Vai al contenuto
specchio

230 euro per compilazione 770 da parte dell'amministratore

Scusate, ma sono proprio una frana in materia di fisco. Il nostro amministratore ( 9 unità ) si è bonificato 230 euro per la compilazione e l'invio del 770. Da notare che abbiamo solo un'assicurazione fabbricato che ci costa circa 1000 euro, che non è stato fatto alcun lavoro, che non esiste impresa di pulizia, in quanto le scale vengono pulite dai condomini. Domanda: è una somma equa quella percepita dall'amministratore ? E poi, se nel conferimento dell'incarico all'amministratore per un compenso di 1000 euro/anno, è scritto " comprese le incombenze fiscali", la compilazione del 770 rientra in questa dicitura ? Grazie

il mio commercialista prende 90,00 per il 770, mi sembra un po' esagerato il tuo amministratore francamente.. soprattutto perchè ha inserito solo l'assicurazione che poteva a questo punto essere inserita nel quadro ac di un qualsiasi condomino... mah...

il mio commercialista prende 90,00 per il 770, mi sembra un po' esagerato il tuo amministratore francamente.. soprattutto perchè ha inserito solo l'assicurazione che poteva a questo punto essere inserita nel quadro ac di un qualsiasi condomino... mah...

L'assicurazione non va inserita nel quadro ac di un qualsiasi condomino ma deve andare nel quadro ac dell'amministratore.

Inoltre se ha fatto il 770 è perché ci sono delle ra che probabilmente sono quelle relative al compenso dell'amministratore

Grazie, ragazzi. Comunque sia, al di là del costo, chiedo se l'invio del 770 rientri nella dicitura " incombenze fiscali comprese". Di nuovo, grazie.

ops. scusate... hai ragione, l'amministratore in carica senza compenso è uno dei proprietari quindi il discorso cambia

Ha ben spiegato FAbrizio..."sola" compresa.

 

Unico particolare: la compilazione del 770 è compresa nell' attività ordinaria di un amministratore Solo se avete specificatamente riortato l' extra per la compilazione quando avete discusso e approvato il compenso allora è legittimato a chiederlo.

Se non era indicato ed approvato allora non dovete pagare ed il suo "prelievo" diventa appropriazione indebita.

Cari amici, purtroppo nell'assemblea ordinaria di aprile 2013, in cui è stato approvato il rendiconto contenente tra l'altro i 230 euro del 770, non mi è stato possibile partecipare, in quanto solo due giorni prima - invece dei cinque previsti - ne sono venuto a conoscenza, tanto che è stato necessario da parte mia - anche per la mancanza assoluta dei requisiti minimi del relativo verbale - l'atto di citazione per i impugnare tutto quanto deliberato ( tra cui la nomina dell'amministratore ). Ad ogni modo sto aspettando la riconvocazione dell'assemblea da parte dell'amministratore o - se ciò nel frattempo non accadrà - la sentenza di annullamento da parte del giudice. Comunque, cari amici,anche perchè di questa impugnazione ho parlato in altre discussioni su questo forum, vi terrò informati sulla prima udienza che si terrà ai primi di dicembre e sui conseguenti sviluppi. Grazie, di nuovo, Specchio.

il mio amministratore, responsabile di zona ANACI, si fa pagare 360,00 euro per il mod.llo 770 e altre 260,00 euro per il quadro AC.

Inoltre ho accertato che, lo studio fiscale (società in accomandita semplice) che svolge detti compiti, gli appartiene in quanto titolare unico, pur collocato in sede diversa da quello dello studio di amministrazione condominiale. Si aggiunge la stranezza che alla richiesta della visione della documentazione condominiale, con riluttanza mette a disposizione il modello 770, mentre si rifiuta di porre in visione il modello AC relativo al solo foglio del condominio. Il tutto è aggravato dal fatto che una buona maggioranza dell'assemblea accetta tranquillamente questa soluzione e non mi riesce a scardinare il muro dell'indifferenza. Precisazione stiamo di località marina e quindi di case di villeggiatura cpn molti condomini che non si presentano mai, affittano prevalentemente in nero, e inviano la delega all'amministratore che sino allo scorso anno se ne intestava anche sei/sette su ventotto, da quest'anno,gabbata la legge, le ha intestate alla figlia.

il mio amministratore, responsabile di zona ANACI, si fa pagare 360,00 euro per il mod.llo 770 e altre 260,00 euro per il quadro AC.

Inoltre ho accertato che, lo studio fiscale (società in accomandita semplice) che svolge detti compiti, gli appartiene in quanto titolare unico, pur collocato in sede diversa da quello dello studio di amministrazione condominiale. Si aggiunge la stranezza che alla richiesta della visione della documentazione condominiale, con riluttanza mette a disposizione il modello 770, mentre si rifiuta di porre in visione il modello AC relativo al solo foglio del condominio. Il tutto è aggravato dal fatto che una buona maggioranza dell'assemblea accetta tranquillamente questa soluzione e non mi riesce a scardinare il muro dell'indifferenza. Precisazione stiamo di località marina e quindi di case di villeggiatura cpn molti condomini che non si presentano mai, affittano prevalentemente in nero, e inviano la delega all'amministratore che sino allo scorso anno se ne intestava anche sei/sette su ventotto, da quest'anno,gabbata la legge, le ha intestate alla figlia.

Segnalalo alla commissione conciliatrice ANACI della tua zona

Mi riferisco naturalmente al discorso della mancata consegna della documentazione. Per quanto riguarda il discorso dei prezzi il tutto è lasciato alla libera contrattazione anche se 260 euro per un quadro AC sono decisamente troppi

Che poi il quadro AC è incombenza dell'amministratore (nel senso che è un adempimento suo della sua dichiarazione dei redditi) quindi a mio avviso è del tutto illegittimo richiedere alcunché... per quanto riguarda il 770 siete sicuri che l'amministratore non ha diritto alla farsi rimborsare quanto dovesse spendere? Non tutti gli amministratori hanno l'abilitazione per poter inviare in maniera telematica il 770...

il 770 e il quadro AC (in unico o 730) vanno sempre compilati ogni anno. a meno che il compenso dell'amministratore non ci sia. c'è ancora qualcuno che lavora gratis????? o in nero!!!!!

è praticamente impossibile che non ci siano spese/costi! diversamente che condominio è, inutile addirittura che si costituisca.

assicurazione condominiale?

compenso amministratore?

revisioni con certificazioni periodiche impianti elettrico ed ascensore, riscaldamento centralizzato con terzo responsabile ecc.?

manutentori vari, ascensore ecc.?

muratori, elettricisti, falegnami ecc.ecc.?

solo gli iscritti ad ALBI PROFESSIONALI od elenchi, dell'area fiscale contabile, sono abilitati all'invio della dichiarazione sostituti d'imposta. diversamente l'amministratore che non svolge tale attività è obbligato ad appoggiarsi ad un commercialista che può tranquillamente far spendere anche 300 euro + cassa di previdenza 4% + iva 22% pr un totale di € 380,64. il mio 770 invece parte da una base di 100 euro fino a 3 percepienti soggetti. quando sono di più al massimo 250, anche una ventina quando ad esempio ci sono piccole spese extra che non si fanno rientrare, causa costi di gestione, nella fiscalizzazione irpef che in tal caso il sostituto diventa la banca.

Caro Merelli, come ho scritto all'inizio della discussione, ripeto che nel nostro condominio di 9 unità, non sono stati effettuati lavori, la pulizia delle scale è fatta dai condomini, non c'è ascensore, non c'è impianto centralizzato, non c'è stata alcuna manutenzione, ecc. Abbiamo solo un'assicurazione del fabbricato ( 1000 euro/anno all'incirca) la cui polizza - en passant - da oltre due mesi non viene pagata per mancanza di fondi, senza che, a quanto mi risulta, i condomini nella loro beata indifferenza ne abbiano avuto notizia. Grazie e buona notte.

per fugare ogni dubbio e sospetto si faccia rilasciare fotocopia del 770 relativo all'anno contabilizzato: il 770 del 2013, anno di presentazione, è riferito alle ritenute d'acconto operate nell'anno 2012. se la dichiarazione non è stata fatta non doveva esserci nessuna quota o parcella di addebito.

io il quadro ac non lo faccio pagare a nessuno, me lo faccio per tutti i condomini -43- e me lo spedisco unito al mio unico per le altre attività professionali -quadro e ecc.-.

solo gli iscritti ad ALBI PROFESSIONALI od elenchi, dell'area fiscale contabile, sono abilitati all'invio della dichiarazione sostituti d'imposta. diversamente l'amministratore che non svolge tale attività è obbligato ad appoggiarsi ad un commercialista

Questo non è vero. L'amministratore può anche compilarla e spedirla direttamente in formato telematico.

Questo non è vero. L'amministratore può anche compilarla e spedirla direttamente in formato telematico.

Infatti! Basta essere registrati al servizio telematico di Fisconline.🙂

con quella brutta faccia che ti ritrovi può anche essere.........!!!!!!!!

non ho approfondito, ma lo posso fare. allora perchè la stragrande maggioranza degli amministratori non lo fa e si appoggia ad un fiscalista (commercialista esp.cont o c.d.l.) per cui in bilancio c'è la parcella del dott. o rag.......? io essendo iscritto all'albo lo faccio anche per le ditte con o senza dipendenti ed anche per altri amministratori "concorrenti ". chiederò perchè non lo fanno previo quesito alle mie segretarie più esperte in trasmissioni telematiche, autorizzazioni intratel e quantaltro......

1)con quella brutta faccia che ti ritrovi può anche essere.........!!!!!!!!

2) allora perchè la stragrande maggioranza degli amministratori non lo fa e si appoggia ad un fiscalista (commercialista esp.cont o c.d.l.) per cui in bilancio c'è la parcella del dott. o rag.......? i.

1)Concordo è da paura!!!

2)Perchè sono persone intelligenti e realiste.

Amministrare e cercare di farlo bene già di per sè richiede troppe attenzioni,dedicarsi al fiscale,che non è poca cosa e di cui spesso non si hanno competenze è un vero rebus il cui risparmio o ricarico non vale la pena del tempo dedicato.Ci sono pochi rari casi di amministratori che possono permettersi di fare questa scelta offrendo questo adempimento senza bisogno di chiedere informazioni o rischiando di sbagliare,uno di questi è Togni.😎

con quella brutta faccia che ti ritrovi può anche essere.........!!!!!!!!

non ho approfondito, ma lo posso fare. allora perchè la stragrande maggioranza degli amministratori non lo fa e si appoggia ad un fiscalista (commercialista esp.cont o c.d.l.) per cui in bilancio c'è la parcella del dott. o rag.......? io essendo iscritto all'albo lo faccio anche per le ditte con o senza dipendenti ed anche per altri amministratori "concorrenti ". chiederò perchè non lo fanno previo quesito alle mie segretarie più esperte in trasmissioni telematiche, autorizzazioni intratel e quantaltro......

Wow, se le tue segretarie sono esperte in autorizzazioni intratel devono essere da paura

se sei iscritto al fiscoonline o ad entratel. anche il quadro ac lo pui compilare da te se sei capace di fare il 730 o l'ex 740 ora unico dei redditi.

auguri!

se sei iscritto al fiscoonline o ad entratel. anche il quadro ac lo pui compilare da te se sei capace di fare il 730 o l'ex 740 ora unico dei redditi.

auguri!

Non è così.

Il quadro Ac fa parte di Unico e non del modello 730.

 

 

Abbandoniamo il clima ironico battagliero e torniamo al forum,grazie.

leggiti la normativa sulla compilazione del quadro e scoprirai che è possibile. vedi il caso del condomino amministratore. se sei dello staff queste cose fiscali le dovresti conoscere, a meno che tu non sia una commercialista e allora.....

leggiti la normativa sulla compilazione del quadro e scoprirai che è possibile. vedi il caso del condomino amministratore. se sei dello staff queste cose fiscali le dovresti conoscere, a meno che tu non sia una commercialista e allora.....

Innanzitutto ti ricordo che sei ospite di questo forum quindi caldamente invitato ad usare toni adeguati senza false allusioni!

Far parte dello Staff non significa essere esperto fiscale.

Secondariamente temo tu abbia male interpretato le istruzioni ministeriali.

 

Punto primo il quadro AC di UNICO lo ribadisco appartiene solo ed esclusivamente a questo tipo di dichiarazione!

Punto secondo le modalità di presentazione in base alla natura del soggetto contribuente amministratore sono solo due:

1-Se soggetti con partita iva unicamente via Unico in forma telematica

2-Se soggetti privi della partita iva,come chi presenta un modello 730,unicamente via UNICO PF

Le modalità di presentazione del caso 2 sono:

-presentazione cartacea del solo quadro AC di UNICO PF unitamente al frontespizio di UNICO PF entro il 30/6 di ciascun anno

-presentazione telematica del solo quadro AC di UNICO PF unitamente al frontespizio di UNICO PF entro il 30/9 di ciascun anno

 

Spero di non dovermi ripetere.

In ogni caso a te dimostrare come il quadro AC possa far parte del modello 730.

Innanzitutto ti ricordo che sei ospite di questo forum quindi caldamente invitato ad usare toni adeguati senza false allusioni!

Far parte dello Staff non significa essere esperto fiscale.

Secondariamente temo tu abbia male interpretato le istruzioni ministeriali.

 

Punto primo il quadro AC di UNICO lo ribadisco appartiene solo ed esclusivamente a questo tipo di dichiarazione!

Punto secondo le modalità di presentazione in base alla natura del soggetto contribuente amministratore sono solo due:

1-Se soggetti con partita iva unicamente via Unico in forma telematica

2-Se soggetti privi della partita iva,come chi presenta un modello 730,unicamente via UNICO PF

Le modalità di presentazione del caso 2 sono:

-presentazione cartacea del solo quadro AC di UNICO PF unitamente al frontespizio di UNICO PF entro il 30/6 di ciascun anno

-presentazione telematica del solo quadro AC di UNICO PF unitamente al frontespizio di UNICO PF entro il 30/9 di ciascun anno

 

Spero di non dovermi ripetere.

In ogni caso a te dimostrare come il quadro AC possa far parte del modello 730.

Ben detto!!💪

×