Vai al contenuto
cammino

Amministratore non Rende Disponibile la documentazione Condominiale.

Amministratore non Rende Disponibile la documentazione Condominiale.

 

Quali articoli del codice civile e non (NB. i documenti sono di proprietà del condominio) sono violati?

Quale procedura giuridico-legale obbliga l’amministratore a rendere disponibile la documentazione?

E’ previsto un risarcimento danni oltre alle spese legali?

Quali sono le sentenze della Corte di Cassazione in merito?

 

Grazie.

Amministratore non Rende Disponibile la documentazione Condominiale.

 

1. Quali articoli del codice civile e non (NB. i documenti sono di proprietà del condominio) sono violati?

2. Quale procedura giuridico-legale obbliga l’amministratore a rendere disponibile la documentazione?

3. E’ previsto un risarcimento danni oltre alle spese legali?

Quali sono le sentenze della Corte di Cassazione in merito?

 

Grazie.

1. cc art. 1129

- Contestualmente all'accettazione della nomina e ad ogni rinnovo dell'incarico, l'amministratore comunica i propri dati anagrafici e professionali, il codice fiscale, o, se si tratta di società, anche la sede legale e la denominazione, il locale ove si trovano i registri di cui ai numeri 6) e 7) dell'articolo 1130, nonché i giorni e le ore in cui ogni interessato, previa richiesta all'amministratore, può prenderne gratuitamente visione e ottenere, previo rimborso della spesa, copia da lui firmata

ciascun condomino, per il tramite dell'amministratore, può chiedere di prendere visione ed estrarre copia, a proprie spese, della rendicontazione periodica.

- Costituiscono, tra le altre, gravi irregolarità:

- 7) l'inottemperanza agli obblighi di cui all'articolo 1130, numeri 6), 7) e 9);

cc art 1130 Attribuzioni dell'amministratore.

L'amministratore, oltre a quanto previsto dall'articolo 1129 e dalle vigenti disposizioni di legge, deve

...

- 6) curare la tenuta del registro di anagrafe condominiale contenente le generalità dei singoli proprietari e dei titolari di diritti reali e di diritti personali di godimento, comprensive del codice fiscale e della residenza o domicilio, i dati catastali di ciascuna unità immobiliare, nonché ogni dato relativo alle condizioni di sicurezza delle parti comuni dell'edificio. Ogni variazione dei dati deve essere comunicata all'amministratore in forma scritta entro sessanta giorni. L'amministratore, in caso di inerzia, mancanza o incompletezza delle comunicazioni, richiede con lettera raccomandata le informazioni necessarie alla tenuta del registro di anagrafe. Decorsi trenta giorni, in caso di omessa o incompleta risposta, l'amministratore acquisisce le informazioni necessarie, addebitandone il costo ai responsabili;

7) curare la tenuta del registro dei verbali delle assemblee, del registro di nomina e revoca dell'amministratore e del registro di contabilità. Nel registro dei verbali delle assemblee sono altresì annotate: le eventuali mancate costituzioni dell'assemblea, le deliberazioni nonché le brevi dichiarazioni rese dai condomini che ne hanno fatto richiesta; allo stesso registro è allegato il regolamento di condominio, ove adottato. Nel registro di nomina e revoca dell'amministratore sono annotate, in ordine cronologico, le date della nomina e della revoca di ciascun amministratore del condominio, nonché gli estremi del decreto in caso di provvedimento giudiziale. Nel registro di contabilità sono annotati in ordine cronologico, entro trenta giorni da quello dell'effettuazione, i singoli movimenti in entrata ed in uscita. Tale registro può tenersi anche con modalità informatizzate;

9) fornire al condomino che ne faccia richiesta attestazione relativa allo stato dei pagamenti degli oneri condominiali e delle eventuali liti in corso

cc art 1130 bis;

I condomini e i titolari di diritti reali o di godimento sulle unità immobiliari possono prendere visione dei documenti giustificativi di spesa in ogni tempo ed estrarne copia a proprie spese

2. Procedura per la richiesta di revoca dell'amministratore;

- con ricorso alla Volontaria Giurisdizione, anche senza avvocato, costo c.a. 100 Euro a carico del ricorrente.

 

3. Per il momento, non sono a conoscenza di sentenze su questo argomento.

Amministratore non Rende Disponibile la documentazione Condominiale.

 

Quali articoli del codice civile e non (NB. i documenti sono di proprietà del condominio) sono violati?

1129 e 1130-bis

 

Quale procedura giuridico-legale obbliga l’amministratore a rendere disponibile la documentazione?

L'esito positivo della mediazione civile oppure la sentenza favorevole del Tribunale che obbliga l'amministratore a rendere disponibile i documenti.

 

E’ previsto un risarcimento danni oltre alle spese legali?

E' previsto se l'amministratore accetta di risarcire eventuali danni in fase di mediazione oppure se viene condannato dal Giudice.

 

Quali sono le sentenze della Corte di Cassazione in merito?

In merito a risarcimento danni non so se ci siano sentenze.

In merito al diritto di visionare la documentazione conosco questa sentenza di Cassazione:

 

I condomini possono esercitare, in ogni tempo, la vigilanza ed il controllo sullo svolgimento dell'attività di gestione delle cose, dei servizi e degli impianti comuni e, perciò, di prendere visione dei registri e dei documenti che li riguardano, sempre che la vigilanza ed il controllo non si risolvano in un intralcio all'amministrazione, non siano contrari al principio della correttezza e che delle attività afferenti alla vigilanza ed al controllo i condomini si addossino i costi. Non è necessario, pertanto, che i condomini specifichino la ragione per cui vogliono prendere visione o estrarre copia dei documenti, spettando all'amministratore l'onere di dedurre e dimostrare l'insussistenza di qualsivoglia interesse effettivo in capo ai condomini istanti, perché i documenti non li riguardano, ovvero l'esistenza di motivi futili o inconsistenti e comunque contrari alla correttezza. (Cassazione, sez. seconda civ., 29.11.2001 n.15159)

(Cassazione, sez. seconda civ., 29.11.2001 n.15159)
Sono d'accordo su questa sentenza, ma sentenze dopo l'entrata in vigore della Legge 220/12 del 18.06.13, ce ne sono?
×