Vai al contenuto
DAVIDE MORETTI

Trasformazione di contratto da cedolare secca a canone concordato

ho un appartamento affittato in zona talenti montesacro  da luglio  2015  con cedolare secca 4  +4  mi sto accorgendo che 

questo tipo di contratto risulta molto oneroso .come posso fare a trasformarlo in contratto concordato ?,ci sono delle forchette 

da rispettare ? dove mi posso rivolgere a roma per fare questa trasformazione se possibile? grazie

 

libglesv2.dll

scusa elisabetta che tu sappia mi devo attenere a delle forchette ad un minimo ed un massimmo di quota? per la risoluzione e il nuovo contratto e necessaria la firma dell inquilino? DOVE MI POSSO RIVOLGERE  a Roma?

 

DAVIDE MORETTI dice:

scusa elisabetta che tu sappia mi devo attenere a delle forchette ad un minimo ed un massimmo di quota? per la risoluzione e il nuovo contratto e necessaria la firma dell inquilino? DOVE MI POSSO RIVOLGERE  a Roma?

 

ciao

 

Per poter fare un contratto a canone concordato devi rispettare alcune norme ; che tale in tale comune si possibile, che siano state create le zonizzazioni per la determinazione dello stesso, e se raggiungi tali accordi, conviene disdire il precedente e fare il nuovo 3+2, visto che non ci sono spese.

Accordo territoriale di Roma 

http://www.sunia.it/wp-content/uploads/2015/10/acc_roma.pdf

 

Dovrebbe esser un'ovvietà, ma tant'é: per la risoluzione del contratto in essere e la stipula di un nuovo contratto servono consenso e firme di locatore e conduttore.

 

 

A chi rivolgersi ?

In prima istanza, suggerirei le organizzazioni sindacali firmatarie dell'accordo territoriale, quindi essendo tu un proprietario ti indirizzerei a APPC, ARPE, ASPPI, CONFAPPI, UPPI.

In subordine puoi scegliere di appoggiarti anche ad un libero professionista come un ragioniere contabile o un commercialista.

×