Vai al contenuto
Frgrespan

Appropriazione tabella riscaldamento e bilancio consuntivo

Ieri sera 30.1.2018 si è tenuta l'assemblea del mio condominio con all'ordine del giorno, tra l'altro:

- approvazione tabella millesimale riscaldamento

- bilancio consuntivo esercizio 2016-2017.

Il sottoscritto, oltra a far presente il ritardo con cui sono stati presentati i rendiconti sottolinea che l'adeguamento alle nuove disposizioni UNI 10200 è stato effettuato in tempo per la stagione invernale 2016-17.

Ora in assemblea viene presentato, per l'approvazione, un foglio in cui sono evidenziate le nuove tabelle millesimali di riscaldamento senza il benché minimo accenno ai criteri con cui tale tabella è stata derivata dal tecnico incaricato.

Dato che vengono rilevate notevoli disparità (oltre il 50%) tra unità immobiliari similari, mi sono immediatamente opposto a tale approvazione facendo notare inoltre l'enorme ritardo con cui la stessa veniva proposta.

Oltretutto il bilancio consuntivo 2016-2017 in approvazione già proponeva il riparto con detta tabella. Anche a ciò mi sono opposto chiedendo che la ripartizione venisse effettuata con i millesimi di proprietà come concesso dalla norma.

L'Assemblea, a maggioranza, ha deliberato:

- fissazione di una assemblea con la presenza del tecnico incaricato per comprendere le evidenti disparità. Approvazione tabella.

 

In una Assemblea successiva:

- approvazione del bilancio consuntivo 2016-2017 tenendo conto della nuova tabella in precedenza approvata (???)

 

Naturalmente mi sono opposto. Ma Vi sembra una procedura corretta?

Ieri sera 30.1.2018 si è tenuta l'assemblea del mio condominio con all'ordine del giorno, tra l'altro:

- approvazione tabella millesimale riscaldamento

- bilancio consuntivo esercizio 2016-2017.

Il sottoscritto, oltra a far presente il ritardo con cui sono stati presentati i rendiconti sottolinea che l'adeguamento alle nuove disposizioni UNI 10200 è stato effettuato in tempo per la stagione invernale 2016-17.

Ora in assemblea viene presentato, per l'approvazione, un foglio in cui sono evidenziate le nuove tabelle millesimali di riscaldamento senza il benché minimo accenno ai criteri con cui tale tabella è stata derivata dal tecnico incaricato.

Dato che vengono rilevate notevoli disparità (oltre il 50%) tra unità immobiliari similari, mi sono immediatamente opposto a tale approvazione facendo notare inoltre l'enorme ritardo con cui la stessa veniva proposta.

Oltretutto il bilancio consuntivo 2016-2017 in approvazione già proponeva il riparto con detta tabella. Anche a ciò mi sono opposto chiedendo che la ripartizione venisse effettuata con i millesimi di proprietà come concesso dalla norma.

L'Assemblea, a maggioranza, ha deliberato:

- fissazione di una assemblea con la presenza del tecnico incaricato per comprendere le evidenti disparità. Approvazione tabella.

 

In una Assemblea successiva:

- approvazione del bilancio consuntivo 2016-2017 tenendo conto della nuova tabella in precedenza approvata (???)

 

Naturalmente mi sono opposto. Ma Vi sembra una procedura corretta?

Ciao, in fondo, mi sembra corretta (ma suscettibile di variazioni).

 

Nella prossima assemblea il tecnico chiarirà la situazione e vi dirà se c'è la possibilità di derogare (continuando a utilizzare le vecchie tabelle).

 

In tal caso, l'assemblea dovrà chiedere al tecnico la perizia per derogare e NON APPROVERA' LE TABELLE.

 

Per la decisione è necessaria la maggioranza (500 millesimi).

 

E' chiaro che in caso di deroga... l'odg dell'assemblea successiva dovrà essere cambiato e si approverà il bilancio tenendo conto dei vecchi millesimi di riscaldamento.

@ Frgrespan

Aggiungo che ad ora non è possibile rinunciare da una tabella UNI 10200 anche se irregolarmente accettata, si poteva farlo sino al 30.06.17 trovando un'altra perizia asservata di un altro tecnico, altrimenti dopo tale data si è passibili di ammenda, per cui prima sarà necessario contestare l'eventuale irregolarità della tabella in vigore ed il modo di fare, e nello stesso tempo adottare un'altra tabella asseverata da un altro tecnico, oppure rivista dallo stesso tecnico precedente.

p.s. e solo per il primo anno si possono usare i vecchi millesimi.

Se non ho capito male, direi di mettere al primo punto dell'ordine del giorno della px assemblea (quella in cui interverrà il tecnico e verrà chiesta l'eventuale approvazione dell'assemblea) di formalizzare la contestazione per l'irregolarità della tabella non ancora in vigore.

Se non ho capito male, direi di mettere al primo punto dell'ordine del giorno della px assemblea (quella in cui interverrà il tecnico e verrà chiesta l'eventuale approvazione dell'assemblea) di formalizzare la contestazione per l'irregolarità della tabella non ancora in vigore.

La nuova tabella, finché non è approvata, non può essere utilizzata per fare le ripartizioni.

 

Quindi, nella prossima assemblea dovete scegliere tra:

1) approvare la tabella;

2) chiedere al tecnico la perizia per derogare (se ci sono le condizioni). In tal caso, potrete continuare a usare la vecchia tabella di riscaldamento.

×