Vai al contenuto
blankpage

Danno temuto per perdita d'acqua

"Ma il mio timore è un altro: considerata la situazione di usura degli impianti, è lecito pensare che lo stesso problema ci sia anche nell'appartamento sopra al mio posto al secondo piano (attualmente disabitato).

Ho chiesto al proprietario di approfittare adesso per rifare l'impianto idrico anche al secondo piano. Almeno predisporre un nuovo attacco (con nuove tubature) e farlo salire fino all'appartamento del secondo piano, in modo che il futuro acquirente possa allacciarsi lì quando acquisterà e ristrutturerà.

Il problema è che il proprietario dell'appartamento del secondo piano (in vendita) non vuole fare tutto."

Ciao, è chiaro il tuo timore. In questa fase penso che tu non possa obbligare il"proprietario" del 2° piano e rifare l'impianto idrico interno, Non sei certa,perchè non lo hai verificato, se le tubazioni perdono. E' verosimile che lo siano data la vetustà ma non puoi fare niente per ora. Se dovesse essere venduto il problema sarà del nuovo acquirente al quale sarà opportuno evidenziare che hai appena ristrutturato e che sarà necessaria una attenta verifica dell'impiano appena attivato il contatore perchè in caso di perdita di acqua gli costerà parecchio ripristinarti il tutto.Un consiglio, conserva bene tutte le fatture dei lavori.

Semplicemente non lo si può obbligare a fare i lavori ma gli si può chiarire che se dovessi avere danni da impianti privati (suoi) saresti costretto a chiedergli i danni e a ripristinare i luoghi.

Forse gli conviene prevenire che curare...

  • Confuso 1

Risposte molto chiare, grazie. Purtroppo me lo aspettavo.

La cosa più intelligente da fare è "beccare" il futuro acquirente e dirgli..."ascolta..io ho avuto questi problemi...quindi attenzione quando aprirai l'acqua perchè se mi allaghi la casa avrai un bel po di danni da risarcire". Da quanto mi avete detto la responsabilità (nei miei confronti) ricadrà solo ed esclusivamente sul futuro proprietario (e non anche sull'attuale proprietario, futuro/venditore)

 

Quindi mi confermate che proprio non posso mettere un po le mani avanti e fare qualche documento scritto già da ora, che magari risulti anche al futuro acquirente all'atto dell'acquisto o che faccia ricadere qualche responsabilità anche all'attuale venditore?

"Quindi mi confermate che proprio non posso mettere un po le mani avanti e fare qualche documento scritto già da ora, che magari risulti anche al futuro acquirente all'atto dell'acquisto o che faccia ricadere qualche responsabilità anche all'attuale venditore?"

Si, confermato..per parte mia.

  • Confuso 1

Buonasera. Ho un aggiornamento

 

La scorsa settimana hanno iniziato a demolirmi il bagno per rifarlo nuovo.

E l'idraulico mi ha fatto notare che dalla mia parete passano i tubi dell'acqua del vicino al piano superiore (ripeto..è una casa di soli 2 piani ..un appartamento per piano...senza costituzione di condominio. Il mio appartamento è al primo piano...mentre il vicino è al 2° piano).

L'idraulico mi ha detto che questa non è una cosa normale...perchè non dovrebbero esserci servitu di passaggio di tubi d'acqua del vicino nella mia proprietà. A questo punto se si dovessero rompere...sarebbe non un disastro..ma peggio!!

È legale?

È un mio diritto poterli chiudere? (anche in considerazione del fatto che ho seriamente paura che possano produrre perdite...così come è avvenuto per i tubi del mio appartamento). Al momento il vicino del piano superiore non ha l'acqua attaccata (ancora l'appartamento dev'essere venduto).

 

Grazie

Non posso che ribadire quanto detto. Non puoi obbligare l'altro proprietario a rifare l'impianto ma puoi fare presente i guai che gli capiteranno qualora dovessi subire un danno da questi tubi.

Faccio miei i suggerimenti che gime ha dato in #2

capisco. Quindi i tubi che gli salgono dal mio muro...sono perfettamente legali?

Qualora un suo tubo dovesse rompersi..io sarei sempre costretto a dargli servitu di passaggio nel mio appartamento..anche solo per cercare il guasto? O in futuro lui non sarà autorizzato a mettere mano a quel tubo?

È questa la novità che è saltata fuori e che sto cercando di capire adesso.

Anche a detta dell'idraulico mi sembra qualcosa di anomalo.

Fino ad adesso io temevo infiltrazione d'acqua dal soffitto qualora avesse avuto l'impianto guasto..ma non addirittura dalla parete.

Esiste un'assicurazione che preveda rimborso anche se i danni sono causati da tubature del vicino?

Tutte le polizze che sto visionando prevedono solo rimborso in caso di danni causati da tubature del mio appartamento.

 

Grazie.

Si, certamente. Però se il mio vicino non vuole pagare, o peggio...non ha i soldi per pagare..mi toccherà aspettare tempi siderali per essere rimborsato (sempre SE sarò rimborsato).

Quindi meglio tutelarsi per conto proprio.

Non abbiamo un amministratore, quindi la controparte non è interessata ad avere assicurazioni di alcuna sorta.

Io come faccio? Posso stipulare una polizza condominio esclusiva ai danni che potrebbero essere arrecati al mio appartamento?

Si, certamente. Però se il mio vicino non vuole pagare, o peggio...non ha i soldi per pagare..mi toccherà aspettare tempi siderali per essere rimborsato (sempre SE sarò rimborsato).

Quindi meglio tutelarsi per conto proprio.

Non abbiamo un amministratore, quindi la controparte non è interessata ad avere assicurazioni di alcuna sorta.

Io come faccio? Posso stipulare una polizza condominio esclusiva ai danni che potrebbero essere arrecati al mio appartamento?

La situazione che tu citi la conosco molto bene perché una mia amica ha avuto un danno da perdita d'acqua di un tubo di scarico dell'appartamento superiore e nel frangente della riparazione è risultato che il tubo passando attraverso una parete privata dell'appartamento della mia amica che funge da divisorio tra due stanze del suo appartamento. è una SERVITU' OCCULTA ed ILLECITA e se non dichiarata nel rogito come nel caso della mia amica,si può richiederne la rimozione. L'avvocato della mia amica ha provveduto ad inviare una lettera per informare di questo il proprietario dell'appartamento e se non provvederà a togliere il tubo entro mi sembra un anno si adirà a vie legali anche perché il tubo ha già causato un danno molto consistente solo in parte risarcito dall'assicurazione condominiale . Quindi il mio consiglio è di rivolgerti ad un legale

nel mio caso non passa in un muro divisorio tra due stanze del mio stesso appartamento...ma sul muro (che va verso l'esterno) del mio bagno. Come detto nei post precedenti..ho paura io debba tenermelo

nel mio caso non passa in un muro divisorio tra due stanze del mio stesso appartamento...ma sul muro (che va verso l'esterno) del mio bagno. Come detto nei post precedenti..ho paura io debba tenermelo

Muro perimetrale per l'appunto.

L'idraulico però ha evidenziato che questo tubo si trova praticamente immediatamente sotto le mie mattonelle e senza alcuna protezione (lui mi ha detto che solitamente questi tubi devono salire su un condotto comune protetto).

Comunque ho fatto mettere "in sicurezza" quei tubi...almeno proteggendoli con una guaina di gomma (non so tecnicamente come si chiama). Almeno in caso di rottura di un tubo da quella parete..non dovrei avere problemi...spero.

×