Vai al contenuto
Barito

Bonus facciate 90% - obblighi

Ciao a tutti, scrivo perchè vorrei dipanare alcuni dubbi sugli obblighi che come condominio abbiamo per poter usufruire del bonus facciate 90%. Siamo condominio minimo autogestito e a breve faremo fare una parziale tinteggiatura di una facciata dello stabile.

 

In particolare:

 

1 - comunicare preventivamente la data di inizio dei lavori all’Asl territorialmente competente, mediante raccomandata, qualora tale comunicazione sia obbligatoria secondo le vigenti disposizioni in materia di sicurezza dei cantieri;

 

2 - conservare ed esibire, previa richiesta degli uffici, le abilitazioni amministrative richieste dalla vigente legislazione edilizia in relazione alla tipologia di lavori da realizzare ovvero, nel caso in cui la normativa edilizia non preveda alcun titolo abilitativo, una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà in cui sia indicata la data di inizio dei lavori e attestata la circostanza che gli interventi posti in essere rientrano tra quelli agevolabili, pure se i medesimi non necessitano di alcun titolo abilitativo;

 

Riguardo il primo punto: sapete se questa comunicazione sia sempre necessaria? Nell vostra esperienza, è variabile da Asl ad Asl oppure tutte richiedono questa comunicazione?

 

Punto 2: è obbligatorio fare questa dichiarazione sostitutiva? Quali sono le modalità? Bisogna andare da un notaio?

 

Grazie fin d'ora per l'aiuto che mi vorrete dare 🙂

 

Barito dice:

sapete se questa comunicazione sia sempre necessaria? Nell vostra esperienza, è variabile da Asl ad Asl oppure tutte richiedono questa comunicazione?

Non dipende dall'ASL, ma dall' art. 99 del D.Lgs. 81/2008; in estrema sintesi se in cantiere intervengono piu' ditte che hanno dipendenti è d'obbligo; se intervengono piu' ditte senza dipendenti e che lavorano come subappaltatori della ditta appaltatrice la comunicazione non serve.

 

Barito dice:

è obbligatorio fare questa dichiarazione sostitutiva? Quali sono le modalità? Bisogna andare da un notaio?

Si, è una semplice dichiarazione sostitutiva, la scarichi da internet (il modello che preferisci), la compili, la firmi e la conservi per l'eventualità in cui AdE dovesse chiedere la documentazione. (no comment 😊)

Ciao Daniela, grazie mille!

 

Per quanto riguarda il primo punto, la ditta era una e i lavori lo ha fatti il titolare stesso quindi mi sembra di capire che siamo ok.

 

Per il secondo rimedio subito

 

Che sollievo! 🙂

Barito dice:

Ciao Daniela, grazie mille!

 

Per quanto riguarda il primo punto, la ditta era una e i lavori lo ha fatti il titolare stesso quindi mi sembra di capire che siamo ok.

 

Per il secondo rimedio subito

 

Che sollievo! 🙂

Ciao Barito, bene, risolto con poco. 😊

Scusate un ultimo punto: che voi sappiate i comuni richiedono abilitazioni amministrative particolari per il recupero e la tinteggiatura delle facciate?

 

Grazie!

Barito dice:

Scusate un ultimo punto: che voi sappiate i comuni richiedono abilitazioni amministrative particolari per il recupero e la tinteggiatura delle facciate?

 

Grazie!

Ti dico la mia.

Un tinteggiatura della facciata pur se dal punto di vista può sembrare può sembrare una manutenzione ordinaria, resta sempre un intervento per il quale è altamente consigliato nominare un direttore lavori ed un responsabile della sicurezza.

Una volta che hai il preventivo e queste due figure "a libro paga" (passami il termine), presentare una CILA al Comune a noi è costato solo un versamento di 200 euro e così ti togli da tutti gli impicci, anche da quelli della lettera da conservare e sulla quale Daniela ha espresso un "no comment"

Grazie Leonardo. Considerato che il lavoro ammonta a circa 1500 euro, versarne 200 al comune e pagare altre due persone (direttore lavori e responsabile sicurezza) non è trascurabile. Credo che il corrispettivo di direttore e responsabile siano anch'esse detraibili al 90%, ma data l'entità del lavoro devo valutare bene se ne valga la pena (parliamo di tinteggiare una semifacciata, lato basso, quindi senza ponteggi).

 

Provo comunque a chiamare in comune, giusto per avere lumi anche da loro (al limite mi servirà per lavori più economicamente importanti in futuro).

 

grazie, vi faccio sapere!

Barito dice:

Grazie Leonardo. Considerato che il lavoro ammonta a circa 1500 euro, versarne 200 al comune e pagare altre due persone (direttore lavori e responsabile sicurezza) non è trascurabile. Credo che il corrispettivo di direttore e responsabile siano anch'esse detraibili al 90%, ma data l'entità del lavoro devo valutare bene se ne valga la pena (parliamo di tinteggiare una semifacciata, lato basso, quindi senza ponteggi).

 

Provo comunque a chiamare in comune, giusto per avere lumi anche da loro (al limite mi servirà per lavori più economicamente importanti in futuro).

 

grazie, vi faccio sapere!

Ah beh, io avevo una visione diversa della tinteggiatura facciata e relativo costo.

Visto che si tratta solo della tinteggiatura di una piccola parte dell'edificio (nemmeno un'intera facciata), piuttosto io mi preoccuperei di approfondire se tale piccola manutenzione può rientrare nel bonus facciate, altrimenti vista l'entità della somma che immagino dovrà essere ripartita, io non perderei tempo e la farei passare come una semolice manutenzione ordinaria detraibile al 50% (al pari di una tinteggiatura vano scale), mettendomi al riparo da ogni tipo di problematica.

Si, la "semplice" tinteggiatura è detraibile al 90%, indipendentemente dall'entità del costo.

Per il resto, meglio sentire l'ufficio tecnico, ma per la sola pittura non dovrebbe essere necessaria la CILA

Danielabi dice:

Si, la "semplice" tinteggiatura è detraibile al 90%, indipendentemente dall'entità del costo.

Per il resto, meglio sentire l'ufficio tecnico, ma per la sola pittura non dovrebbe essere necessaria la CILA

Esatto. Anch'io mi ero informato per lo stesso lavoro presso l'ufficio edilizia del mio comune, e mi è stato risposto che non serve, perchè sono lavori di edilizia libera...😉

Modificato da raffaele.d
Danielabi dice:

Si, la "semplice" tinteggiatura è detraibile al 90%, indipendentemente dall'entità del costo.

Per il resto, meglio sentire l'ufficio tecnico, ma per la sola pittura non dovrebbe essere necessaria la CILA

Quello che mi insospettisce è che viene detto che si dovrà tinteggiare solo una parte di un sololato della facciata e solo la parte al pian terreno. 

A questo punto mi chiedo: anche se tinteggio solo 30 mq. di facciata (mt10x3) intorno al portone d'ingresso in un edificio di 5 o 10 piani ho diritto al 90% di bonus?

 

Nel post n. 7 l'opener ha testualmente scritto:

"parliamo di tinteggiare una semifacciata, lato basso, quindi senza ponteggi"

Leonardo53 dice:

A questo punto mi chiedo: anche se tinteggio solo 30 mq. di facciata (mt10x3) intorno al portone d'ingresso in un edificio di 5 o 10 piani ho diritto al 90% di bonus?

Fosse stato per me, la detrazione si applicava SOLO se le facciate venivano integralmente sistemate, ma dalle risposte agli interpelli fatti ad AdE è diventato che si puo' detrarre anche l'intervento su un solo balcone (senza intervenire sulla facciata), sulle facciate che si vedono anche di sghimbescio....

Evidentemente AdE è larga di manica, quando vuole.

Ho ricevuto risposta dall'ufficio tecnico del comune: 

 

Buongiorno. Lavori di tinteggiatura, senza cappotto, rientrano nel glossario edilizia libera (Dlgs.222/02016) pertanto senza alcuna incombenza di Ns. competenza.

 

Dunque risolviamo con semplice dichiarazione sostitutiva, a quanto pare 🙂

 

Barito dice:

Dunque risolviamo con semplice dichiarazione sostitutiva, a quanto pare

Direi che è stato dipanato anche il mio dubbio riguardo al'entità proporzionale della tinteggiatura rispetto al'intero edificio quindi puoi proseguire velocemente col vento in poppa.

Buona navigazione.

×