Vai al contenuto
Saretta28

Disdetta anticipata del locatore senza giusta causa

Buongiorno a tutto il Forum e grazie innanzitutto per l'ospitalità.

Mi chiamo Sara e sono la conduttrice intestataria di un regolare contratto di locazione abitativa 4+4, da poco più di 3 anni.

Il proprietario dell'immobile (locatario), senza anticipazione alcuna mi fa recapitare una raccomandata di "formale disdetta del contratto" che non intende rinnovare alla prossima scadenza di aprile 2020, invitandomi quindi a sgomberare al termine dei primi 4 anni. Nella raccomandata non viene specificato nient'altro, ma in questo caso trattandosi di recesso anticipato, il locatario non è obbligato a fornire una giusta causa secondo quanto regolamentato dalla Legge n. 431/98, che tra l'altro viene menzionata nel mio contratto di locazione? Come dovrei comportarmi ora, la disdetta ricevuta non risulta a norma di legge e viene quindi considerata nulla? Devo rispondere chiedendone la rettifica? Mi consigliate di rivolgermi ad un avvocato e mandargli una lettera o posso rispondere personalmente? Potrei semplicemente rispondere che secondo la Legge n. 431/98 la disdetta non risulta conforme e non sarà quindi presa in considerazione? Il locatario ha mandato la raccomandata in prima persona senza intermediari. 

 

Tra l'altro volevo aggiungere che il locatario potrebbe aver deciso di recedere anticipatamente dal contratto per "dispetto", se contesto la disdetta potrei rischiare di incrinare ulteriormente i rapporti? Perchè di fatto lo obbligherei a sottostare ad una delle condizioni di giusta causa previste dalla legge, non che la cosa mi importi anzi mi è di diritto come lo è il suo di recedere, ma non vorrei diventasse un incubo vivere ancora parecchi mesi in quest'abitazione che tra l'altro è confinante con quella del locatario. 

 

Vi ringrazio anticipatamente per la gentile attenzione.

Se il proprietario recede anticipatamente alla prima scadenza può farlo solo a determinate condizioni che sono quelle riportate dall'articolo che citi.

Se non ha chiaramente specificato il motivo della rescissione evidenziando quale tra quelli previsti rappresenta il suo caso allora la sua richiesta può ritenersi nulla.

E' chiaro che se adesso lo avvisi provvederà a rifare la raccomandata per bene rendendo effettiva la disdetta.

Se invece si supera la data prevista di sei mesi dalla scadenza allora non potrà più "aggiustare" la disdetta in quanto sarebbe comunque fuori tempo massimo e in quel caso potresti anche ricordarglielo evidenziando la nullità della sua richiesta ed il rinnovo automatico per altri 4 anni.

Sta a te decidere cosa ti conviene fare, se hai pronto un altro appartamento o se lo trovi nei prossimi mesi te ne puoi andare altrimenti potrai fargli notare a tempo debito che la sua richiesta è da considerarsi nulla.

Saretta28 dice:

 

Il proprietario dell'immobile (locatario), senza anticipazione alcuna mi fa recapitare una raccomandata

 Mi consigliate di rivolgermi ad un avvocato e mandargli una lettera o posso rispondere personalmente? 

Il locatario ha mandato la raccomandata in prima persona senza intermediari. 

 

Ti consiglierei di far rispondere da un legale visto che confondi locatario e locatore.  

Il locatario NON è il proprieario ma il conduttore, cioè tu.  La proprietà è il locatore.

 

Nel merito:  la disdetta anticipata del locatore non è conforme e quindi tu hai due strade:

1. non dici nulla di nulla e allo scadere del contratto, lui ti farà lettera da un legale per lo sfratto fine locazione e lì tu risponderai (a mio avviso meglio con legale) che la disdetta inviata non rispettava le regole vlute dalla legge e pertato è invalida. Oppure attendi lo sfratto fine locazione, vai da un legale, ti costituisci e il giudice non convaliderà lo sfratto.  

 

2. rispondi con lettera (magari in un termine tale che lui non abbia piu' i 6 mesi per rifarti la raccomandata) che la sua disdetta non puo' essere accettata ecc...  Ovviamente se gli rispondi e lui ha ancora i termini per mandarti nuova raccomandata lo farà, e stavaolta sarà fatta bene.

 

In entrambi i casi di sicuro non aspettarti che i rapporti interpersonali siano buoni.  E se poi tu magari tra un anno vorrai andare via, recedendo, lui probabilmente ti renderà pan per focaccia (cioè se il recesso non sarà fatto a regolare d'arte, non ti concederà nessun recesso)

 

  • Mi piace 1

Grazie, perdonate la confusione effettivamente non sono esperta in materia ma perlomeno il titolo l'ho azzeccato 🙂

Mi verrebbe da pensare che la svista da parte del proprietario sia stata fatta appositamente per incitarmi a trovare altro e poi concludere di comune accordo, essendo una persona molto precisa nella gestione delle varie proprietà. A questo punto farò finta di nulla iniziando a guardarmi in giro e nel caso agirò come da voi consigliato quando sarà il momento.

 

Vi ringrazio per la precisione delle informazioni e i gentilissimi suggerimenti datomi.

Premesso che la disdetta ricevuta non è conforme, controlla comunque nel tuo contratto se è dovuta una tua risposta entro 60 gg. per manifestare palesemente la tua opposizione a tale disdetta.

Salve. Sono una ragazza che ha preso in affitto a dicembre del 2018un locale ad uso commerciale con contratto 

Registrato.ho dato la caparra al locatore ma lui non mi ha fornito l agibilità..che é arrivata finalmente dopo sei mesi a giugno 2019. Dalla Registrazione del contratto io non ho potuto usufruire del. Locale in quanto senza Agibilità non ho potuto procedere con la ristrutturazione del immobile e quindi ho dovuto aspettare sei mesi. Adesso il locatore vuole pagati i mesi arretrati d affitto. Come. Mi devo comportare.?

 

Non lo paghi. perchè il locatore in contratto ha dichiarato il falso e ti ha consegnato un immobile non idonei all'utilizzo pattuito. Avresti anche potuto rinunciare alla locazione.

 

albano59 dice:

Premesso che la disdetta ricevuta non è conforme, controlla comunque nel tuo contratto se è dovuta una tua risposta entro 60 gg. per manifestare palesemente la tua opposizione a tale disdetta.

Ho controllato e non vi è citato nulla a riguardo, ho un contratto semplice correttamente registrato senza particolari clausule, ai tempi non abbiamo nemmeno dato caparra o mensilità anticipate e in effetti non vi è menzione nemmeno nel contratto. Solo alla fine dei vari discorsi fanno riferimento alla Legge n. 431/98 come da copione.

 

Maioela91 dice:

Salve. Sono una ragazza che ha preso in affitto a dicembre del 2018un locale ad uso commerciale con contratto 

Maioela91 dice:

Registrato.ho dato la caparra al locatore ma lui non mi ha fornito l agibilità..che é arrivata finalmente dopo sei mesi a giugno 2019. Dalla Registrazione del contratto io non ho potuto usufruire del. Locale in quanto senza Agibilità non ho potuto procedere con la ristrutturazione del immobile e quindi ho dovuto aspettare sei mesi. Adesso il locatore vuole pagati i mesi arretrati d affitto. Come. Mi devo comportare.?

 

Non capisco il nesso con il mio argomento ma spero avrai risolto il tuo problema nonostante ti sia inserita nel mio che non centra nulla 😁

 

La prossima volta ti consiglio di aprire una discussione tua, un nuovo argomento, un nuovo topic o come si chiama, non tanto perchè interrompi le discussioni altrui, ma per te che puoi averne una tutta tua da gestire 😉

SisterOfNight dice:

Ti consiglierei di far rispondere da un legale visto che confondi locatario e locatore.  

Il locatario NON è il proprieario ma il conduttore, cioè tu.  La proprietà è il locatore.

 

Nel merito:  la disdetta anticipata del locatore non è conforme e quindi tu hai due strade:

1. non dici nulla di nulla e allo scadere del contratto, lui ti farà lettera da un legale per lo sfratto fine locazione e lì tu risponderai (a mio avviso meglio con legale) che la disdetta inviata non rispettava le regole vlute dalla legge e pertato è invalida. Oppure attendi lo sfratto fine locazione, vai da un legale, ti costituisci e il giudice non convaliderà lo sfratto.  

 

2. rispondi con lettera (magari in un termine tale che lui non abbia piu' i 6 mesi per rifarti la raccomandata) che la sua disdetta non puo' essere accettata ecc...  Ovviamente se gli rispondi e lui ha ancora i termini per mandarti nuova raccomandata lo farà, e stavaolta sarà fatta bene.

 

In entrambi i casi di sicuro non aspettarti che i rapporti interpersonali siano buoni.  E se poi tu magari tra un anno vorrai andare via, recedendo, lui probabilmente ti renderà pan per focaccia (cioè se il recesso non sarà fatto a regolare d'arte, non ti concederà nessun recesso)

 

Tutto corretto tranne il discorso su eventuale sfratto per finita locazione che in questi casi non è previsto essendo alla prima scadenza di un contratto 4+4 e lo stesso varrebbe per un 3+2,in questi casi a norma dell'articolo 3 legge 431/98 si adotterebbe il rito locatizio ex art 447 bis cpc per occupazione sine titulo ma non lo sfratto per finita locazione che si può fare solo alla scadenza naturale del contratto quindi 8 anni per il 4+4 o 5 anni per il 3+2.

Modificato da Mgpct79

Riesumo questa discussione in quanto ancora non ho fatto nulla. La scadenza del mio contratto é tra 3 mesi, gennaio 2020 e non aprile come avevo indicato nel post iniziale , per evitare il riconoscimento

 

Nel frattempo ho trovato un altra casa e sto per firmare il nuovo contratto. 

 

Ma mi resta un cruccio: é  giusto che il mio vecchio padrone di casa la passi liscia? Dopo quello che mi ha fatto passare per cercare improvvisamente casa, con quella disdetta fasulla? Che lui, ora che me ne vado, riafitta tranquillamente a qualcun'altro e non ci perde nulla? Mentre io ho dovuto inaspettatamente mettermi alla ricerca di una nuova casa e sobbarcarmi di spese? 

 

Ok é vero che dovevo contestare la disdetta subito ed entro i 6 mesi, ma volevo evitare ritorsioni e dispetti che a quanto pare sono la specialità del mio padrone di casa.

 

Ma se fossi stata ignorante a riguardo? Se non fossi mai entrata in questo forum per scoprire che con quella falsa disdetta anticipata ci potevo accendere il fuoco per la grigliata?

Ora potrei semplicemente lasciare tutto e amici come prima, ma a me non piace dargliela vinta facile! Non è giusto e lo ritengo un abuso. Sono sempre stata corretta e lui invece non è mai intervenuto nei gravi problemi strutturali della casa (gravissima muffa e mancanza di acqua potabile). Aprirò un altro argomento a riguardo.

 

 

Ringrazio chi è intervenuto e ho particolarmente apprezzato i valorosi consigli, anticipo i ringraziamenti a chi vorrà partecipare alla discussione.

Scusa ma hai tutto il Diritto di rimanere ,se te ne vai e’ una tua libera scelta.

Molto semplicemente, preso atto della disdetta non valida, non cercavi nessuna altra casa e restavi lì. Alla scadenza la proprietà ti faceva lo sfratto per finita locazione, e tu ti presentavi dal giudice (costituendoti con un legale) rigettando la domanda del tuo proprietario. Il giudice ti avrebbe dato ragione e tu avresti potuto restare lì per altri 4 anni.

Come dice peppe, scelta tua quella di andare via comunque.  Io non lo avrei fatto, così "gliela facevi pagare"

  • Mi piace 1
×