Vai al contenuto
wakizashi

Allargamento porta cantina su facciata

Salve, sono nuovo del forum.

Vorrei avere qualche delucidazione inerente un lavoro che dovrò affrontare prossimamente.

 

Dovrò allargare di pochi cm (non muro maestro ma solo intonaco) la cornice d'entrata della mia cantina rispettando ovviamente tutte le leggi in essere.

Sto preparando su consiglio dell'ing che segue i lavori, una comunicazione da far firmare al mio vicino, che è l'unico insieme a noi, con il quale abbiamo in comune la facciata in oggetto.

secondo voi:

- non essendosi mai formato un condominio nel palazzo nel quale vivo

- non essendoci un condominio nemmeno nell'area dove ho la cantina (piazzetta privata con accessi ad altre abitazioni ma tutte con numeri civici diversi)

che altro tipo di documentazione sono obbligato a produrre? visto che i rapporti sono sempre tesi e gli impiccioni e piantagrane sono ovunque?

 

Grazie mille a tutti.

Giorgio

Salve, sono nuovo del forum.

Vorrei avere qualche delucidazione inerente un lavoro che dovrò affrontare prossimamente.

 

Dovrò allargare di pochi cm (non muro maestro ma solo intonaco) la cornice d'entrata della mia cantina rispettando ovviamente tutte le leggi in essere.

Sto preparando su consiglio dell'ing che segue i lavori, una comunicazione da far firmare al mio vicino, che è l'unico insieme a noi, con il quale abbiamo in comune la facciata in oggetto.

secondo voi:

- non essendosi mai formato un condominio nel palazzo nel quale vivo

- non essendoci un condominio nemmeno nell'area dove ho la cantina (piazzetta privata con accessi ad altre abitazioni ma tutte con numeri civici diversi)

che altro tipo di documentazione sono obbligato a produrre? visto che i rapporti sono sempre tesi e gli impiccioni e piantagrane sono ovunque?

 

Grazie mille a tutti.

Giorgio

Se tu abiti in un numero civico e da solo non è un condominio se invece nello stesso stabile ci sono più u.i. con proprietari diversi è un condominio, questo solo per chiarire l'aspetto.

Per quanto riguarda l'allargamento della porta, non hai bisogno di comunicare nulla a nessuno ne vicini ne condomini, quello che ti servirà è il benestare da parte del comune dopo aver presentato la richiesta con relativo progetto.

grazie mille!

per il discorso condominio siamo più condomini, ma non è stato mai stabilito un condominio vero e proprio.

Invece dove è sita la cantina, ci sono più unità immobiliari ma tutte con civici e edifici diversi.

grazie mille!

per il discorso condominio siamo più condomini, ma non è stato mai stabilito un condominio vero e proprio.

Invece dove è sita la cantina, ci sono più unità immobiliari ma tutte con civici e edifici diversi.

Non c'è bisogno di stabilire o costituire il condominio, questo nasce spontaneo per il semplice fatto che esistono più proprietari nello stesso stabile dove ci sono delle parti comuni, p.es. il terreno dove è costruito, i muri maestri, le scale, il tetto ecc ecc
Non c'è bisogno di stabilire o costituire il condominio, questo nasce spontaneo per il semplice fatto che esistono più proprietari nello stesso stabile dove ci sono delle parti comuni, p.es. il terreno dove è costruito, i muri maestri, le scale, il tetto ecc ecc

In questo caso quindi come dovrei comportarmi con il condominio?

Quindi l'ing dei lavori ha sbagliato dicendomi di avvertire solo il vicino che ha in comune con me la stessa facciata?

Se lo fai, lo avvisi solo per "cortesia" ma non per ottenerne un'autorizzazione. Ti è concesso l'intervento in virtù dell'art. 1102 cc.

In questo caso quindi come dovrei comportarmi con il condominio?

Quindi l'ing dei lavori ha sbagliato dicendomi di avvertire solo il vicino che ha in comune con me la stessa facciata?

Avvisare non è mai un errore, solamente che il vicino non potrà obbiettare nulla se tu hai ottenuto il benestare da parte del comune.

perfetto, se ho capito bene quindi:

se fatto tutto nel rispetto delle leggi vigenti e se comunico (solo per avvisare) al mio condominio l'inizio dei lavori, nessuno può dirmi nulla, corretto?

grazie ancora.

×