Vai al contenuto
Bengalskij

Disinfestazione zanzare - la siepe del giardino privato al confine con il viale condominiale come la gestisco?

Buongiorno, amministro un condominio dove le aree dei terrazzi e giardini privati sono maggiori di quelle comuni. Fino a quest'anno è stato effettuato il trattamento antilarvale delle parti comuni, dai pozzetti ai singoli sottovasi. 

Le condizioni meteo dello scorso agosto,purtroppo hanno reso inefficace l antilarvale, per cui quest'anno l assemblea ha deciso di introdurre il trattamento adulticida. Prevedendo il trattamento solo nelle parti comuni.

I problemi che sorgono sono principalmente questi:

Dato che nei giardini privati,non è stato approvato nessun tipo di trattamento,  nel momento in cui la ditta viene ad effettuarlo nelle parti comuni, la siepe del giardino privato al confine con il viale condominiale come la gestisco? La ditta deve entrare nei giardini privati x spruzzare i prodotti sul muro del fabbricato? La comunicazione che al trattamento adulticida ci potrebbe essere una migrazione degli insetti nei giardini privati,  Andando ad incrementare le colonie preesistenti e i disagi,  la deve fare l'amministratore o la ditta di disinfestazione? Inoltre i proprietari dei giardini privati possono essere invitati a provvedere alla disinfestazione anche loro?

Grazie

Bengalskij dice:

Dato che nei giardini privati,non è stato approvato nessun tipo di trattamento,  nel momento in cui la ditta viene ad effettuarlo nelle parti comuni, la siepe del giardino privato al confine con il viale condominiale come la gestisco?

Bengalskij dice:

La ditta deve entrare nei giardini privati x spruzzare i prodotti sul muro del fabbricato?

Premetto che vivo qualche problema analogo. 

Se sulle parti private non è stato deciso nulla...io non commissiono nulla e non chiedo autorizzazioni per l'accesso della ditta. 

 

Bengalskij dice:

La comunicazione che al trattamento adulticida ci potrebbe essere una migrazione degli insetti nei giardini privati,  Andando ad incrementare le colonie preesistenti e i disagi,  la deve fare l'amministratore o la ditta di disinfestazione?

Tutti siamo adulti (anche i condòmini) , e quindi...ci sarebbe anche poco da "spiegare", nel senso che dovrebbero capirlo anche da sè... Però penso che sia sempre atto consigliabile di cortesia e prudenza, per l'Amm.re, far apporre un avviso oppure inviare una nota circolare in cui "ricorda" il pericolo di cui parli . 

Intanto grazie mille per le risposte. Con il viale condominiale confinano diversi terrazzi/giardini privati, il trattamento va passato sulla vegetazione piantumata all'interno delle proprietà privata ma che affaccia sulla parte comune?

Cioè, dico alla ditta di passare il prodotto sulle parti murarie che sono del condominio e nn sulla vegetazione che proviene dalla proprietà privata?

Bengalskij dice:

Intanto grazie mille per le risposte. Con il viale condominiale confinano diversi terrazzi/giardini privati, il trattamento va passato sulla vegetazione piantumata all'interno delle proprietà privata ma che affaccia sulla parte comune?

Cioè, dico alla ditta di passare il prodotto sulle parti murarie che sono del condominio e nn sulla vegetazione che proviene dalla proprietà privata?

😶 Ma ci sono piante e siepi da trattare sulle parti comuni, o c'è solo verde privato ai confini con le parti comuni? 

C' è un giardino condominiale e poi ci sono alcuni giardini privati che confinano col giardino condominiale che verrà trattato, poi ci sono giardini che confinano con il viale d' accesso condominiale dove nn c'è vegetazione se non quella che  fuoriesce dai giardini privati. 

Allora sostanzialmente il problema è questo: i condomini che più premono per avere l'intervento di disinfestazione sono quelli dei Giardini privati che però non sono disposti a pagare il trattamento all'interno della loro proprietà privata. Alcuni fruirebbero del trattamento nelle parti a confine con il giardino condominiale, quelli che invece non hanno parti a confine con il giardino condominiale pagherebbero andando Poi incontro anche al rischio di un peggioramento delle condizioni.

Per cui devo capire se nelle parti dove non c'è vegetazione di proprietà del condominio devo far passare il trattamento oppure no

Bengalskij dice:

C' è un giardino condominiale e poi ci sono alcuni giardini privati che confinano col giardino condominiale che verrà trattato, poi ci sono giardini che confinano con il viale d' accesso condominiale dove nn c'è vegetazione se non quella che  fuoriesce dai giardini privati. 

Ok. Io commissionerei il trattamento adulticida sulle sole parti comuni, e poi si regola la ditta. 

 

Bengalskij dice:

Allora sostanzialmente il problema è questo: i condomini che più premono per avere l'intervento di disinfestazione sono quelli dei Giardini privati che però non sono disposti a pagare il trattamento all'interno della loro proprietà privata. Alcuni fruirebbero del trattamento nelle parti a confine con il giardino condominiale, quelli che invece non hanno parti a confine con il giardino condominiale pagherebbero andando Poi incontro anche al rischio di un peggioramento delle condizioni.

Eh.........un classico : "risolvetemi il problema ma non datemi fastidio e non fatemi spendere soldi!".... 😂

 

Come già detto : non sono mica bambini! Quello che comprendiamo tu ed io...se si applicano un secondo...lo possono capire anche loro! 

Il mio consiglio è di non fartene un problema. 

Attieniti alla delibera, commissiona alla ditta esattamente quello che ti hanno deliberato, e AMEN! 

Da Amm.re super coscienzioso e professionale puoifare la nota circolare di cui sopra, ma...facile che trovi anche il dietrologo che pensa che tu lo dica per far fare più affari alla ditta e "mangiarci su"!!!! 😫😂

Ho solo timore che poi vengano a dire che nn funziona il trattamento.

Inoltre hanno voluto e approvato anche il trattamento adulticida che il comune di Roma, però, da ordinanza consente di utilizzare solo in casi di certificata infestazione. Vorrei sapere su chi ricadrebbe la responsabilità in caso di verifiche da parte del municipio

Bengalskij dice:

Ho solo timore che poi vengano a dire che nn funziona il trattamento.

Inoltre hanno voluto e approvato anche il trattamento adulticida che il comune di Roma, però, da ordinanza consente di utilizzare solo in casi di certificata infestazione. Vorrei sapere su chi ricadrebbe la responsabilità in caso di verifiche da parte del municipio

Giusto, ma...sei mica tu che fai il trattamento e sei responsabile dei risultati! 😉

 

Non conosco l'ordinanza del Comune di Roma. Qui da noi i Comuni hanno i loro calendari di trattamenti adulticidi, e non vanno cercando l'assurdo...

 

Anzi, devo dire che i trattamenti comunali sono sempre stati sufficienti o quasi a presidiare l'infestazione da zanzare, e solo dallo scorso anno si registrano anomalìe importanti. (forse anche il clima, oltre che le casse disastrate dei Comuni?) 😶

 

In ogni caso : secondo me dovresti controllare se il Comune di Roma prevede protocolli spcifici a carico dei privati. 

Se ci sono : sulle parti comuni stai operando e su quelle private non puoi operare, quindi...sinceramente sarei molto tranquilla al tuo posto. 

 

 

×