Vai al contenuto
Armando46

Condominio che partecipa ad asta pubblica senza aggiudicazione, perde il diritto di prelazione?

Il caso specifico:

Il nostro Condominio ha la concessione di un'area di parcheggio di proprietà del Comune, regolata da un contratto di locazione.

Ora il Comune decide di vendere l'area in questione tramite asta pubblica a busta chiusa con aggiudicazione (provvisoria) al maggior offerente ed il Condominio ha il diritto di prelazione.

Il Condominio non può farsi sfuggire di mano quest'area, ma come fa a non rischiare questa ipotesi ? E' più conveniente partecipare o non partecipare alla gara d'asta ? Mi spiego meglio:

1) Se il Condominio non si presenta all'asta e l'area viene aggiudicata ad un terzo soggetto, perde il diritto di prelazione in virtù del fatto che non partecipando si potrebbe dedurre che l'area non gli interessa ? oppure il Comune è obbligato comunque a chiedere al Condominio la volontà di esercitare il diritto di prelazione ?

2) Se il Condominio si presenta all'asta con una offerta, ma viene superato dall'offerta di un terzo soggetto, mantiene il diritto di prelazione, oppure lo perde in virtù del fatto che ha partecipato all'asta ?

Un caloroso GRAZIE a chi vorrà darci una sua opinione in merito.

Armando

...Ora il Comune decide di vendere l'area in questione tramite asta pubblica a busta chiusa con aggiudicazione (provvisoria) al maggior offerente ed il Condominio ha il diritto di prelazione...

Quando si tratta di Enti pubblici, mai dire mai.

E' certo il vostro diritto di prelazione?

Se avete diritto di prelazione, a rigor di logica, il condominio non deve partecipare all'asta.

Il Comune dovrà trovarsi per conto suo l'acquirente (con asta o senz'asta) e dopo deve comunicare la cifra a cui intende vendere, dando il diritto di prelazione al condominio.

 

Probabilmente nel bando di asta pubblica sarà anche specificata la clausola del diritto di prelazione. Prova a recuperare il bando.

Quando si tratta di Enti pubblici, mai dire mai.

E' certo il vostro diritto di prelazione?

Se avete diritto di prelazione, a rigor di logica, il condominio non deve partecipare all'asta.

Il Comune dovrà trovarsi per conto suo l'acquirente (con asta o senz'asta) e dopo deve comunicare la cifra a cui intende vendere, dando il diritto di prelazione al condominio.

 

Probabilmente nel bando di asta pubblica sarà anche specificata la clausola del diritto di prelazione. Prova a recuperare il bando.

Si, il diritto di prelazione è certo.

Il bando di vendita deve essere ancora emesso.

Grazie per la risposta, ciao.

In tal caso il bando d'asta deve, a mio avviso, segnalare l'esistenza della prelazione. Sicché a procedura ultimata sarebbe il condominio (non tenuto a parteciparvi) a ricevere dal Comune l'offerta d'acquisto per il prezzo d'aggiudicazione.  

Diversamente, nell'eventuale silenzio del bando in proposito, riterrei opportuno che l'amministratore comunicasse in anticipo, con una r/r al Comune, l'intenzione d'avvalersi del diritto di acquisire prelatiziamente a quel prezzo la proprietà dell'area. Melius abundare quam deficere...

×