Vai al contenuto
bimbo

Cancello automatizzato sull'area comune di uso esclusivo

Buonasera a tutti,

Se nel cortile comune di uso esclusivo c'è un cancello d'accesso automatizzato, a quale rete elettrica va allacciato? a quella condominiale o a quella dell'appartamento di pertinenza?Le spese di manutenzione a chi vanno addebitate, a tutti i condomini(in questo caso sono due ed ognuno ha l'area cortiliva esclusiva ma l'altro cancello è manuale) oppure al proprietario dell'appartamento di pertinenza? Se i due cortili anzichè essere comuni ad uso esclusivo fossero di propriet, cambia qualcosa rispetto alle domande sopra?

Grazie

Ciao Bimbo

la personale opinione e' che i cortili di proprieta' condominiale ma di uso esclusivo si possono trattare come il mio giardino , di proprieta' condominiale ma ad uso esclusivo. Pertanto io ho provveduto di mia tasca alla piantumazione, irrigazione e manutenzione. Naturalmente l'allaccio elettrico va fatto all'appartamento pertinente. in qualsiasi caso il condominio non mette una lira. Ripeto questa e' la mia opinione personale dettata dall'esperienza.

 

Saluti

Fantic

però il cancello fa parte della recinzione, la recenzione è condominiale anche se in parte delimita un giardino privato o di uso esclusivo??

L'uso esclusivo di un bene condominiale differisce dalla proprietà privata per alcuni aspetti: non non si può "modificare" il bene, ovvero costruirci sopra, ovvero scavare; non si può rivendicare la proprietà per usucapione; non si può trasferirne la proprietà se non come pertinenza della proprietà esclusiva a cui è collegato.

 

Un bene condominiale ad uso esclusivo è un po' come l'usufrutto di un bene. Se ne possono godere i frutti ma non si può disporre liberamente del bene, perchè questo appartiene al condominio, in un caso, e al nudo proprietario, nell'altro.

 

Ne consegue che qualsiasi spesa per godere del bene è a carico del condòmino che ne ha l'uso (spese d'uso e spese di manutenzione).

×