Vai al contenuto
Sara S.

Pensilina balcone aggettante ultimo piano

Salve, vorrei sottoporre alla vostra attenzione un caso riguardante la ripartizione delle spese inerenti la pensilina di un balcone sottostante al mio appartamento. 
Abito in un palazzo al quinto ed ultimo piano. L'appartamento in cui vivo è stato aggiunto dalla stessa impresa costruttrice successivamente alla realizzazione del palazzo poiché non previsto originariamente. L'appartamento possiede una terrazza a livello di appartenenza condominiale ma con accesso esclusivo dalla mia abitazione. La terrazza è ripartita con altro condomino confinante al piano e funge da copertura agli appartamenti sottostanti. Poiché l'inquilina del piano inferiore presenta delle infiltrazioni nelle pareti della sua abitazione, in fase di assemblea l'amministratore ha comunicato che la ripartizione delle spese di impermeabilizzazione della terrazza dovrà essere suddivisa per 1/3 dal proprietario dell'appartamento che ha accesso esclusivo alla terrazza ed i restanti 2/3 suddivisi fra i proprietari della colonna coinvolta dalla copertura della terrazza. Nel preventivo dei lavori da eseguire si è deciso di impermeabilizzare anche la pensilina sovrastante l'ultimo balcone aggettante appartenente al piano sottostante. Tale pensilina orizzontale costituita da materiale laterizio/tondini ferro/cemento, di sagoma pari al piano di calpestio del balcone, risulta essere allo stesso livello della terrazza ma non calpestabile per la presenza del parapetto che ne impedisce perciò l'utilizzo. Secondo l'amministratore la spesa da sostenere per la pensilina dovrebbe essere ripartita nello stesso modo in cui si sta procedendo con la terrazza ovvero 1/3 a mio carico ed i restanti 2/3 a carico degli inquilini della colonna sottostante. Poiché nutro dei dubbi al riguardo vorrei chiedere se effettivamente l'amministratore abbia ragione in merito alla procedura che sta applicando.

Grazie in anticipo

IMG-20190225-WA0009.jpg

IMG-20190225-WA0010.jpg

IMG-20190225-WA0011.jpeg

IMG-20190225-WA0013.jpeg

IMG-20190226-WA0004.jpeg

IMG-20190225-WA0015.jpeg

Ciao

Viste le foto, è certo che quella pensilina aggettante può essere considerata in vario modo. Potrebbe trattarsi di un prolungamento del solaio e quindi come tale di proprietà del lastrico solare, vista la pavimentazione, o essere considerata solo come funzione di copertura per la terrazza sottostante.

Tutte e due le tesi non sono da scartare per cui personalmente spiegherebbe l'assemblea la doppia interpretazione possibile e poi suggerirei di uniformare la stessa con la manutenzione del lastrico solare. Infatti che la stessa non sia calpestabile, potrebbe essere frutto della rinuncia di che aveva all'uso esclusivo del lastrico solare.

Grazie per la sua risposta. Se venisse perciò considerato come prolungamento del solaio e quindi di proprietà del lastrico solare, dovendo pagare ugualmente 1/3, avrei diritto di estendere la terrazza spostando il parapetto attorno a questa parte aggettante o dovrei comunque chiedere il consenso al condominio? 

Sara S. dice:

Grazie per la sua risposta. Se venisse perciò considerato come prolungamento del solaio e quindi di proprietà del lastrico solare, dovendo pagare ugualmente 1/3, avrei diritto di estendere la terrazza spostando il parapetto attorno a questa parte aggettante o dovrei comunque chiedere il consenso al condominio? 

Ciao

Se dicono che è tuo Certo che puoi spostare il parapetto naturalmente nel rispetto dell'estetica del palazzo ed è il punto dove i condomini potrebbero discutere la cosa

Quella pensilina è stata costruita a copertura dei balconi sottostanti,non ha parapetti di protezione e non è calpestabile.Quindi non hai e non potevi ottenere nemmeno l'uso esclusivo.

Tu non hai nulla a che vedere,pertanto la spesa va ripartita solo hai balconi coperti per mlm.

La tua proprietà termina con il muretto/parapetto,escluso l'esterno che fa parte della facciata.

 

https://www.condominioweb.com/pensiline-spese.15655

Modificato da giglio2
giglio2 dice:

Quella pensilina è stata costruita a copertura dei balconi sottostanti,non ha parapetti di protezione e non è calpestabile.

Tu non hai nulla a che vedere,pertanto la spesa va ripartita solo hai balconi coperti per mlm.

La tua proprietà termina con il tuo parapetto,escluso l'esterno che fa parte della facciata.

Ciao, grazie del tuo parere. Anch'io ho avuto lo stesso dubbio al riguardo. Il punto è che vorrei capire se esiste una legge o anche qualche sentenza a tutela di questi casi altrimenti dovrò pagare 1/3 anche per questa pensilina senza avere la possibilità che venga riconosciuta come mia proprietà dal momento che alcuni condomini stanno pagando la parte a loro spettante come copertura dei loro appartamenti e quindi non potendo nemmeno usufruirne spostandone il parapetto 

Il punto è di che cifra state parlando? Perché a occhio parliamo di pochi euro e il consiglio è di mettervi d'accordo.

II. Se si tratta di cose destinate a servire i condomini in misura diversa, le spese sono ripartite in proporzione dell'uso che ciascuno può farne.

 

--link_rimosso--

Ritengo che la pensilina altro non sia che la riproposizione, in corrispondenza del solaio del lastrico solare, della soletta dei balconi sottostanti al solo scopo di completare in modo uniforme la facciata.

Se il progettista avesse voluto prolungare il solaio del lastrico solare con un balcone aggettante  avrebbe reso la soletta - pensilina calpestabile e l’avrebbe dotata di parapetto per consentire l’affaccio.

In tal caso il balcone – pensilina sarebbe stato considerato alla medesima stregua di tutti gli altri balconi sottostanti, ovvero un balcone aggettante, di proprietà condominiale o privata in relazione alla proprietà comune o esclusiva del lastrico solare.

Pertanto, ritengo che la pensilina sia condominiale e che la spesa della sua manutenzione debba ripartirsi fra tutti i condomini in proporzione ai millesimi di proprietà generale.

A mio avviso, se volessimo estendere le conclusioni della la sentenza cui rimanda giglio 2, il 50% della spesa dovrebbe essere attribuito al proprietario dell’abitazione il cui balcone è sovrastato dalla pensilina e l’altra metà a tutti i partecipanti al condominio in base alla tesi secondo cui la pensilina oltre a proteggere la facciata protegge anche il balcone sottostante (art. 1123 c.c. secondo comma).

La suddetta conclusione della Corte è contraddizione con tutte le altre in cui si considerano in balconi aggettanti proprietà esclusiva dei proprietari delle abitazioni cui consentono l’affaccio, non avendo alcuna funzione di copertura dei balconi sottostanti, argomento su cui si basa la conclusione della sentenza citata.

 

 

G.Ago dice:

A mio avviso, se volessimo estendere le conclusioni della la sentenza cui rimanda giglio 2, il 50% della spesa dovrebbe essere attribuito al proprietario dell’abitazione il cui balcone è sovrastato dalla pensilina

Quel 50% è riferito nel caso se,la pensilina fosse un cerchio intorno al palazzo calpestabile da chi ha il possesso. Nel nostro caso è stata creata solo a protezione dei balconi.

Quindi non posso nemmeno condividere che vada ripartita a tutti.

Modificato da giglio2
giglio2 dice:

Quella pensilina è stata costruita a copertura dei balconi sottostanti,non ha parapetti di protezione e non è calpestabile.Quindi non hai e non potevi ottenere nemmeno l'uso esclusivo.

Tu non hai nulla a che vedere,pertanto la spesa va ripartita solo hai balconi coperti per mlm.

La tua proprietà termina con il muretto/parapetto,escluso l'esterno che fa parte della facciata.

 

https://www.condominioweb.com/pensiline-spese.15655

Ciao

potrebbe anche essere corretta la tua interpretazione, ma non ne sarei così fermamente sicuro e certo, ed è per questo che ho parlato di possibilità di pareri diversi.

Tu affermi che quella pensilina non è sua e che ha solo funzioni di copertura per le terrazze sottostanti.

Potrebbe anche essere, ma allora, lei non partecipa alla spesa di manutenzione della stessa e la spesa dovrà essere ripartita tra solo chi è coperto dalla stessa.  Quindi anche il terrazzo aggettante immediatamente sotto apre un nuovo elemento di discussione: " il suo terrazzo è solo suo o fa da copertura per i piani sottostanti ?  Questo comporta che tale pensilina soprastante, se fa da copertura solo a lui, se la paga tutta lui, ma se fa da copertura in verticale, se la dividono tutti i terrazzi nella verticale.  Ciò comporta anche una anomalia ulteriore sui terrazzi aggettanti.

 

×