Vai al contenuto
CondominoPestato

Nuova riforma: Termini redazione rendiconto

Salve, non mi è chiara la norma del codice civile 1130 al comma 10 che recita

 

10) redigere il rendiconto condominiale annuale della gestione e convocare l'assemblea per la relativa approvazione entro centottanta giorni.

 

Che si intende per rendiconto annuale ?!? l'annualità va da che data a che data ?!?

 

Perentoriamente va da giorno 1/1/201x al 31/12/201x o è soggetta a casistiche particolari ?!?

 

E' regolare un rendiconto per l'anno 2013 partendo da Novembre 2013 fino a Ottobre 2014 esempio ?!?

 

o meglio il rendiconto dell'anno 2013 va da che data a che data ?!?

Si intende 180 giorni dopo la chiusura dell'anno di gestione, in qualsiasi periodo dell'anno questa si chiuda.

Quindi se l'amministratore viene nominato a Maggio? significa che dopo aprile dell'anno dopo ci sono sei mesi di tempo. Ho capito bene ?!?

Se l'amministratore viene nominato al 15 maggio l'anno della sua gestione finirà il 14 maggio dell'anno successivo, per cui il tempo per presentare il rendiconto e farlo approvare scadrà 180 giorni dopo, poco meno di 6 mesi dopo, ovvero al 10 novembre 2014

Oppure 180 giorni dopo la scadenza del bilancio annuale del condominio, che di solito coincide con la nomina/riconferma dell'amministratore, ma alla volte non è così, e le due date potrebbero essere diverse.

Quindi se l'amministratore viene nominato a Maggio? significa che dopo aprile dell'anno dopo ci sono sei mesi di tempo. Ho capito bene ?!?

Non esattamente.

Un conto è la NOMINA amministratore che normalmente avviene in un'assemblea post chiusura anno di gestione

Un altro è l'ANNO di gestione da rendicontare.

 

Esempio

Condominio con gestione 1/9/13-31/8/14 i 180 giorni decorreranno dal 1/9/2014.

 

Il periodo di gestione normalmente è stabilito o dal regolamento o dalla prassi derivante dal primo anno di formazione del condominio.

ok, adesso è chiaro.

 

Senza dare troppo nell'occhio, dove posso trovare questa informazione? guardando i precedenti bilanci / rendiconti ?!?

Si, sul bilancio/consuntivo si scrive di norma la data di chiusura, ovvero una frase del genere, ad esempio;

- Bilancio anno 2013 - 2014 chiuso al 14 maggio 2014

Scusate se mi infilo nella discussione.

La mia domanda è questa:

L'amministratore DEVE rendicontare entro i 180 giorni dopo la scadenza naturale della gestione?

Oppure, deve convocare l'assemblea entro i 180 giorni dopo.. ecc.?

Perchè non è la stessa cosa.

L'amministratore potrebbe convocare l'assemblea per l'approvazione del bilancio nei termini dei 180 giorni dopo e fissarla 3/4/5 mesi dopo.

Potrebbe succedere?

Grazie a chi mi chiarirà questo aspetto.

Scusate se mi infilo nella discussione.

La mia domanda è questa:

L'amministratore DEVE rendicontare entro i 180 giorni dopo la scadenza naturale della gestione?

Oppure, deve convocare l'assemblea entro i 180 giorni dopo.. ecc.?

Perchè non è la stessa cosa.

L'amministratore potrebbe convocare l'assemblea per l'approvazione del bilancio nei termini dei 180 giorni dopo e fissarla 3/4/5 mesi dopo.

Potrebbe succedere?

Grazie a chi mi chiarirà questo aspetto.

E' lo stesso problema della convocazione ex ert. 66 c.c., entro 10 giorni ma con data adunanza indefinita.

Forse le lobby hanno inteso volutamente non fare chiarezza per dare lavoro a chi frequenta i Tribunali.

A me personalmente 180 giorni per la presentazione di un consuntivo in cui generalmente si discute il preventivo dell'anno seguente sembrano un'eternità e ritengo che si debba TENERE L'ADUNANZA non più di 90/120 giorni oltre la chiusura dell'esercizio.

 

Ad ogni modo l'art. 1130 non è inderogabile e l'assemblea, con la maggioranza qualificata, può stabilire, creando/modificando il regolamento di condominio, dei periodi massimi adeguati entro i quali convocare le assemblee e tenere le adunanze.

cc Art. 1130 Attribuzioni dell'amministratore

L'amministratore, oltre a quanto previsto dall'articolo 1129 e dalle vigenti disposizioni di legge, deve:

- 10) redigere il rendiconto condominiale annuale della gestione e convocare l'assemblea per la relativa approvazione entro centottanta giorni.

Da quanto dice questo articolo, il bilancio a rendiconto deve essere approvato in assemblea entro 180 giorni dalla chiusura.

 

Esempio, chiusura del bilancio il 30 giugno 2014, la relativa assemblea e l'approvazione deve avvenire entro il 27 dicembre 2014

cc Art. 1130 Attribuzioni dell'amministratore

- 10) redigere il rendiconto condominiale annuale della gestione e convocare l'assemblea per la relativa approvazione entro centottanta giorni.

Da quanto dice questo articolo, il bilancio a rendiconto deve essere approvato in assemblea entro 180 giorni dalla chiusura.

 

Esempio, chiusura del bilancio il 30 giugno 2014, la relativa assemblea e l'approvazione deve avvenire entro il 27 dicembre 2014

Dalle mie rimembranze scolastiche, grammaticalmente parlando, la proposizione (frase) principale che non ha bisogno di proposizioni subordinate è:

(l'amministratore deve) convocare l'assemblea.

 

Anche facendo l'analisi logica, l'oggetto resta sempre l'assemblea ed i 180 giorni sono accordati al complemento oggetto (convocazione assemblea) e non al complemento di tempo (180 giorni):

 

L'amministratore = soggetto sottinteso

(deve) convocare = predicato verbale

l'assemblea = complemento oggetto

entro 180 giorni = complemento di tempo determinato

per la relativa approvazione = complemento di fine

 

Però ci vorrebbe un docente di lingua italiana per confermare la mia disamina.

Secondo il mio parere, e dato che l'amministratore deve presentare il resoconto in assemblea entro 180 giorni dalla chiusura e farlo approvare dall'assemblea, per derogare da questo ci deve essere l'unanimità (1000/1000).

Per cui qualsiasi condomino non soddisfatto entro questo limite dell'art 1130 cc (180 giorni), potrebbe adire al Giudice e richiedere la revoca dell'amministratore, con la procedura prevista dall'art 1129 cc, fatto salvo che l'assemblea all'unanimità come detto, non abbia concesso più tempo per la presentazione del resoconto a consuntivo e la relativa approvazione.

 

cc art 1129 (inderogabile)

...

.... i condomini, anche

singolarmente, possono chiedere la convocazione dell'assemblea per far cessare la violazione e

revocare il mandato all'amministratore. In caso di mancata revoca da parte dell'assemblea, ciascun

condomino può rivolgersi all'autorità giudiziaria; in caso di accoglimento della domanda, il

ricorrente, per le spese legali, ha titolo alla rivalsa nei confronti del condominio, che a sua volta può

rivalersi nei confronti dell'amministratore revocato.

Costituiscono, tra le altre, gravi irregolarità:

1) l'omessa convocazione dell'assemblea per l'approvazione del rendiconto condominiale, il ripetuto

rifiuto di convocare l'assemblea per la revoca e per la nomina del nuovo amministratore o negli altri

casi previsti dalla legge;

...

Costituiscono, tra le altre, gravi irregolarità:

1) l'omessa convocazione dell'assemblea per l'approvazione del rendiconto condominiale, ...

Se all'art. 66, per convocazione assemblea intendiamo la data di invio/ricevimento entro 10 giorni con data adunanza indefinita, analogamente per convocazione assemblea rendiconto dobbiamo intendere la data di invio/ricevimento entro 180 giorni dalla chiusura d'esercizio con data adunanza indefinita.

Cosa intendi con l'art 66 Dacc, la richiesta da parte dei condomini per l'assemblea straordinaria?

 

Ma non credo sia questo il caso, è l'amministratore che deve attivarsi per far approvare il resoconto entro i 180 giorni dalla chiusura e convocare lui stesso l'assemblea, e se non lo fa, secondo me è una grave irregolarità, prevista proprio dall'art. 1129 cc.

Per cui secondo il mio parere in forza dell'art. 1129 cc trascorso questo tempo, ciascun condomino potrebbe - singolarmente, chiedere la convocazione dell'assemblea per far cessare la violazione e revocare il mandato all'amministratore.

In mancanza di revoca e nomina di un successore in questa assemblea convocata al di fuori dalle norme dell'art 66 Dacc (lo prevede proprio l'art 1129 cc) - ciascun condomino può rivolgersi all'autorità giudiziaria; ...

In pratica l'art. 66 Dacc in questo caso non c'entra assolutamente nulla, poichè l'amministratore deve convocare l'assemblea entro 180 giorni dalla chiusura dell'esercizio.

 

Ripeto, secondo il mio modesto parere la mancanza ed irregolarità è già;

...

1) l'omessa convocazione dell'assemblea per l'approvazione del rendiconto condominiale, .... (cc art 1129)

Entro i 180 giorni concessi dall'art. 1130 cc, ovvero trascorso questo tempo sempre secondo me ciascun condomino potrebbe adire alle vie legali iniziando dalla mediazione e forse addirittura alla richiesta della revoca direttamente all'A.G.

Grazie a tutti per l'aiuto. Adesso ho le idee più chiare.

 

Quindi la mia situazione è questa:

 

Il giorno 6.11.2013 si è insediato il nuovo amministratore di condominio.

 

Tra le voci di detta assemblea si legge:

>

- approvazione consuntivo anno 2012

- approvazione preventivo anno 2013

 

In data 19.12.2013 è stato prodotto ed approvato un consuntivo 2012 a data 01/01/2012 - 31/12/2012 e un preventivo 01/01/2013 - 31/12/2013

 

Non pensate che tra qualche giorno scada il termine per la presentazione del bilancio consuntivo 2013 ?!?

 

Tra l'altro negli ultimi sei mesi non è mai stato nominato alcun tecnico (mai menzionato in nessuna assemblea) per la revisione dei conti.

 

Che ne pensate si può cacciare ?!?

 

...In data 19.12.2013 è stato prodotto ed approvato un consuntivo 2012 a data 01/01/2012 - 31/12/2012 e un preventivo 01/01/2013 - 31/12/2013

 

Non pensate che tra qualche giorno scada il termine per la presentazione del bilancio consuntivo 2013 ?!?

Art. 1129 c.c.

...La revoca dell'amministratore può essere deliberata in ogni tempo dall'assemblea, con la maggioranza prevista per la sua nomina oppure con le modalità previste dal regolamento di condominio. Può altresì essere disposta dall'autorità giudiziaria, su ricorso di ciascun condominonel caso previsto dal quarto comma dell'articolo 1131, se non rende il conto della gestione, ovvero in caso di gravi irregolarità...

Il consuntivo approvato il 19/12/2013 è valido e può essere impugnato solo dagli assenti che non abbiano ancora ricevuto quel verbale.

Se entro il 30/06/2014 l'amministratore non convocherà l'assemblea per rendere conto della gestione 2013, se vorrai, potrai rivolgerti al Tribunale e chiederne la revoca giudiziale.

@CondominoPestato

Però è molto strano che l'amministratore non abbia provveduto a far approvare anche il preventivo 2014, chissà forse attendeva la scadenza di quello 2013 da venire dopo pochi giorni, se come dici l'assemblea si è tenuta al 19.12.13, comunque se è così la convocazione dovrebbe arrivare oggi o domani per rendere valida l'approvazione del bilancio poichè la scadenza dei 180 gironi del 31.12.13. è al 29 Giugno tra 6 giorni 🤣

Che ne pensate si può cacciare ?!?

Penso che tu non abbia idea della mole di lavoro insita nell'ereditare un condominio in data 6 novembre senza un consuntivo 2012 approvato.

Penso che l'aver indetto un'assemblea per l'approvazione del consuntivo 2012 dopo appena 20 giorni (tolti i naturali di legge) sia da encomio.

Penso che se avete approvato tale consuntivo significa altresì che non vi sono stati impedimenti tali da giustificare la nomina di un tecnico e che comunque se lo avete approvato ora rimane valido e vincolante.

Penso che se lo volete cacciare siete liberi di farlo,indipendentemente dallo scadere dei 180 giorni, ma forse sarebbe meglio voi approfondiate prima di trarre conclusioni errate.

La legge va rispettata ma da quel che trapela il vostro amministratore ha ereditato una patata bollente non di facile gestione che forse eccezionalmente giustifica un ritardo.

 

- - - Aggiornato - - -

 

@CondominoPestato

Però è molto strano che l'amministratore non abbia provveduto a far approvare anche il preventivo 2014,

Molto strano direi di no, vista la situazione singolare di ritardo e la mancata approvazione del consuntivo 2013...

Molto strano direi di no, vista la situazione singolare di ritardo e la mancata approvazione del consuntivo 2013...
Il "molto stano" è una mia considerazione e già che c'era al 19.12.13 in assemblea si poteva approvare anche il preventivo per l'anno 2014 e tra l'altro avevo anche aggiunto;

... chissà forse attendeva la scadenza di quello 2013 da venire dopo pochi giorni, se come dici l'assemblea si è tenuta al 19.12.13, ...

Per cui l'amministratore poteva convocare l'assemblea in gennaio febbraio, marzo .... ecc ecc 2014 e non attendere la fine di giugno, e temo che non avrà molto tempo se non ha già inviato le convocazioni, i 180 giorni di tempo terminano tra 6 giorni, al 29 di questo mese.

Ed in nessuna di queste è stato presentato il resoconto 2013 e un preventivo 2014? Ripeto molto strano e se è così, mettetevi d'accordo tra voi condomini e sostituite questo amministratore.

Il "molto stano" è una mia considerazione e già che c'era al 19.12.13 in assemblea si poteva approvare anche il preventivo per l'anno 2014 e tra l'altro avevo anche aggiunto;

... chissà forse attendeva la scadenza di quello 2013 da venire dopo pochi giorni, se come dici l'assemblea si è tenuta al 19.12.13, ...

Per cui l'amministratore poteva convocare l'assemblea in gennaio febbraio, marzo .... ecc ecc 2014 e non attendere la fine di giugno, e temo che non avrà molto tempo se non ha già inviato le convocazioni, i 180 giorni di tempo terminano tra 6 giorni, al 29 di questo mese.

🤔

Il mio amministratore (anaci) l'ha fatto parecchie volte, presentando il consuntivo e preventivo alcuni giorni prima della scadenza e nessuno ha mai obiettato, non credo sia una grave mancanza. Comunque questo non l'ha fatto confidando in altre assemblee (7 finora non credo tutte nei 12 giorni, dal 19 dicembre al 31 dicembre 2013), però aveva 180 gironi per farlo nel 2014, scadenza tra 6 gg per farlo, speriamo ci riesca, altrimenti rischia la revoca.

Il mio amministratore (anaci) l'ha fatto parecchie volte, presentando il consuntivo e preventivo alcuni giorni prima della scadenza e nessuno ha mai obiettato, non credo sia una grave mancanza. Comunque questo non l'ha fatto confidando in altre assemblee (7 finora non credo tutte nei 12 giorni, dal 19 dicembre al 31 dicembre 2013), però aveva 180 gironi per farlo nel 2014, scadenza tra 6 gg per farlo, speriamo ci riesca, altrimenti rischia la revoca.

Il tuo amministratore è libero di fare,ciò non significa sia comportamento da proporre visto e considerato questo caso,ripeto,singolare,dettato da molteplici assemblee,problematiche e situazioni non facili.

Ma lo ripeto se la tua esperienza in campo ritiene sia la miglior via alzo le mani.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Ne abbiamo fatte 7 assemblee da Dicembre 2013...

Ciò spiega molte cose.Auguri.

Ospite
Questa discussione è chiusa.
×