Vai al contenuto
antonio089

Consigli redazione contratto transitorio

salve,

 

devo affittare due stanze di un mio immobile con un contratto transitorio e scrivo per avere qualche chiarimento:

 

1. Ho trovato in rete il seguente modello : http://www.repubblica.it/online/fatti/universitari/tabella2/tabella2.html a cui pensavo di attenermi. E' modificabile a mio piacimento?

 

2. In caso di guasti agli impianti o persiane provocati dai conduttori a chi spetta la riparazione?

 

3. Il contratto transitorio a Roma può essere fatto solo a canone concordato o anche libero?

 

4. Se affittando per esempio ad uno studente questo passasse alla condizione di lavoratore, il contratto passa ad un 4+4? Onestamente vorrei evitare questa occorrenza, se lo specifico nel contratto è sufficiente o sarebbe superato dalla norma corrente?

 

5. In caso di locazioni inferiori ai 30 giorni ho letto che non c'è contratto. In questi casi la locazione non ha nessun effetto giuridico. In pratica il contratto è una scrittura privata? A livello di tassazione come si procederebbe?

 

6. Per lo stato dell'immbile e dell'arredamento va bene lo scambio di email attraverso foto alla data di firma del contratto?

 

grazie

Modificato da antonio089

Nella tua testa ci sono troppo caos confusione ed evidenti incongruenze, che portano alla inevitabile conclusione che tu non sia in grado di stipulare correttamente un contratto di locazione.

Pertanto onde evitare di pagare le spiacevoli conseguenze di un contratto mal gestito è meglio se come prima esperienza ti affidi ad un professionista o ad un sindacato di proprietari tipo Confedilizia o Uppi.

 

Guarda ed impara, così in un prossimo futuro potrai provvedere autonomamente.

 

 

  • Grazie 1

Non posso fare altro che condividere il consiglio si albano, comunque proverò a darti le risposte ai punti che hai elencato. Inanzitutto non hai specificato se devi affittare con un transitorio generico o un transitorio per studenti fuori sede (in questo caso servirebbe sapere anche il comune dove si trova l'immobile per sapere se ha i requisiti per tali contratti), Comunque, brevissimamente

 

1) NO, i contratti transitori o sono frutto di accordi locali o si fa riferimento al modello di contratto predisposto da ministero, in entrambi i casi non è modificabile a piacimento dalle parti.

 

2) In caso di guasti provocati dal conduttore risponde, ovviamente, il conduttore

 

3) Canone concordato, a tale scopo verifica cosa riportano gli accordi locali per il comune di Roma

 

4) I contratti transitori per studenti non si trasformano in 4+4 al termine degli studei del locatario, rimangono tali per tutta la loro durata. Se termina la condizione di studente termina si fa un'altra tipologia di contratto (libero o concodato che sia)

 

5) in caso di contratti inferiori a 30 gg non c'è obbligo di registrazione, ma un contratto ci deve sempre essere

 

6) lo scambio di mail trvano il tempo che trovano a meno di utilizzare la posta certificata (sia per chi spedisce che per chi riceve)

Ciao Jerry,

 

grazie per le risposte. Il comune é Roma.

 

Affitterei o a studenti o a persone che abbiano esigenza di occupare l'immobile per un tempo limitato.

 

Ancora:

 

1.è obbligatorio che alleghi l'ape al contratto;

 

2. Se nn vanno bene le foto in email, per lo stato di conservazione lo si può fare solo in modo descrittivo?

 

grazie

1) si è obbligatorio dotarsi di APE anche se non è più obbligatorio allegarlo, basta citarne gli estremi a contratto. Classe e prestazione energetica dell'immobile vanno obbligatoriamente citati anche negli annunci di locazione.

 

2) fai una lista dei mobili, eventualmente anche delle foto e la firmate entrambi. Poi hai due possibilità

- la aggiungi come allegato in fase di registrazione del contratto (e ci paghi la tassa di registro di 200 euro , mi pare)

- fai una scansione digitale (pdf) della lista e delle foto firmate e gli apponi una marca temporale, ciò serve per attribuire una data certa al documento.

antonio089 dice:

grazie ancora jerry, da quanto la marca per le foto?

 

Attenzione a non confondere le marche temporali con le vecchie marche da bollo, sono due cose completamente diverse.

Le marche temporali sono uno strumento che serve ad attribuire data certa a un documento digitale (per quello ti parlavo di fare una scansione dei documenti per creare un documento digitale, un file del computer per intenderci). Quello che una volta era il servizio di "data certa" che facevano le poste su un documento cartaceo.

 

Per maggiori info consulta, ad esempio, il servizio fornito da Aruba:

https://www.pec.it/acquista-marche-temporali.aspx

 

come funziona: https://www.pec.it/come-funziona-marche-temporali.aspx

Modificato da jerrySM
×