Vai al contenuto
Harrison

OMESSA DENUNCIA al COMUNE x ABUSO EDILIZIO

Buongiorno a tutto il forum e sono qui a porvi questa domanda , ossia se L'amministratore non denuncia un abuso edilizio effettuato da un condomino, in cosa incorre?

Buongiorno a tutto il forum e sono qui a porvi questa domanda , ossia se L'amministratore non denuncia un abuso edilizio effettuato da un condomino, in cosa incorre?

Domanda piuttosto generica e "vaga", l'amministratore deve compiere tutti gli atti utili alla conservazione della cosa comune (BCNC Beni Comuni Non Censibili), per esempio se qualcuno si appropria o cerca di appropriarsi di un giardino condominiale o vi costruisca sopra un appartamento a suo uso esclusivo egli è tenuto a cercare di impedirlo con i mezzi che ha a disposizione, se non "difende" i beni condominiali può essere revocato per giusta causa dalla carica. Non può, o meglio non è obbligato, a denunciare un "presunto" abuso edilizio realizzato nelle private abitazioni/unità immobiliari, tale "presunto" abuso edilizio può viceversa essere "segnalato" ai vigili urbani anche da un passante estraneo al condominio che passeggiando si accorga o pensi che sia stato realizzato un qualsivoglia abuso edilizio (ad esempio una veranda che viene chiusa con aumento di cubatura), i vigili, anche se non è accertato che di abuso si tratti saranno giocoforza obbligati a fare un controllo

Ciao, confermando totalmente quanto scritto da Alfonso, aggiungo soltanto che spesso sfugge il fatto che l'amministratore deve occuparsi solo ed esclusivamente di porzioni di fabbricato comuni, di fatti condominiali, di vicende che riguardano la "cosa" comune, non di problemi privati, presumendo che l'abuso che intende Harrison sia, eventualmente, effettuato all'interno di una u.i.

Ciao

Potrebbe non essere del tutto così. L'abuso può determinare una lesione del decoro che comunque va valutata dal giudice. Certo che il buonsenso aiuta a distinguere tra una tettoia e una baracca. Ma la tutela del decoro è competenza dell'amministratore. Come pure il rispetto del regolamento di condominio. Se esso recava precise disposizioni in merito a costruzioni sulle porzioni di proprietà, decoro, etc. sempre l'amm.re è tenuto a far rispettare il regolamento.

 

Nel caso esposto non è chiaro se la questione sia stata trattata in assemblea e sia stato deliberato che l'amministrtatore avrebbe dovuto provvedere con esposto. In tal caso, avrebbe dovuto ottemperare o comunicare il suo diniego ed eventualmente dimettersi. Diverso il caso della segnalazione del singolo. In tal caso, se egli si ritenga danneggiato dall'operato dell'amm.re può rivolgersi all'AG.

 

Meglio ricordare che nel caso in cui il decoro sia già stato leso da precedenti abusi, magari condonati, il giudice non può riconoscere adesso una lesione del decoro e l'eventuale decremento di valore dell'immobile. Anche se l'amm.re non è un giudice, potrebbe fare un simile ragionamento.

Buongiorno a tutto il forum e sono qui a porvi questa domanda , ossia se L'amministratore non denuncia un abuso edilizio effettuato da un condomino, in cosa incorre?

L'amministratore non è lo sceriffo dell'edificio:è ben altro.

Visto che hai notato l'abuso perchè non lo fai tu direttamente; è comodo cercare vie di fughe.

L'amministratore non è lo sceriffo dell'edificio:è ben altro.

Visto che hai notato l'abuso perchè non lo fai tu direttamente; è comodo cercare vie di fughe.

Appunto.....!

Ciao

Buongiorno a tutto il forum e sono qui a porvi questa domanda , ossia se L'amministratore non denuncia un abuso edilizio effettuato da un condomino, in cosa incorre?

Ho tre domande:

1)L'abuso edilizio dove è stato effettuato, nella sua proprietà o nelle parti comuni?

2)Che tipo i lavoro è stato eseguito?

3)Perchè, se è un abuso, posti la domanda al forum e non vai o telefoni ai vigili?

Salve a tutti e voglio rispondere alle domande che mi ha posto Carmine admin, ossia che l'abuso edilizio e' stato fatto su una parte comune di un condominio , per meglio dire dei velux oltre misura sul tetto dello stabile e per ultimo non ho detto che non segnalerò' l'abuso direttamente visto che l'amministratore con cui mi devo rapportare segnala solo cosa gli fa comodo!! Infine x Nicola L. E x Brico! sappiate che io al contrario di quanto pensiate sono un tipo che sta provvedendo a richiedere la revoca giudiziale del mio amministratore e segnalarlo alla guardia di Finanza per altri motivi ancora, quindi ci metto la faccia ,sia nel condominio che davanti alle autorità,.

Salve a tutti e voglio rispondere alle domande che mi ha posto Carmine admin, ossia che l'abuso edilizio e' stato fatto su una parte comune di un condominio , per meglio dire dei velux oltre misura sul tetto dello stabile e per ultimo non ho detto che non segnalerò' l'abuso direttamente visto che l'amministratore con cui mi devo rapportare segnala solo cosa gli fa comodo!! Infine x Nicola L. E x Brico! sappiate che io al contrario di quanto pensiate sono un tipo che sta provvedendo a richiedere la revoca giudiziale del mio amministratore e segnalarlo alla guardia di Finanza per altri motivi ancora, quindi ci metto la faccia ,sia nel condominio che davanti alle autorità,.

Se per "oltre misura" si riferisce al fatto che i velux "svettano" rispetto alla copertura determinando un aumento di cubatura l'eventuale abuso esiste qualora chi lo ha fatto non ha richiesto le necessarie autorizzazioni, l'apertura di "finestre" senza aumento della cubatura è viceversa lecito per coloro che utilizzano tale copertura

×