Vai al contenuto
vincenzoV

Conviene andare in causa?

Salve, il condominio o meglio, l'amministratore, invece di affrontare un problema denunciato da un condomino, ha pensato bene, tramite delibere assembleari, di ordinarmi, senza nemmeno accertarsi della mia colpa, di ripristinare il normale passaggio dei fumi di risulta delle cucine, nonostante mi ripetessi innocente. Hanno chiamato infine l'avvocato per la mia resistenza ai dictat, il quale per l'ennesima volta mi intimava di eseguire i lavori imposti dal condominio che non mi presentava una benché minima prova del mio supposto doloso danno. Alla vista della lettera dell'avvocato, ho dovuto chiamare il mio per rispondergli. Nonostante i miei sforzi si sono rivolti al giudice che ha inviato il CTU che alla fine ha sentenziato la mia estraneità al dolo. Il mio avvocato quando è venuto il CTU e il tecnico geometra di parte del condominio, senza prendere accordi con me, mi ha presentato il nostro tecnico di parte un ingegnere che alla fine mi ha presentato una fattura lorda di 1500 euro che ho pagato e devo ancora pagare l'avvocato e una ispezione che feci fare io con la telecamera. A me sembrò inopportuno rifiutare l'ingegnere, ma mi dissi, va be' tutto sommato, se ho ragione mi sarà tutto rimborsato, invece, dopo un po di tempo, l'avvocato a questa mia perplessità, mi disse: no, io mi sono studiato bene la cosa e la legge prevede una reazione passiva ed eventuali spese ognuno paga le sue. La domanda è: io fino alla lettera dell'avvocato non ho reagito, ma quando ho visto la lettera, la presenza del CTU e tecnico di parte loro, è normale che io dica: ah va be' fate quel che volete tanto io non posso reagire? L'altra osservazione è: dato che in questo condominio ci sto da qualche anno, gli altri sono molto uniti e quindi di solito si sostengono a prescindere, ma il mio caso è un po particolare perché la maggioranza, quasi sempre raggiunta a mio sfavore, è dovuta soprattutto dal fatto che il condòmino che ha mosso questo pasticcio, fa il meccanico in nero nel suo locale all'interno del palazzo e ovviamente quasi tutti approfittano dei suoi notevoli sconti e questo fatto, qualcuno me l'ha confessato apertamente. Io ho anche eseguito delle foto alle targhe delle macchine dei condomini che entravano nel garage/officina. Nel caso io vada a giudizio, questo potrebbe influenzare in qualche modo il tutto? Grazie per il vostro parere e scusate la lungaggine, ma a volte, quando sono stato succinto, non si è capito bene.

ci son un po di cose al fuoco:

 

1) se il tuo avvocato vuole 1500 euro (tra ingegnere di parte tua, + il tuo legale..) glieli devi pagare. O meglio devi vedere il giudice nella sentenza che ti ha dato ragione (quella dove ha mandato il ctu per capirci) come liquida le spese. Molte volte le compensano nel senso che ogniuno si paga le sue. Quindi ti trovi a pagare le tue e quota parte millesimale di quelle condominiali

 

2) per il vicino che lavora in nero, non è questione condominiale ma privata. se hai le prove denuncialo alla guardia di finanza

 

- - - Aggiornato - - -

 

per capirci e farti un esempio: ho preso una multa, ho fatto ricordo al giudice di pace e ho vinto.. quindi non dovrei pagare nulla?

 

e invece devo pagare le spese di giustizia e quelle legali (mie) perchè il giudice ha sentenziato che attore e convenuto si pagassero le rispettive spese legali

Nel caso io vada a giudizio, questo potrebbe influenzare in qualche modo il tutto?

----------------------------------------------------------------------------

No.

 

Secondo me,il tuo legale ha fatto il furbo.

Dovevi opporti alla consulenza dell'ingegnere e dovevate aspettare le mosse del condominio e l'esito del giudice.

Volevo solo dirti che non siamo andati ancora in causa e quindi ho visto solo la relazione del CTU e il mio avvocato ha fatto venire il suo ingegnere quando è venuto il geometra del condominio e il CTU anche se non me ne aveva parlato però feci capire che non c'era problema tanto sarei stato rimborsato in caso di mia vittoria, ma lei solo successivamente mi disse che queste spese non mi sarebbero state rimborsate. Cioè se domani si sveglia qualche altro che mi accusa senza motivi dimostrati, io per difendermi devo pagare. Mah! Io non ci dormo la notte... cmq grazie amici

Per questo dicevo che l'avvocato tuo è stato troppo precipitoso e ti ha raccontato pure una balla per invogliarti a crederlo.Infatti in via preliminare era il condominio trovare prove e a fatto venire un suo perito.

Ora che fare?

Al "tuo" perito la parcella va saldata,altrimenti rischi una denuncia.

Denunciare il tuo legale? La storia potrebbe finire anche peggio.

Io direi di chiudere i conti, mandali a fan... entrambi e spera di non incontrarli mai più.

×