Vai al contenuto
blondine

Rottura di tubo acqua dopo la diramazione da condominiale a privato ma prima del contatore

Buonasera,

 

mi trovo nella seguente situazione.

 

Si è verificata una perdita di acqua da un appartamento privato verso l'esterno di un edificio condominiale di 6 appartamenti (l'acqua colava dal muro perimetrale esterno in corrispondenza di un appartamento privato).

 

Il tubo dell'acqua rotto si trova sotto al pavimento dell'appartamento privato, qualche centimetro dopo la diramazione del tubo condominiale nell'appartamento privato, ma prima del contatore dell'acqua dell'appartamento privato.

 

Leggendo l'art. 1117 del codice civile avrei pensato che la perdita fosse a carico del proprietario dell'appartamento, in quanto si tratta di rottura DOPO la diramazione del tubo condominiale nell'appartamento privato, ma l'idraulico che ha eseguito i lavori di riparazione sostiene che tutte le spese sono a carico di tutto il condominio, perchè la perdita si è verificata PRIMA del contatore dell'acqua individuale. Infatti chiudendo il contatore dell'acqua privato l'acqua continuava ad uscire dal muro esterno.

 

Ho consultato un altro idraulico che sostiene la stessa cosa. L'aspetto dirimente è se la rottura è avvenuta PRIMA del contatore privato (ed in questo caso si tratta di perdita a carico del condominio) o DOPO il contatore privato nel qual caso  la perdita è a carico del privato.

 

Chi ha ragione? Il codice civile non menziona contatori dell'acqua privati.

 

Come devo regolarmi per dirimere la questione?

 

Molte grazie per la risposta.

 

 

Se ho capito bene, 

blondine dice:

Il tubo dell'acqua rotto si trova sotto al pavimento dell'appartamento privato, qualche centimetro dopo la diramazione del tubo condominiale nell'appartamento privato, ma prima del contatore dell'acqua dell'appartamento privato.

La spesa, compresi eventuali danni ad unità immobiliari, è condominiale. 

E' tuttavia un'allaccio anomalo perché normalmente i contatori delle singole unità immobiliari facenti parte del condominio vengono posizionati immediatamente all'ingresso della condotta idrica nel condominio.

Proprio non riesco a capire a cosa possa servire un tubo condominiale interposta fra il fornitore dell'acqua ed i contatori delle singole unità immobiliari.

cacallo dice:

Proprio non riesco a capire a cosa possa servire un tubo condominiale interposta fra il fornitore dell'acqua ed i contatori delle singole unità immobiliari.

Non credo che sia così anomalo o infrequente, io ne conosco molti casi.

Il contatore individuale è generalmente posizionato nella zona utile più vicina alla colonna condominiale (cucina o bagno) che difficilmente si trovano nell'immediata prossimità dell'ingresso all'appartamento.

Esistono pertanto diramazioni ad ogni piano tra la colonna principale e il contatore privato.

Dal punto di consegna (allaccio alla colonna) la tubazione è privata.

La spesa non è condominiale 

 

Giovanni Inga dice:

Dal punto di consegna (allaccio alla colonna) la tubazione è privata.

La spesa non è condominiale 

 

Grazie Giovanni,

 

anche io pensavo questo in base agli art 1117 e 1123 cc.

 

ma come mi devo muovere? L'idraulico ha come punti di riferimento soltanto la posizione del contatore dell'acqua individuale: prima o dopo il contatore, anche se evidentemente non è sicuro neanche lui perchè ma detto "dovrebbe essere condominiale". Purtroppo non c'è amministratore condominiale.

 

L'idraulico non ha ancora emesso fattura. Gli altri condomini mi sembra che non si preoccupino. La proprietaria dell'appartamento (fatiscente) in cui si è verificato il problema considera tutto il guasto condominiale.

 

Grazie dei suggerimenti.

La posizione del contatore è ininfluente. Serve solo per misurare il consumo dell’u.i. cui appartiene. 

Ció che conta è il punto di consegna.

Da tale punto, si dirama il tratto privato.

 

blondine dice:

L'idraulico ha come punti di riferimento soltanto la posizione del contatore dell'acqua individuale: prima o dopo il contatore, anche se evidentemente non è sicuro neanche lui perchè ma detto "dovrebbe essere condominiale".

L'idraulico fa l'idraulico ma non è un amministratore di condominio.

L'idraulico, comunque, deve essere pagato da chi gli ha commissionato il lavoro.

Complicata sarà l'azione di rivalsa se chi ha chiamato l'idraulico non è il danneggiante.

Poi, anche a mio avviso, la tubazione orizzontale tra la colonna montante verticale ed il sottocontatore dell'appartamento, ammesso che sia condominiale, serve un solo appartamento ed in applicazione del 3° comma dell'art. 1123, la spesa (ed il risarcimento dei danni) è a carico del solo condòmino al quale il tubo serve.

Vedi il disegno in calce?

Il piccolo tratto orizzontale tra il sub contatore individuale e la colonna verticale serve solo quell'appartamento e la spesa è a carico del proprietario dell'appartamento, perfino se quel tubo si trova fuori dall'appartamento:

 

Articolo 1123 c.c.

... Qualora un edificio abbia più scale, cortili, lastrici solari, opere o impianti destinati a servire una parte dell’intero fabbricato, le spese relative alla loro manutenzione sono a carico del gruppo di condòmini che ne trae utilità.

 

--img_rimossa--

 

Grazie Leonardo!

 

E' proprio il piccolo tratto orizzontale della figura di cui sto parlando!

 

L'idraulico l'ha chiamato il proprietario dell'appartamento incriminato per fortuna. Il proprietario è persona ragionevole ma è già la seconda volta in pochi anni che rotture di tubi condominiali in casa sua (l'appartamento è fatiscente) diventano totalmente a carico del condominio e a me sembra strano per cui questa volta mi voglio accertare.

 

Il fatto che non ci sia un amministratore complica molto le cose.

 

Intanto io dico all'idraulico di consultarsi con un legale/amministratore prima di emettere fattura, perchè è l'idraulico che dichiara in fattura quale parte del danno è di pertinenza privata e quale condominiale.

blondine dice:

Intanto io dico all'idraulico di consultarsi con un legale/amministratore prima di emettere fattura, perchè è l'idraulico che dichiara in fattura quale parte del danno è di pertinenza privata e quale condominiale.

Secondo me devi dire all'idraulico di consultarsi con un legale per sapere a chi deve chiedere i soldi e non a chi deve fatturare. Se l'idraulico è stato chiamato da un privato e l'idraulico chiede i soldi facendo azione legale al condominio, potrebbe anche rimetterci i soldi delle spese legali.

Visto che siete un piccolo condominio senza amministratore, avete almeno il codice fiscale del condominio?

blondine dice:

Il tubo dell'acqua rotto si trova sotto al pavimento dell'appartamento privato, qualche centimetro dopo la diramazione del tubo condominiale nell'appartamento privato, ma prima del contatore dell'acqua dell'appartamento privato.

Nel post originario non era specificata l'esistenza di un contatore primario e di contatori secondari.

Se esiste una struttura come quella raffigurata da Leonardo53, giuridicamente sarebbe:

Rottura sino al contatore primario = intervento a spese fornitore idrico;

Rottura dopo contatore primario e prima del contatore secondario = intervento a spese condominio da ripartire fra tutti i fruitori del montante ex art. 1123 c.c..

Dall'art. 1117 se  dal punto di Consegna  si diramano i tubi e vanno alle abitazioni direttamente il problema è privato non condominiale. 

Giovanni Inga dice:

Dal punto di consegna (allaccio alla colonna) la tubazione è privata.

La spesa non è condominiale 

Alto ieri sia rotto il tubo d'acqua dopo il mio contatore . Il tubo sta nel muro perimetrale e porta acwua a mio appartamento al 2° piano

 

 

Altro ieri sia rotto il tubo subito dopo mi contattore di acqua. Il guasto sta nel muro perimetrale del condominio al piano terra

 Mio appartamento sta nel 2° piano. Visto che per riparare bisogna rompere muro perimetrale oltre che sostituire tubo. Vorrei sapere se la spesa dovrei coprire solo io anche se il guasto sta 10 metri dal mio appartamento? O pure riguarda tutto il condominio.  

 

 

Joanna_40 dice:

Vorrei sapere se la spesa dovrei coprire solo io anche se il guasto sta 10 metri dal mio appartamento? O pure riguarda tutto il condominio

Se il tubo si è rotto dopo il tuo contatore quel tubo serve solo a te e quindi la spesa la devi coprire solo tu, in applicazione del terzo comma dell'articolo 1123 del codice civile.

AAltro ieri sia rotto il tubo subito dopo mi contattore di acqua. Il guasto sta nel muro perimetrale del condominio al piano terra

 Mio appartamento sta nel 2° piano. Visto che per riparare bisogna rompere muro perimetrale oltre che sostituire tubo. Vorrei sapere se la spesa dovrei coprire solo io anche se il guasto sta 10 metri dal mio appartamento? O pure riguarda tutto il condominio.  

Anche che sta nel muro perimetrale del condomino? E un tubo che porta acqua e dopo c'è allaccio a mio appartamento 

 

Joanna_40 dice:

Anche che sta nel muro perimetrale del condomino? E un tubo che porta acqua e dopo c'è allaccio a mio appartamento 

Se il tuo contatore personale sta al piano terra la spesa la devi coprire solo tu, anche se il tubo che porta l'acqua solo a te sta nel muro perimetrale.

Se invece avete solo il contatore generale quel tubo è una colonna montante e la spesa spetta a tutti quelli che utilizzano quel tubo.

×