maltratto, piuttosto rispetto chi li ha.

Però se abbaia, forte, gran parte della giornata iniziano a girarmi un po' le scatole.

Si certo, fino a che gli animali sono gattini puffolosi, poi la tua prospettiva scommetto che cambia verso chi colleziona ragni, serpenti o scorpioni, intendo in casa.

 

Insomma io non sono S. Francesco o un Profeta che va in giro a dispensare amore e fraternità, non parlo con le piante e se avessi un cane non lo umanizzerei parlandogli dei miei problemi o peggio, come fanno in tanti, come se fosse un neonato, magari vestendolo con cappottini e scarpine.

Ma nemmeno li maltratto, piuttosto rispetto chi li ha.

Però se abbaia, forte, gran parte della giornata iniziano a girarmi un po' le scatole.

Guarda credo che alla maggior parte della gente piacciano i cani , i gatti , i criceti, i conigli nani, ecc. ma tu ti sei rivolto a me e credimi io amo ogni sorta di animale senza eccezione e non perché io sia S. Francesco, non sono neppure vegetariana, ma trovo gli animali anche i serpenti e i ragni, affascianti e mi piece anche fotografarli: ho delle foto meravigliose di ragni , bruchi, cavallette. Come me penso ci siano tante altre persone ( io ne conosco parecchie) e sono convinta che dal rispetto e dalla conoscenza degli animali si possa capire e rispettare molto di più il prossimo.

Provaci: prendi ad esempio un pesce rosso o anche due ma non nella boccia ma in un piccolo acquario e quando sei stressato mettiti ad osservarli....vedrai rimarrai stupito! se poi hai un figlio farai felice pure lui!

Provaci: prendi ad esempio un pesce rosso o anche due ma non nella boccia ma in un piccolo acquario e quando sei stressato mettiti ad osservarli....vedrai rimarrai stupito! se poi hai un figlio farai felice pure lui!

Rispetto e ammiro il tuo amore per gli animali e ti ringrazio per queste lezioni di vita, spero però, mi auguro, di non dover ritrovarmi a fissare un pesce rosso prigioniero in una boccia di vetro per sfogarmi dallo stress 😂

Terapia del pesce rosso, giusto per non parlare sempre di amministratori dispese ecc

Premesso che io amo gli animali ma non li tengo perché con la vita che faccio non ho ne tempo ne spazio da dedicare loro. Allora: la terapia del pesce rosso è un ottimo antistress. Non per caso le sale d'attesa di molti dentisti hanno un piccolo acquario.

Comunque lo stress io adesso me lo sto facendo passare in altro modo: seduta al sole nel cortile della cas di campagna, indipendente, alla faccia del condominio! Qui l'unico condominio e' la veduta sulle colline e il cinguettio degli uccelli

  • Mi piace 1

L'abbaio del cane può essere veramente di disturbo se frequente e ossessivo.

Lo può essere anche se non è del condominio (dell'edificio) in cui viene percepito come un invadente disturbo e queste situazioni sono più che frequenti: i suoni e i rumori non si confinano col perimetro della proprietà.

Certamente, in talune situazioni, il proprietario dell'animale deve essere richiamato e invitato a dare soluzione.

 

Non è il caso qui trattato, perché l'esposizione, come mi sono permesso di riportare nel Post 12, va considerata veritiera; diversamente non avrebbe senso disquisire praticamente su ogni thread.

Ciao cucu grazie per il tuo tentativo di mediazione: sai non mi piace che mi pestino i piedi e nemmeno e soprattutto chi disprezza gli animali e lo manifesta in modo così aperto: questo nella vita... nel forum non posso essere diversa. Buona notte anche a te
Ormai un Italia funziona così, o subiamo di tutto senza fiatare oppure diventiamo omofobi, crudeli con gli animali, poco tolleranti... La gente come te usa questo modo abbastanza sgradevole e meschino di strumentalizzare le situazioni per rendere giusti propri concerti o idee che di giusto NON HANNO NULLA. Io non disprezzo gli animali ma i padroni che non sanno educarli e non rispettano gli altri che non li hanno quelli li disprezzo eccome!! Perché sono incivili!! E se potrebbe essere vero che la signora che scrive non mente, credo altrettanto che la gente non prende di mira i cani se non rompono i coglioni, perché ognuno ha la sua vita e a meno non sia un pazzo, si richiede solo di poterla vivere con serenità, magari senza subire latrati e abbai continui tutto il giorno! Detto ciò, continuo a ribadire che la tua frase anche se abbaiasse non possono farti nulla di un'inciviltà unaudita e rivelatrice di un certo modo di pensare e di agire molto comune ormai, haime', e che spesso e' proprio la causa di tanti problemi sociali, non solo condominiali. Imparate a rispettare gli altri invece di cercare per forza di avere ragione quando non l'avete.

L'Italia funziona così: tu non puoi farci nulla? tu poco tollerante lo sei già.

 

Non disprezzi gli animali ma i padroni: a me sembra di capire che disprezzi entrambi e pure la sottoscritta senza conoscermi.

 

La gente come te: e io come sono? Sei un sensitivo o un presuntuoso?

 

coglioni: termine moooolto civile

 

Almeno che non sia pazzo: sai quanti "pazzi"ci sono in giro e la maggior parte sembra abiti nei condomini

 

Continuo a ribadire: ribadisci fino a che vuoi, visto che per te è più facile ribadire che capire a quanto pare...

Causa di problemi sociali:certo che mi conosci proprio bene!

 

Imparate a rispettare: al plurale...chi io e la proprietaria del cane o io e l'Italia? Magari vengo a lezione da te visto che questo tuo post ha un tono veramente rispettoso e cordiale e soprattutto tollerante:p

DIMANTICAVO: nel caso di Franzy74 non servono i pesci rossi ma consiglierei dei pesci piranha !

E se potrebbe essere vero che la signora che scrive non mente, credo altrettanto che la gente non prende di mira i cani se non rompono i coglioni, perché ognuno ha la sua vita e a meno non sia un pazzo ...
@Franzy74, non capisco per quale motivo per sostenere il tuo pensiero tu debba insistere nell'alimentare dubbi sulla veridicità dell'esposizione data in apertura del thread.

Questo che ho quotato è un palese ossimoro.

Ci sono persone con scarso senso civico (e tra questi vi sono certamente anche proprietari di cani) ma anche proprietari e inquilini prevenuti e quindi predisposti in modo negativo nei confronti di chi, a loro modo di vedere, appare (solo appare) come una presenza destabilizzante.

  • Grazie 1

Cara Esaurita 75 - autrice del post: non sono esperta in questioni riguardanti animali in condominio (io nella vita ho avuto solo una gatta, per 22 anni 🙂

L'Italia funziona così: tu non puoi farci nulla? tu poco tollerante lo sei già.

 

Non disprezzi gli animali ma i padroni: a me sembra di capire che disprezzi entrambi e pure la sottoscritta senza conoscermi.

 

La gente come te: e io come sono? Sei un sensitivo o un presuntuoso?

 

coglioni: termine moooolto civile

 

Almeno che non sia pazzo: sai quanti "pazzi"ci sono in giro e la maggior parte sembra abiti nei condomini

 

Continuo a ribadire: ribadisci fino a che vuoi, visto che per te è più facile ribadire che capire a quanto pare...

Causa di problemi sociali:certo che mi conosci proprio bene!

 

Imparate a rispettare: al plurale...chi io e la proprietaria del cane o io e l'Italia? Magari vengo a lezione da te visto che questo tuo post ha un tono veramente rispettoso e cordiale e soprattutto tollerante:p

Per cui fammi capire, tu puoi dare giudizi su di me dandomi tra le tante cose della poco animalista, ed io su di te non posso dire nulla perché NON TI CONOSCO?! Ma perché tu invece conosci me per potermi catalogare così?! Ti riempi la bocca di parole come educazione e ti scandalizzi per il termine coglioni, ma tu pensi di essere tanto educata in quello che dici a quelli che non condividono le tue idee?

Ospite
Questa discussione è chiusa.
×