Vai al contenuto
compasso

Opere di adeguamento in locale commerciale

Opere di adeguamento in un locale commerciale in condominio.

A seguito di lamentele pretestuose, di parte dei condomini, oltre che un infondato sospetto di opere abusive su parti comuni, l'amministrazione del condominio riporta il tutto in assemblea, che dispone di incaricare un tecnico ingegnere, ad effettuare un sopralluogo nel locale per verificare e riportare il parere sulla regolarità della ristrutturazione.

L'accesso viene concesso dal conduttore, viene stilato un verbale che viene sottoscritto dal conduttore e dai consiglieri e dal tecnico, ma non dal locatore che rifiuta di sottoscrivere.

Il costo di questa perizia viene posto a carico del condomino proprietario/locatore che rifiuta l'attribuzione del costo, adducendo di non essere stato presente in assemblea, ne di aver dato cenno di assenso alla perizia, ma lasciando libertà al conduttore di decidere in merito.

Chi paga la perizia ?

Grazie.

Grazie della risposta !

La perizia andrebbe addebitata al condominio nella sua totalità, ma credo escludendo proprietario del locale non presente in assemblea ?

Le spese peritali le paga chi ha commissionato la perizia.

Il proprietario del locale, in quanto condomino, parteciperà con i propri millesimi.

E' ininfluente che non abbia partecipato all'assemblea; anche se avesse partecipato e votato contro, se si raggiunge la doppia maggioranza, la delibera è valida per tutti.

×