Vai al contenuto
Granato

Chiusura contratto di locazione all'agenzia delle entrate ...

Ciao a tutti!

 

vorrei chiedervi questa cosa gentilmente:

 

un inquilino ha dato 2 mesi di caparra e sul contratto di locazione c'è scritto che l'inquilino deve dare disdetta 6 mesi prima della data del rilascio dell'appartamento.

 

supponendo che l'inquilino dia disdetta il 9/2/2015, questo deve continuare a pagare per altri 6 mesi, cioè fino al 9/8/2015 e poi il proprietario restituirà la caparra delle 2 mensilità.

 

facciamo ora l'ipotesi che il proprietario e l'inquilino si mettono d'accordo diversamente, ovvero che il canone di affitto viene pagato solo per altri 4 mesi, cioè fino al 9/6/2015 e che gli ultimi due mesi vengono pagati con la caparra che non viene restituita, in maniera tale che l'inquilino può lasciare la casa dopo 4 mesi invece che 6.

 

A questo punto mi chiedo quando è possibile chiudere il contratto di affitto con l'agenzia delle entrate....va chiuso come da contratto, ovvero non prima del 9/8/2015 o in qualsiasi momento?

 

Grazie mille

supponendo che l'inquilino dia disdetta il 9/2/2015, questo deve continuare a pagare per altri 6 mesi,

cioè fino al 9/8/2015 e poi il proprietario restituirà la caparra delle 2 mensilità

Questa è la teoria, tutto perfetto, niente da eccepire...
, ovvero che il canone di affitto viene pagato solo per altri 4 mesi, cioè fino al 9/6/2015

e che gli ultimi due mesi vengono pagati con la caparra che non viene restituita,

Nella pratica reale, difatti, ci si discosta quasi sempre dalla teoria ipotetica...

 

Secondo questa versione, ammettendo ovviamente che non ci siano danni da dover aggiustare,

la situazione sarebbe che l'inquilino ha pagato tutti quanti i mesi pattuiti in teoria inizialmente,

e che il proprietario ha quindi percepito integralmente tutti i canoni di affitto teorici iniziali.

Quindi il proprietario denucierà un reddito Irpef pieno nella propria dichiarazione dei redditi,

ed il contratto di Locazione non avrebbe necessità di chiusura anticipata dato che le mensilità sono state tuttte pagate dalla prima all'ultima come previsto inizialmente.

 

Se troverai un nuovo inquilino che entra dentro la casa, in qusti ultimi due mesi, dal 9 giugno al 9 agosto, potrebbe esserci il problema di una sovrapposizione di due affitti per il medesimo appartamento, ma se non lo trovi immediatamnte durante quei due mesi, non vedo nessun problema.

 

Rileggendo però...

non ho capito se al 9 agosto, se si avrebbe anche la naturale scadenza del contratto,

(dopo 4 anni ad esempio o dopo 3 anni, a seconda del tipo di contratto).

Oppure se siamo in ogni caso in una Risoluzione anticipata, dato che il contratto avrebbe dovuto continuare più a lungo ancora.

In questo secondo caso allora la Risoluzione Anticipata va comunque fatta pagando 67 euri salvo ci si trovi in Cedolare Secca.

Questa è la teoria, tutto perfetto, niente da eccepire...

Nella pratica reale, difatti, ci si discosta quasi sempre dalla teoria ipotetica...

 

Secondo questa versione, ammettendo ovviamente che non ci siano danni da dover aggiustare,

la situazione sarebbe che l'inquilino ha pagato tutti quanti i mesi pattuiti in teoria inizialmente,

e che il proprietario ha quindi percepito integralmente tutti i canoni di affitto teorici iniziali.

Quindi il proprietario denucierà un reddito Irpef pieno nella propria dichiarazione dei redditi,

ed il contratto di Locazione non avrebbe necessità di chiusura anticipata dato che le mensilità sono state tuttte pagate dalla prima all'ultima come previsto inizialmente.

 

Se troverai un nuovo inquilino che entra dentro la casa, in qusti ultimi due mesi, dal 9 giugno al 9 agosto, potrebbe esserci il problema di una sovrapposizione di due affitti per il medesimo appartamento, ma se non lo trovi immediatamnte durante quei due mesi, non vedo nessun problema.

 

Rileggendo però...

non ho capito se al 9 agosto, se si avrebbe anche la naturale scadenza del contratto,

(dopo 4 anni ad esempio o dopo 3 anni, a seconda del tipo di contratto).

Oppure se siamo in ogni caso in una Risoluzione anticipata, dato che il contratto avrebbe dovuto continuare più a lungo ancora.

In questo secondo caso allora la Risoluzione Anticipata va comunque fatta pagando 67 euri salvo ci si trovi in Cedolare Secca.

allora il contratto è stato stipulato con cedolare secca e si tratta di una risoluzione anticipata...

 

quindi non si devono pagare le 67€ di chiusura?

 

mi pare di capire che sono obbligato a tenere in piedi il contratto fino al 9/8 e non posso recarmi già il 9/6 all'agenzia delle entrate per la chiusura?

 

grazie

allora il contratto è stato stipulato con cedolare secca e si tratta di una risoluzione anticipata...
Con la Cedolare Secca, si pagherebbe soltanto una eventuale "Cessione" ad altro nominativo, mentre tutto il resto è gratis.

Quindi niente pagamento dei 67 eur.

Però se il contratto naturalmente sarebbe andato oltre al 9 agosto, cioè comunque si veda o giugno o agosto, sarebbe comunque una Risoluzione Anticipata, ne devi inforamre la AdE, tramite procedura RLI per Adempimento Successivo.

 

Se dichiari la Risoluzione in data 9 giugno, però rimarrebbe la incongruenza con la dichiarazione dei redditi Irpef percepiti dal Locatore realmente fino al 9 agosto. (non so se sia più o meno grave, o se mai nessuno si accorgerà di questa cosa)

E se invece non dichiaro l'incasso degli ultimi 2 mesi e chiudo il contratto il 9/6, se ne accorgono che ho percepito i soldi?

 

Se ne accorgono dai bonifici?

 

Oppure l'ade vuole vedere la raccomandata che ha inviato l inquilino per la disdetta, dove si evince la data di spedizione lettera?

E se invece non dichiaro l'incasso degli ultimi 2 mesi e chiudo il contratto il 9/6, se ne accorgono che ho percepito i soldi?

 

Se ne accorgono dai bonifici?

 

Oppure l'ade vuole vedere la raccomandata che ha inviato l inquilino per la disdetta, dove si evince la data di spedizione lettera?

Potrebbero accorgersene perchè magari l'inquilino ha continuato ad avere la residenza nel tuo immobile e a non avere altri contratti di affitto.

 

Sarebbe difficile dimostrare che nel frattempo ha vissuto sotto un ponte.

 

Per due mensilità, meglio non rischiare.

×