Vai al contenuto
Mav

Vicini molesti minaccia di morte

Buongiorno a tutti,

ho trovato questo forum cercando notizie su quello che mi è recentemente accaduto e dopo essermi resgistrato e fatto una ricerca ho trovato situazioni simili alla mia, ma nella sua diversità non so come comportarmi.

Mi spiego meglio, ho dei vicini non più giovani che prontamente nei periodi natalizi e estivi hanno qualche parente in casa in più rispetto al solito.

Durante l'arco dell'anno è un continuo sbattere della porta di casa e dell'ascensore, molte volte al giorno addiritura a distanza di 5 miniti(uso ascensore e conseguente sbattere la porta), senza contare i venerdì e sabati sera almeno fino alle 23 e nei pomeriggi di sabato e domenica.

Capisco che siano attaccati come famiglia e vogliano passare del tempo insieme ma per chi come me e la mia compagna ha orari di lavoro su turni diversi sia il sabato che la domenica non c'è pace, aggiungendo poi il periodo natalizio come in questo caso.

Da circa 10 giorni sono arrivati dei parenti e non mancano di fare rumore parlando a voce alta, sembra che gridino ogni scusa è buona per applaudire cantare oltre a tutto quello che capita regolarmente.

Ieri sera, dopo aver sopportato le loro continue grida durante la partita, premetto non sono tifoso della juventus quindi non mi sono innervosito per la partita, continuando loro a fare casino sono andato a bussare loro in maniera decisa(qui il mio errore) e loro senza neanche sapere chi ci fosse dietro la porta grivano "ti ammazzo, ti ammazzo", dopo aver aperto la porta e padre e figlio di circa 65 e 35 anni stavano dietro ad una donna tentando di venirmi a prendermi a botte, mi lanciavano dietro oggetti, minacciavano ripetutamente di morte me e la mia compagna aggiungendo che se ci avessero incontrati per strada ci avrebbero ammazzati.

Rientrati in casa ho provveduto a chiamare la polizia che sono intervenuti parlando prima con noi e poi con loro, i quali ci hanno sconsigliato di fare formale denuncia che andrebbe poi in tribunale con esborso di soldi non indifferente e magagne, soprattutto perchè è la nostra parola contro la loro e non credono che siano persone in grado di attuare le loro minacce.

Adesso come dovrei/potrei fare?la mia compagna ha paura e non vuole tornare a casa, aveva già un esaurimento per quello successo fin'ora, ho chiamato l'amministratore che ovviamente è già in ferie devo stare fuori casa fino a gennaio?Denunciarli formalmente con conseguenze legali è da non considerare?Ho fatto anche una registrazione una settimana fa' dove si sentiva il rumore che facevano che riusciva a sovrastare la televisione.

Avete consigli?Qualcuno ha avuto situazioni simili alla mia?

scusa ma cosa vuoi che faccia l'amministratore ? le cose sono due o fai la denuncia o cambi casa .

Sinceramente non so cosa possa fare l'amministratore, l'agente di polizia mi ha detto di rivolgermi a lui prima di fare qualsiasi altra cosa.

Chiedo scusa se son caduto in ovvietà, ma è la prima volta che mi capita una cosa del genere e non so proprio come comportarmi.

l'agente di polizia avrebbe dovuto dire : "in cosa posso esserle utile ovvero come posso aiutarla " e non "si rivolga all'amministratore "

Ho subito la stessa identica situazione..il mio consiglio purtroppo è quello se puoi di cambiare casa.

1) sono sopra di te quindi possono farti impazzire

2) spenderesti dei soldi inutilmente

io ho subito minacce, siamo arrivati alle mani, denunce, avvocati, ho subito dispetti e rumore fino a notte fonda e hanno vinto loro sono andato via ...non avevo piu' una mia vita, la mia compagna aggredita e minacciata non ha piu' messo piede a casa mia per un periodo è tornata dai suoi..

ho dovuto per disperazione svendere la mia casa e ricomprarne un'altra all'ultimo piano (dove sto benissimo)

se puoi il mio consiglio è quello di cambiare casa

un abbraccio e buon natale

...purtroppo sì.

Da come siamo messi, per chi non l'avesse ancora capito, vale la legge della giungla del più forte del più furbo.

Non ci sono leggi regolamenti imposizioni che tengano.La vita di condominio è lo specchio della nostra società.

Ho vissuto tanti anni in condominio. Una volta c'era il rispetto delle leggi, del prossimo, del vivere e convivere civilmente. Negli ultimi anni invece, tutto è peggiorato. Ognuno fa quello che vuole in barba a tutto e tutti, e se ne strabatte se può arrecare danno o disturbo al prossimo.

Se puoi cambia casa, o in alternativa, diventa tu più forte del tuo vicino.

Mi spiace ma purtroppo e così.

A me hanno insegnato che la mia libertà finisce quando inizia quella degli altri, ed ho sempre rispettato tutti e ho il brutto vizio che se io rispetto gli altri dò per scontato che loro lo facciano con me

Da come siamo messi, per chi non l'avesse ancora capito, vale la legge della giungla del più forte del più furbo.

Non ci sono leggi regolamenti imposizioni che tengano.La vita di condominio è lo specchio della nostra società.

Ho vissuto tanti anni in condominio. Una volta c'era il rispetto delle leggi, del prossimo, del vivere e convivere civilmente. Negli ultimi anni invece, tutto è peggiorato. Ognuno fa quello che vuole in barba a tutto e tutti, e se ne strabatte se può arrecare danno o disturbo al prossimo. Se puoi cambia casa, o in alternativa, diventa tu più forte del tuo vicino. Mi spiace ma purtroppo e così.

A malincuore, devo condividere su tutta la linea.

Rientrati in casa ho provveduto a chiamare la polizia che sono intervenuti parlando prima con noi e poi con loro, i quali ci hanno sconsigliato di fare formale denuncia che andrebbe poi in tribunale con esborso di soldi non indifferente e magagne, soprattutto perchè è la nostra parola contro la loro e non credono che siano persone in grado di attuare le loro minacce.

Chi è intevenuto è un ignorante di proporzioni abissali che meriterebbe l'immediata destituzione dal servizio.

1) La denuncia non costa un Euro e la puoi fare da te presso qualsiasi ufficio di Polizia (Stazione dei Carabinieri, Questura, Commissariato, ecc.)

2) La storia della "mia parola contro la tua" è un'idiozia da credenza popolare (la stessa che crede che il difensore d'ufficio lo paghi lo stato): in sede processuale penale TU puoi fare da testimone UNICO dei fatti che hai denunciato, la prossima volta dì al genio che è intervenuto che si legga la mille sentenze di legittimità (Cassazione Penale) sul punto.

Lui non deve "credere" o non credere nulla, deve solo compilare il suo rapporto di servizio, indentificare le persone e basta.

Al resto ci penserà il sostituto Procuratore designato. Francamente, mi vergogno per questa tracotante ignoranza di un soggetto che veste una divisa.

×