Vai al contenuto
niknes

Impugnare delibera di condominio.

Buongiorno a tutti.

Vorrei un Vs chiarimento sulle possibilità di impugnare la delibera per l'approvazione del bilancio.

Vi spiego un pò:

l'altra sera abbiamo riunito l'assemblea dei condomini per l'approvazione del bilancio consuntivo 2014 (nelle precedenti assemblee non siamo riusciti a farlo) e 2015, più il preventivo 2016. Dato che nel 2014 vi erano delle spese non ancora chiarite dal vecchio amministratore (ora ne abbiamo uno nuovo) ho votato contro l'approvazione poichè, mi hanno spiegato, il bilancio non può essere approvato con riserva. O lo si approva o no. Quindi ho votato per la non approvazione mentre gran parte dell'assemblea ha votato per l'approvazione.

Inoltre il vecchio amministratore non ha mai consegnato al nuovo il registro di contabilità. Unico documento consegnato è stato il solo estratto conto.

Ora vorrei impugnare questa delibera per andare in fondo alla questione. Però, e qui mi debbo forse cospargere il capo di cenere, qualche mese fà, per dare una mano alla cassa condominiale sempre scarsa, ho pagato il conguaglio del 2014. Quindi mi chiedo posso ora impugnare l'approvazione del bilancio o, il fatto di aver pagato il conguaglio in precedenza, vale come come se l'avessi già approvato all'atto del pagamento? Non vorrei far casini inutilmente.

E comunque, il fatto che il vecchio amministratore non abbia mai consegnato il registro di contabilità, quali azioni mi permette di intraprendere? Anche verso il nuovo amministratore che non capisco come possa tollerare tale mancanza e come possa procedere senza tale documento.

Grazie a tutti.

anche se hai pagato in precedenza il conguaglio, sei libera di impugnare la delibera di approvazione del relativo bilancio per la quale hai peraltro espresso voto contrario.

Se l'ex amministratore non ha consegnato al nuovo il registro di contabilità, oppure non l'ha proprio fatto, bisognerebbe in ogni caso verificare con attenzione tutta la contabilità precedente e verificare eventuali irregolarità.

Grazie Josefat. Il vecchio amministratore non ha consegnato il registro di contabilità. Non credo non l'avesse, almeno in una qualsiasi forma (siamo un condominio di 135 unità). Impossibile gestire tante unità a mente. In effetti il nuovo amministratore ha avuto difficoltà a quadrare i conti tant'è che ha dovuto inserire una voce di circa 1400€ di "insussistenza" proprio per allineare le due contabilità. E' possibile un tale comportamento? Sia del vecchio che del nuovo. Può un amministratore uscente non consegnare un registro "obbligatorio"? Ed il subentrante può lasciar correre tale comportamento?

Grazie

P.S. sono un maschietto.

Grazie Josefat. Il vecchio amministratore non ha consegnato il registro di contabilità. Non credo non l'avesse, almeno in una qualsiasi forma (siamo un condominio di 135 unità). Impossibile gestire tante unità a mente. In effetti il nuovo amministratore ha avuto difficoltà a quadrare i conti tant'è che ha dovuto inserire una voce di circa 1400€ di "insussistenza" proprio per allineare le due contabilità. E' possibile un tale comportamento? Sia del vecchio che del nuovo. Può un amministratore uscente non consegnare un registro "obbligatorio"? Ed il subentrante può lasciar correre tale comportamento?

Grazie

P.S. sono un maschietto.

il nuovo amministratore deve pretendere la consegna del registro contabilità dall'ex amministratore in quanto previsto dalla vigente normativa, in caso contrario, previa autorizzazione condominiale, potrebbe anche iniziare un'azione legale nei confronti del vecchio amministratore. In ogni caso controlla almeno se dalla situazione patrimoniale quadra il c/c condominiale con l'ultimo bilancio

Quindi il nuovo amministratore non è obbligato a richiedere il registro di contabilità al vecchio amministratore. Ma in questo caso come può trovarsi ai conti? Nel ns caso ha inserito questa voce di "insussistenza" per 1400€ proprio per ritrovarsi con i suoi conteggi.

Si può impugnare l'approvazione del bilancio anche per questa assenza del registro? In effetti io, sul c/c condominiale, unico registro consegnato, trovo traccia di movimenti non chiari che potrebbero essere chiariti solo dal registro di contabilità. Ecco perchè vorrei impugnare il bilancio approvato. E', ora, una questione di principio.

Quindi il nuovo amministratore non è obbligato a richiedere il registro di contabilità al vecchio amministratore. Ma in questo caso come può trovarsi ai conti? Nel ns caso ha inserito questa voce di "insussistenza" per 1400€ proprio per ritrovarsi con i suoi conteggi.

Si può impugnare l'approvazione del bilancio anche per questa assenza del registro? In effetti io, sul c/c condominiale, unico registro consegnato, trovo traccia di movimenti non chiari che potrebbero essere chiariti solo dal registro di contabilità. Ecco perchè vorrei impugnare il bilancio approvato. E', ora, una questione di principio.

Il nuovo amministratore E' obbligato a richiedere all'ex il registro di contabilità. Il problema si pone se il vecchio amministratore si rifiuta di consegnare detta documentazione, in questo caso bisognerà agire per vie legali, ma l'amministratore in carica deve essere autorizzato dal condominio.

Ognuno è libero di impugnare quello che ritiene opportuno, sarà poi il giudice a decidere nel merito

grazie Camillo, ma considerando atteggiamento del amministratore perché questa controversia nasce proprio per  l' intenzionale  di " errata " distribuzione delle spese pro quota anche su mia rata condominiale,  e  se non verrà attivata  procedura di impugnazione  con  preventiva mediazione, che sicuramente il nuovo amministratore  non avrà tempi x convocare assemblea per  decidere se il Condominio viole  stare in giudizio,  mi preoccupazione che perdo termimi di 30gg.  La riunione era il 5 maggio, posso io avviare mediazione e inviare direttamente al nuovo amministratore o prima al vecchio  che prima del passaggio delle consegne rimane  ancora in "prorogatio" . Mi rimane al max 15 gg per organizzare tutto, e non ho ancora neanche un avvocato.

×