Vai al contenuto
Tabata74

Mediazione prima dell'impugnazione

Buonasera a tutti..

ho intenzione con altri condomini di procedere all'impugnazione della delibera d'assemblea; l'avvocato che ci segue dice che dopo la riforma del condominio del 2012, è d'obbligo prima passare per un tentativo di conciliazione tramite l'atto di mediazione.

Noi siamo già sicuri che quando ci sarà l'assemblea straordinaria per far sì che l'amministratore nomini un avvocato di parte per difenderla, la maggioranza dei votanti dirà di no, e quindi sfuma la mediazione e noi avremmo solo speso soldi per nulla e ci troveremmo a dover per forza passare al passo successivo che è l'impugnazione vera e propria con altre spese...

Chiedo: non è possibile passare direttamente all'impugnazione vera e propria scavalcando la mediazione?

Grazie per l'interessamento.

Tabata.

Ciao 

Si impugna una delibera Non è che devi chiedere una convocazione all'assemblea in quanto sarà l'amministratore, quando riceverà la notifica della impugnazione virgola che convocherà l'assemblea. Potresti anche muoverti personalmente anche senza avvocato in quanto l'avvocato per quanto mi risulta è necessario solo allo che il mediatore convocare le parti. Contemporaneamente potresti informare l'amministratore delle impugnazione e sarà lui eventualmente a convocare una riunione assembleare prima della discussione della mediazione.

Tabata74 dice:

Buonasera a tutti..

ho intenzione con altri condomini di procedere all'impugnazione della delibera d'assemblea; l'avvocato che ci segue dice che dopo la riforma del condominio del 2012, è d'obbligo prima passare per un tentativo di conciliazione tramite l'atto di mediazione.

Noi siamo già sicuri che quando ci sarà l'assemblea straordinaria per far sì che l'amministratore nomini un avvocato di parte per difenderla, la maggioranza dei votanti dirà di no, e quindi sfuma la mediazione e noi avremmo solo speso soldi per nulla e ci troveremmo a dover per forza passare al passo successivo che è l'impugnazione vera e propria con altre spese...

Chiedo: non è possibile passare direttamente all'impugnazione vera e propria scavalcando la mediazione?

Grazie per l'interessamento.

Tabata.

Purtroppo l'impugnazione inizia con la mediazione e non è possibile andare subito al tribunale, comunque se il condominio non si presenterà ovvero non nominerà un legale, sarà tutto a vostro vantaggio nel proseguo in tribunale.

Tabata74 dice:

Buonasera la tutti..

ho intenzione con altri condomini di procedere all'impugnazione della delibera d'assemblea; l'avvocato che ci segue dice che dopo la riforma del condominio del 2012, è d'obbligo prima passare per un tentativo di conciliazione tramite l'atto di mediazione.

Noi siamo già sicuri che quando ci sarà l'assemblea straordinaria per far sì che l'amministratore nomini un avvocato di parte per difenderla, la maggioranza dei votanti dirà di no, e quindi sfuma la mediazione e noi avremmo solo speso soldi per nulla e ci troveremmo a dover per forza passare al passo successivo che è l'impugnazione vera e propria con altre spese...

Chiedo: non è possibile passare direttamente all'impugnazione vera e propria scavalcando la mediazione? 

Grazie per l'interessamento.

Tabata.

Dando per scontato che la delibera si deve impugnare a pena di decadenza entro i 30 gg per i presenti/dissensienti all'assemblea e 30 gg dalla notiifca per gli assenti, non si può saltare il passaggio delle mediazione: essa o obbligatoria.

art 71 quater dacc

Per controversie in materia di condominio, ai sensi dell'articolo 5, comma 1, del decreto legislativo 4 marzo 2010, n. 28, si intendono quelle derivanti dalla violazione o dall'errata applicazione delle disposizioni del libro terzo, titolo VII, capo II, del codice e degli articoli da 61 a 72 delle presenti disposizioni per l'attuazione del codice.

[II]. La domanda di mediazione deve essere presentata, a pena di inammissibilità, presso un organismo di mediazione ubicato nella circoscrizione del tribunale nella quale il condominio è situato.

[III]. Al procedimento è legittimato a partecipare l'amministratore, previa delibera assembleare da assumere con la maggioranza di cui all'articolo 1136, secondo comma, del codice.

[IV]. Se i termini di comparizione davanti al mediatore non consentono di assumere la delibera di cui al terzo comma, il mediatore dispone, su istanza del condominio, idonea proroga della prima comparizione.

[V]. La proposta di mediazione deve essere approvata dall'assemblea con la maggioranza di cui all'articolo 1136, secondo comma, del codice. Se non si raggiunge la predetta maggioranza, la proposta si deve intendere non accettata.

[VI]. Il mediatore fissa il termine per la proposta di conciliazione di cui all'articolo 11 del decreto legislativo 4 marzo 2010, n. 28, tenendo conto della necessità per l'amministratore di munirsi della delibera assembleare.

Se ho ben compreso quello che avete risposto a Tabata 74 per impugnare una delibera approvata con la maggioranza richiesta dalla normativa [ a me il pensiero è subito corso all'assemblea che si terrà ad ottobre 2018 con all'ordine del giorno oltre il CONSUNTIVO presentato dal vecchio amministratore e ancora non approvato anche, mi auguro, la riapprovazione delle Tabelle Millesimali per errore fatto e riconosciuto dal geometra che ha redatto tali tabelle. Se la tabella millesimale dell'ascensore per la palazzina B, la mia, ( penso che si configuri come condominio parziale visto che sono tre palazzine con tre ascensori ) non verrà modificata includendo in essa anche i 3 proprietari degli appartamenti del piano rialzato da dove parte l'ascensore e il proprietario del negozio come indicato dall'art 1124 e da una sentenza Cassazione] si dovrà ricorrere, per forza, alla mediazione entro 30 giorni per contestare tale delibera. Quindi se l'assemblea confermasse con i richiesti 500 millesimi (ovviamente di palazzina) la tabella millesimale per l'ascensore così com'è ora io dovrò ricorrere alla mediazione. Non esiste altra strada.

Dino40 dice:

Se ho ben compreso quello che avete risposto a Tabata 74 per impugnare una delibera approvata con la maggioranza richiesta dalla normativa [ a me il pensiero è subito corso all'assemblea che si terrà ad ottobre 2018 con all'ordine del giorno oltre il CONSUNTIVO presentato dal vecchio amministratore e ancora non approvato anche, mi auguro, la riapprovazione delle Tabelle Millesimali per errore fatto e riconosciuto dal geometra che ha redatto tali tabelle. Se la tabella millesimale dell'ascensore per la palazzina B, la mia, ( penso che si configuri come condominio parziale visto che sono tre palazzine con tre ascensori ) non verrà modificata includendo in essa anche i 3 proprietari degli appartamenti del piano rialzato da dove parte l'ascensore e il proprietario del negozio come indicato dall'art 1124 e da una sentenza Cassazione] si dovrà ricorrere, per forza, alla mediazione entro 30 giorni per contestare tale delibera. Quindi se l'assemblea confermasse con i richiesti 500 millesimi (ovviamente di palazzina) la tabella millesimale per l'ascensore così com'è ora io dovrò ricorrere alla mediazione. Non esiste altra strada.

Purtroppo non esiste altra strada, fatto salvo una nuova assemblea che ribalti la precedente decisione.

 

Tullio Ts dice:

Purtroppo non esiste altra strada, fatto salvo una nuova assemblea che ribalti la precedente decisione.

Grazie Tullio Ts è proprio quello che non volevo leggere. Grazie ancora perché mi hai chiarito quello che devo fare.

Tabata74 dice:

Buonasera a tutti..

ho intenzione con altri condomini di procedere all'impugnazione della delibera d'assemblea; l'avvocato che ci segue dice che dopo la riforma del condominio del 2012, è d'obbligo prima passare per un tentativo di conciliazione tramite l'atto di mediazione.

Noi siamo già sicuri che quando ci sarà l'assemblea straordinaria per far sì che l'amministratore nomini un avvocato di parte per difenderla, la maggioranza dei votanti dirà di no, e quindi sfuma la mediazione e noi avremmo solo speso soldi per nulla e ci troveremmo a dover per forza passare al passo successivo che è l'impugnazione vera e propria con altre spese...

Chiedo: non è possibile passare direttamente all'impugnazione vera e propria scavalcando la mediazione?

Grazie per l'interessamento.

Tabata.

No, la mediazione in questa materia è OBBLIGATORIA.  Ed è condizione di procedibilità della domanda giudiziale. Ossia se non è fatta, non potete fare azione.

  • Mi piace 1
SisterOfNight dice:

No, la mediazione in questa materia è OBBLIGATORIA.  Ed è condizione di procedibilità della domanda giudiziale. Ossia se non è fatta, non potete fare azione.

Grazie 😊

×