Vai al contenuto
moses

Oneri accessori - GDPR 2016/679

Chiedo di sapere da chi conosce a fondo la materia se l'Amministratore può legittimamente inserire il nominativo del conduttore nei rendiconti e bilanci preventivi ufficiali, senza per questo incorrere nel trattamento illecito dei dati personali dell'inquilino in violazione del regolamento GDPR (UE) 2016/679. Da quanto ne so io, l'Amministratore è tenuto per legge a conoscere e compilare sul conto dell'inquilino solo il Registro Anagrafe Condominiale e non i bilanci ufficiali vincolanti solo per i condomini proprietari; per questo deve fare riferimento solo al condomino/locatore. Grazie

moses dice:

in violazione del regolamento GDPR (UE) 2016/679

In un condominio alcuni conduttori pagano direttamente il riscaldamento centralizzato e compaiono nell'elenco del rendiconto. Nello stesso condominio per i bilanci delle spese condominiali compaiono sia il nominativo del proprietario sia quello del conduttore.

 

E' del tutto normale che i condomini debbano e vogliano sapere chi abita nel condominio. 

 

Il GDPR è utilissimo per creare confusione.

 

Spurgo, grazie della partecipazione  e della risposta perchè comunque dà modo di ampliare il confronto su un problema e di non sottovalutarlo; capisco che alcune novità legislative possano aggravare e creare confusione a chi gestisce quotidianamente un Condominio; ma il problema nasce quando si è di fronte a delle controversie tra locatore e conduttore; in quel caso vi è la necessità di distinguere con chiarezza i ruoli di ciascuno e naturalmente l'Amministratore diventa un riferimento importante per le parti in causa; quello che voglio dire è che la corretta gestione o meno dell'Amministratore anche nelle scritture contabili può fare la differenza tra le ragioni dell'uno e le ragioni dell'altro, specie se poi, come spesso succede, si arriva ad un giudizio civile.

Forse non riesco ad intercettare la domanda.

Ma rifletti su questo: nei "nuovi" contratti agevolati predisposti dal Ministero dei Trasporti è prevista la partecipazione dei conduttori alle assemblee condominiali in merito alla gestione delle spese ordinarie.

 

Ma io per violazione della privacy intendo cose più "spesse" dell'inserire il cognome di un conduttore in un rendiconto che necessariamente deve essere "pubblico" all'interno del Condominio.

Da condomino, quale sono, mi sono stupito che il mio amministratore abbia fornito il mio cellulare ad un fornitore senza chiedermi il consenso: questa forse al limite è violazione della privacy, ma sinceramente lascio perdere... perché dovrei mettermi a rileggere tutto il papiro e comunque c'era un problema da risolvere urgentemente.

×