Vai al contenuto
John82

Verifica requisiti professionisti partecipanti a gara

Salve avrei bisogno di aiuto;

un mese e mezzo fa si è tenuta assemblea per la scelta di un tecnico in merito a delle opere da eseguire al condominio, nella richiesta di offerta c'erano dei requisiti da rispettare per i professionisti, al ché a fine assemblea nel casino più totale (ne eravamo 100+-ognuno a parlottare) furono aperti i preventivi e scelto il tecnico con la media mediata senza però guardare i requisiti richiesti per i quali si era impegnato verbalmente l'amministratore a farlo prima della consegna dei mandati. Poi io, venuto a sapere di carenze nei predetti requisiti del tecnico assegnatario ne ho chiesto spiegazioni tramite PEC all'amministratore prima dei trenta giorni dall'assemblea, nella quale ho chiesto una copia della documentazione consegnata per avere certezza di quanto saputo. L'amministratore ha fatto passare i trenta giorni dall'assemblea e poi si è degnato di rispondere. Ora se dovessero essere confermate le carenze (nello specifico 10 anni di iscrizione) posso fare qualcosa? o dovevo impugnare subito il verbale e ora mi devo arrangiare? Grazie

Ora se dovessero essere confermate le carenze (nello specifico 10 anni di iscrizione) posso fare qualcosa? o dovevo impugnare subito il verbale e ora mi devo arrangiare? Grazie

Anche se la tua richiesta è molto generica ( parli solo di opere da eseguire nel condominio),sappi che un tecnico con 10 anni di iscrizione serve solo per la redazione del "collaudo statico delle strutture".

Ciò non impedisce all'assemblea di approvare che il professionista a cui dare l'incarico generico, possa avere tale anzianità di iscrizione come requisito da rispettare.

Tu avevi trenta giorni di tempo per impugnare,se presente in assemblea oppure sempre 30 gg dal ricevimento del verbale di nomina.

Sull'opportunità poi di impugnare, devi valutere bene i pro e i contro.

Il procedimento legale costa...

Salve avrei bisogno di aiuto;

un mese e mezzo fa si è tenuta assemblea per la scelta di un tecnico in merito a delle opere da eseguire al condominio, nella richiesta di offerta c'erano dei requisiti da rispettare per i professionisti, al ché a fine assemblea nel casino più totale (ne eravamo 100+-ognuno a parlottare) furono aperti i preventivi e scelto il tecnico con la media mediata senza però guardare i requisiti richiesti per i quali si era impegnato verbalmente l'amministratore a farlo prima della consegna dei mandati. Poi io, venuto a sapere di carenze nei predetti requisiti del tecnico assegnatario ne ho chiesto spiegazioni tramite PEC all'amministratore prima dei trenta giorni dall'assemblea, nella quale ho chiesto una copia della documentazione consegnata per avere certezza di quanto saputo. L'amministratore ha fatto passare i trenta giorni dall'assemblea e poi si è degnato di rispondere. Ora se dovessero essere confermate le carenze (nello specifico 10 anni di iscrizione) posso fare qualcosa? o dovevo impugnare subito il verbale e ora mi devo arrangiare? Grazie

un tecnico a cui affidare la direzione lavori ?

un tecnico a cui affidare la redazione del computo metrico per la messa a gara dei lavori ?

I lavori da eseguirsi sono inerenti la recinzione del perimetro del complesso immobiliare con conseguente modifica della viabilità interna, dei sottoservizi per il distacco da quelli pubblici ed altre opere consequenziali. Purtroppo di questo intervento ne parliamo da 15 anni ed ora che siamo arrivati a qualcosa di concreto essere seguito da un tecnico con soli 3 anni di iscrizione vista la complessità dell'intervento dettato anche da 210 famiglie da mettere d'accordo mi fa paura. Proprio per questo avevamo fatto inserire nei requisiti i 10 anni di iscrizione. Cmq sia per capire, l'amministratore non era tenuto a verificare i requisiti prima dell'affidadmento. Grazie per la risp

 

- - - Aggiornato - - -

 

un tecnico a cui affidare la direzione lavori ?

un tecnico a cui affidare la redazione del computo metrico per la messa a gara dei lavori ?

progettazione, direzione dei lavori, computo e collaudo finale

I lavori da eseguirsi sono inerenti la recinzione del perimetro del complesso immobiliare con conseguente modifica della viabilità interna, dei sottoservizi per il distacco da quelli pubblici ed altre opere consequenziali. Purtroppo di questo intervento ne parliamo da 15 anni ed ora che siamo arrivati a qualcosa di concreto essere seguito da un tecnico con soli 3 anni di iscrizione vista la complessità dell'intervento dettato anche da 210 famiglie da mettere d'accordo mi fa paura. Proprio per questo avevamo fatto inserire nei requisiti i 10 anni di iscrizione. Cmq sia per capire, l'amministratore non era tenuto a verificare i requisiti prima dell'affidadmento. Grazie per la risp

 

- - - Aggiornato - - -

 

progettazione, direzione dei lavori, computo e collaudo finale

è l'assemblea che discute, decide e delibera.

che poi si faccia pilotare o sia disinteressata è un problema di larga diffusione (purtroppo).

se nessuno ha impugnato tale delibera poichè difforme da quanto stabilito come requisiti, allora quello è strato nominato.

 

però potete sempre chiedere un'assemblea straordinaria per la revoca del tecnico nominato (causa mancanza di requisiti) e la nomina di uno nuovo.

 

se l'amministratore tende di regola a nicchiare, allora chiedetela direttamente secondo le regole dell'art. 66: minimo 2 condomini che rappresentino 166.67 millesimi, imponendo una data e l'odg e se entro 10 gg non è convocata dall'amministratore vi autoconvocate.

Cmq sia per capire, l'amministratore non era tenuto a verificare i requisiti prima dell'affidadmento. Grazie per la risp

Di solito sono i singoli condomini che portano i preventivi con le offerte professionali non l'amministratore. Se sapevano di tale obbligo di anzianità di iscrizione, sono stati "leggeri", ma ancor più leggera l'assemblea che lo ha approvato.

Per il resto, concordo con #5.

Scusate, approfitto della gentilezza per l'ultima cosa.

Di seguito la lettera che ho inviato all'amm.tore tramite PEC nei trenta giorni dall'assemblea, purtroppo però non trattasi di una vera Impugnazione giusto? quindi i termini sono definitivamente scaduti? Grazie del tempo dedicatomi

 

Alla c.a amm.tore pro-tempore Condominio

 

Il Sottoscritto ______________________

premesso:

- che in data 03/05/2017 si teneva assemblea condominiale, durante la quale tra i vari punti all’ordine del giorno si procedeva all’apertura delle offerte pervenute per l’incarico di progettazione, direzione dei lavori e coordinatore della sicurezza e collaudo per i lavori di realizzazione della recinzione di chiusura del condominio e alla relativa scelta dei tecnici affidatari;

- che a termine della stessa assemblea venivano dichiarati i nominativi affidatari dei vari incarichi scelti come da indicazioni contenute nella procedura di offerta professionale distribuita a tutti i condomini;

- che lo scrivente ha più volte espresso durante l’assemblea, anche se non vi è traccia nel verbale , il suo dissenso alla modalità di scelta dei tecnici ritenendo indispensabile il confronto tra i curriculum professionali , viste le cifre offerte estremamente ravvicinate;

ciò premesso

chiede

all’amm.tore del codominio “parco ____________________” se, prima della nomina dei tecnici incaricati, si è provveduto alla verifica di tutti i requisiti richiesti nella procedura di offerta, che riporto integralmente:

“liberi professionisti singoli e/o associati nelle forme di cui alla legge 23 novembre 1939, n. 1815 e succ mod. regolarmente iscritti ai relativi ordini professionale da almeno 10 anni “

“polizza professionale RCT”

Inoltre chiede una copia delle offerte con annessi curriculum professionali presentate dai tecnici.

Resta in attesa vostro riscontro.

Pomigliano d’Arco 31/05/2017

Scusate, approfitto della gentilezza per l'ultima cosa.

Di seguito la lettera che ho inviato all'amm.tore tramite PEC nei trenta giorni dall'assemblea, purtroppo però non trattasi di una vera Impugnazione giusto? quindi i termini sono definitivamente scaduti? Grazie del tempo dedicatomi

Il verbale che citi è datato 03/05/2017..il termine perentorio dei 30 gg per eventuale impugnazione partiva da quella data essendo tu presente.

Decisamente non si può parlare di vera impugnazione pur essendo nei termini perchè essa prevede l'intervento di un legale...

×