Vai al contenuto
Daniela57

Bilanci non discussi

sono un amministratore interno ed in un'assemblea, all'ordine del giorno era previsto l'approvazione bilanci, che non sono stati discussi perché giudicati incomprensibili, cosa non vera perché elencavano dettagliatamente tutte le spese e sono stati redatti con un programma condominiale della Multysoft che trovo molto comprensibile. Nonostante diversi ordini del giorno, l'assemblea si è chiusa e riconvocata in data successiva mettendolo a verbale di avvertire solo i condomini assenti. Ho riconvocato l'assemblea per la data richiesta avvertendo i condomini assenti,  il presidente ha saltato il primo punto dell'ordine del giorno che prevedeva l'approvazione bilanci arrivando al punto che prevedeva le revoca o riconferma dell'amministratore. essendo stata accusata di non aver proceduto a fare decreti ingiuntivi verso i condomini morosi, ho fatto presente che non avrei potuto procedere perché nell'assemblea dell'anno precedente, si dava tempo ai condomini morosi di effettuare i pagamenti entro l'approvazione dei bilanci che ancora non sono stati approvati e sono proprio quelli che l'assemblea prima con la scusa dell'incomprensibile e poi saltando l'ordine del giorno, ne ne ha discusso ne ha approvato e che  quindi qualsiasi decreto fatto prima dell'approvazione dei bilanci, poteva essere impugnato ed a ragione. Il presidente non ha voluto neanche lontanamente discuterne e mi sono dimessa ed e non essendovi nessuno disponibile mi è stato dato l'incarico di riconvocare l'assemblea convocando solo gli assenti mentre i presenti ed i deleganti si intendevano convocati in riunione. ma nel verbale viene inserito solo di riconvocare per la nomina nuovo amministratore. cosa devo fare devo mettere solo quell'argomento o devo reinserire tutti gli ordini del giorno, specialmente che uno è l'approvazione bilanci?

P.S. i condomini presenti, sono quasi tutti morosi.

Daniela57 dice:

cosa devo fare devo mettere solo quell'argomento o devo reinserire tutti gli ordini del giorno, specialmente che uno è l'approvazione bilanci?

dovresti mettere all'odg. tutti e due gli argomenti, visto che i bilanci non sono stati ancora deliberati, considera che per la revoca e nomina di un nuovo amministratore occorre la maggioranza qualificata prevista dal secondo comma dell'art. .1136 c.c. mentre per l'approvazione dei bilanci, in seconda convocazione, basta la maggioranza semplice.

Daniela57 dice:

mi sono dimessa ed e non essendovi nessuno disponibile mi è stato dato l'incarico di riconvocare l'assemblea convocando solo gli assenti mentre i presenti ed i deleganti si intendevano convocati in riunione. ma nel verbale viene inserito solo di riconvocare per la nomina nuovo amministratore. cosa devo fare devo mettere solo quell'argomento o devo reinserire tutti gli ordini del giorno, specialmente che uno è l'approvazione bilanci?

Spero che i condòmini siano più di 8. Se è così, ti do il mio consiglio spassionato.

Poichè l'amministratore può convocare l'assemblea quando lo ritiene necessario, convoca un'assemblea mandando l'avviso a TUTTI i condòmini con unico punto all'ordine del giorno in cui ci metti "dimissioni irrevocabili amministratore - nomina nuovo amministratore" invitando i condòmini a portare preventivi di nuovi candidati perchè in caso di inerzia dell'assemblea a nominare un nuovo amministratore, ti rivolgerai all'autorità Giudiziaria per far nominare un amministratore giudiziario che potrebbe costare molto più di un amministratore scelto sul mercato:

 

Articolo 1129 c.c.

Quando i condomini sono più di otto, se l’assemblea non vi provvede, la nomina di un amministratore è fatta dall’autorità giudiziaria su ricorso di uno o più condomini o dell’amministratore dimissionario.

 

Leonardo53 dice:

Spero che i condòmini siano più di 8. Se è così, ti do il mio consiglio spassionato.

Poichè l'amministratore può convocare l'assemblea quando lo ritiene necessario, convoca un'assemblea mandando l'avviso a TUTTI i condòmini con unico punto all'ordine del giorno in cui ci metti "dimissioni irrevocabili amministratore - nomina nuovo amministratore" invitando i condòmini a portare preventivi di nuovi candidati perchè in caso di inerzia dell'assemblea a nominare un nuovo amministratore, ti rivolgerai all'autorità Giudiziaria per far nominare un amministratore giudiziario che potrebbe costare molto più di un amministratore scelto sul mercato: 

 

Articolo 1129 c.c.

Quando i condomini sono più di otto, se l’assemblea non vi provvede, la nomina di un amministratore è fatta dall’autorità giudiziaria su ricorso di uno o più condomini o dell’amministratore dimissionario.

 

Io fossi in lei porterei nuovamente anche i bilanci e mi spenderei con i condomini in regola con i pagamenti perché siano presenti. Il giochino di attaccare l'amministratrice da parte dei morosi così diventerebbe una foglia di fico messi davanti alle proprie responsabilità.

Guarda cosa succedere a far del bene gratis...

davidino1978 dice:

Guarda cosa succedere a far del bene gratis...

Il problema non è ne fare del bene ne lavorare gratis o a pagamento (molti amministratori interni lo fanno a pagamento e Daniela non ci ha nemmeno detto se lo fa gratis)).

Che si tratti di un professionista o di un amministratore condòmino, se il beneficio non compensa l'impegno, io non mi spenderei nemmeno per ripresentare i bilanci perdendo altro tempo inutile.

Se all'assemblea si presentano solo i morosi, evidentemente i virtuosi si disinteressano e non gli resta che ricevere quello che si meritano.

La lettera di convocazione con "l'invito" da me specificato è già sufficiente a far capire che se si vogliono muovere possono presenziare all'assemblea ed "implorare" l'amministratore dimissionario a tornare sui propri passi. Se continuano a disinteresssarsi nonostante la specifica nell'invito... secondo me l'amministratore di tanto in tanto può anche fare l'assistente sociale, ma poi a tutto c'è un limite.

Leonardo53 dice:

Il problema non è ne fare del bene ne lavorare gratis o a pagamento (molti amministratori interni lo fanno a pagamento e Daniela non ci ha nemmeno detto se lo fa gratis)).

Che si tratti di un professionista o di un amministratore condòmino, se il beneficio non compensa l'impegno, io non mi spenderei nemmeno per ripresentare i bilanci perdendo altro tempo inutile.

Se all'assemblea si presentano solo i morosi, evidentemente i virtuosi si disinteressano e non gli resta che ricevere quello che si meritano.

La lettera di convocazione con "l'invito" da me specificato è già sufficiente a far capire che se si vogliono muovere possono presenziare all'assemblea ed "implorare" l'amministratore dimissionario a tornare sui propri passi. Se continuano a disinteresssarsi nonostante la specifica nell'invito... secondo me l'amministratore di tanto in tanto può anche fare l'assistente sociale, ma poi a tutto c'è un limite.

non lo faccio gratis, ma e come se lo fosse ricevendo un rimborso spese di 500 euro annuali. ed il condominio dista 80km da dove abito e tenendo conto di tutte le volte che devo andare li al di fuori delle vacanze estive, mi coprono a mala pena le spese di benzina. All'assemblea non cerano solo i morosi, ma uno che neanche è proprietario , mi ha attaccato tanto pesantemente che ha condizionato anche i condomini virtuosi, lamentando che non avevo azionato i decreti ingiuntivi verso i morosi. cosa che non potevo fare perché se lo facevo, sarebbero stati opposti da chi lo riceveva e con inutili spese del condominio, perché in una riunione dell'anno scorso, era stato dato tempo ai condomini di regolarizzare la loro morosità entro l chiusura dei bilanci 2018, bilanci ad oggi non ancora chiusi, perché nelle due riunioni precedenti non si è voluto discutere dell'approvazione dei bilanci 2018.

Quindi riepilogando, avrei dovuto fare decreto ingiuntivo, il moroso presenta al giudice la delibera e si giustifica che ancora i bilanci non sono chiusi e che ha ancora tempo per pagare ed il giudice rigetta l'istanza e da ragione al moroso con addebito di spese al condominio e quindi in quota anche a me.

Come amministratore, non ho fatto l'assistente sociale ho solo curato gli interessi dei condomini e quindi anche il mio, ma continuando così, sarò costretta a prendere tutto portarlo in tribunale e chiedere amministrazione giudiziaria anche se so già in partenza che ci sarà un enorme aggravio di spese, ma la salute che ci sto perdendo, non ha prezzo.

 

P.S. fra parentesi questo estraneo al condominio è marito di una condomina fra l'altro condomina morosa e neanche delegato dalla moglie, che è presente costantemente alle riunioni e visto i suoi attacchi,  ho chiesto diverse volte l'allontanamento, ma i vari presidenti non lo hanno concesso.

i

Daniela57 dice:

non lo faccio gratis, ma e come se lo fosse ricevendo un rimborso spese di 500 euro annuali.

Tranquilla, non volevo sapere se lo facevi gratis, piuttosto che ricevere un rimborso spese o addirittura metterci il resto, infatti, avevo espresso che non era fondamentale farlo a pagamento o meno, giusto perchè era stata paventata la "beneficenza".

Anch'io sono un amministratore interno e lo faccio a titolo gratuito perchè abitando nel mio condominio non sopporto alcuna spesa personale.

Di sicuro non faccio beneficenza ma, come te, ho il tornaconto di salvaguardare ciò che è anche mio (e noi abbiamo anche una rendita condominiale che con altre amministrazioni "evaporava" nel nulla).

 

Il mio condominio è un'isola felice perchè non ci sono scontri tra condomini ma se a te rompono le scatole e nessuno dei tuoi condòmini è capace di intervenire in tua difesa e mettere in riga il molestatore, evidentemente non ti meritano e bene hai fatto a dare le dimissioni.

Ecco perchè ti consigliavo di non perdere nemmeno tempo rifare rendiconti e altre cose.

Fai nominare un altro amministratore (dall'assemblea o dal Giudice) così si renderanno conto dei maggiori costi che dovranno sostenere, anche se, purtroppo, anche tu pagherai la tua parte.

×