Vai al contenuto
otello manara

Validità nel tempo di una delibera

Una regolare delibera assembleare del 2010 autorizzava un condomino alla copertura di un lastrico solare in uso esclusivo, previa autorizzazione comunale.

Solo nel 2014 il condomino è riuscito ad ottenere il via libera del comune alla chiusura del terrazzo, tuttavia, l’ufficio tecnico comunale esige una nuova delibera aggiornata sostenendo che quella ottenuta nel 2010 non è più valida.

Chiedo vostro parere in merito alla validità nel tempo di una delibera non attuata, come nel caso che ho esposto.

Grazie a chiunque potrà darmi un contributo.

Strano che il Comune chieda una delibera per un lavoro su una parte ad uso esclusivo.

Nei comuni della mia zona, anche se si tratta di interventi su parti esclusive ma che sono soggetti al benestare del condominio, il comune chiede sempre di vedere l'autorizzazione dell'assemblea..

CONCESSIONE E AUTORIZZAZIONE EDILIZIA - NON È NECESSARIO L'ASSENSO DEI CONDOMINI AI FINI DEL RILASCIO DELLA CONCESSIONE O DELL'AUTORIZZAZIONE EDILIZIA PER LE OPERE NELLE PARTI COMUNI DEL CONDOMINIO

(Consiglio di Stato, Sezione V, 23 giugno 1997, n. 699)

Per cui tanto meno in quelle d'uso esclusivo, il comune di Milano è stato sanzionato allora (1997) alla spesa di 4 milioni, qui trovi tutta la sentenza;

--link_rimosso--

×