Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Lucca

Acquisto immobile con morosità venditore

Salve. Ho acquistato una unità residenziale indipendente in un complesso immobiliare senza richiedere una liberatoria all'amministratore. Dopo qualche mese in occasione del bilancio scopro che il mio venditore, che nel frattempo e' deceduto, non aveva pagato alcune rate.Così ho richiesto all' amministratore la documentazione del caso , che non mi e' stata mai fornita e ho scoperto che nonostante la morosità del condomino non era stata fatta nessuna azione. Tra l'altro tutte le transazioni venivano eseguite in un conto intestato all'amministratore, compiendo una grave irregolarità.

Nonostante tutto l'amministratore mi chiede di saldare questo debito seno' intraprenderà la strada legale, ma non mi sembra che ci siano i presupposti per farlo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Parli di due fattispecie diverse che seguono strade diverse. Gli oneri condominiali sono una cosa, le gravi irregolarità dell’amministratore sono un altra:

 

1) Ai sensi dell’art. 63 dacc comma 4, l’acquirente è responsabile in solido con il venditore per gli oneri condominiali relativi all’esercizio in corso al momento del rogito di acquisto e l’esercizio precedente. L’amministratore potrà esigere il debito dal nuovo condòmino con tutti gli strumenti a disposizione, a patto che siano stati approvati i relativi bilanci preventivi e/o consuntivi inerenti agli anni interessati. Naturalmente potrai rivalerti sul vero debitore (o sugli eredi) per ciò che avrai dovuto pagare al posto loro, con le buone o con le cattive.

 

2) La mancata consegna della documentazione richiesta, l’inerzia nell’esigere il debito contratto dai morosi e la gestione poco chiara del flusso di cassa, facendo transitare il denaro su conti diversi da quello condominiale, possono rappresentare solide ragioni per chiedere all’assemblea, ma anche direttamente al giudice, la revoca del mandato all’amministratore attuale.

 

Ciò detto, non è che se l’amministratore venisse riconosciuto colpevole tu saresti esentato dalle spese, perchè vanno pagate comunque e sempre in ogni caso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ma come faccio a sapere che il venditore non aveva già saldato il suo debito? Non essendoci stato un conto condominiale come posso verificare le transazioni? A mio parere la richiesta dell'amministratore è priva di fondamenta. Poi non è mai stata fatta nessuna azione contro il condomino moroso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Da ciò che scrivi ...

 

Salve. Ho acquistato una unità residenziale indipendente in un complesso immobiliare senza richiedere una liberatoria all'amministratore.

 

... la responsabilità è comunque tua. Avresti dovuto obbligare il venditore a fornirti la certificazione sullo stato dei suoi pagamenti.

 

Per il resto rinnovo il mio invito a cambiare amministratore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Che la responsabilità è mia non ci sono dubbi, ma come faccio a sapere che l'importo chiesto è giusto? Il venditore aveva fatto dei versamenti ma non avendo un riscontro non posso sapere quanti e di quale importo. L'amministratore approffitando della mia svista se ne potrebbe approffittare. Alla richiesta di documentazione a riguardo mi dice che il bilancio è sufficiente a certificare la mancanza....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Tu hai diritto di visionare i documenti giustificativi di spesa e il relativo riparto. Tengo a precisare che la responsabilità in solido si ferma all’esercizio in corso al momento del rogito e gli oneri dell’anno precedente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×