Vai al contenuto
Enomis

Strumenti pubblicitari

Cari utenti, in particolare colleghi amministratori,

svolgo l'attività di amministratore da pochissimi anni (5), ma grazie ad una buona rete di contatti e relazioni sono riuscito in poco tempo a raggiungere un discreto numero di condomini amministrati anche se tutti medio-piccoli. Il 90% di questi è concentrato in un medesima zona, dalla quale sinceramente vorrei provare ad uscire. Troppo popolare, troppa concorrenza sleale ed al ribasso. Ho provato ad uscire dalla "tana" ma tutti i tentativi sono andati a vuoto, spesso per problemi di "distanza percepita".

 

Ho visto rifiutarmi una candidatura per una distanza pari a 10 minuti di auto. Un mio grande problema è che sconto ahimè, la mancanza di una laurea (percorso abbandonato a metà strada) ed anche la mancanza di un diploma che mi dia diritto ad una specie di titolo come geometra o ragioniere. Senza contare la "giovane età" ed un aspetto abbastanza giovanile (mio fratello di 13 anni più piccolo viene spesso scambiato per mio coetaneo)... ma preferisco pensare che sia lui a portarsi male i suoi anni...


Le mie esperienze lavorative pregresse erano concentrate nel mondo del web marketing. Ma nonostante questo non riesco a trovare riscontro pubblicitario tramite quel canale. Qualche timida luce l'ho anche intravista, ma ancora mi manca la chiave di interpretazione giusta. Nel frattempo il tempo passa.


Ora mi chiedevo. Chi di voi ci è riuscito, come ha fatto ad uscire dalla zona di comfort? Come siete riusciti a prendere gestioni magari anche distanti fisicamente dal vostro studio o dalla vostra abitazione? Come siete riusciti ad abbattere il complesso che i condòmini sembrano avere per la distanza fisica dall'amministratore? Come vi siete sponsorizzati? Che canali avete usato? E voi utenti finali, condòmini, di quali rassicurazioni avete bisogno per prendere un amministratore distante o a voi poco familiare? In quanto tempo siete riusciti a fare un portafoglio condomini sufficiente a soddisfare le esigenze di una famiglia? Quando mi confronto con i colleghi da vicino, sembrano tutti sputare nel piatto in cui mangiano, nessuno ti parla seriamente, come se stessi lì a rubargli l'osso. Noto spesso una sorta di ereditarietà della professione. Conosco veramente pochissimi amministratori partiti da zero. Perciò gradirei un confronto con persone che come voi, nulla hanno da temere da un collega distante centinaia di chilometri... Quindi non mi aspetto alcun contributo da colleghi della Campania 😄 

peppe64 dice:

Visto che affermi che sei amministratore solo da 5 anni , visto che non sei né laureato ne’ diplomato

Ehm credo che ti sia sfuggito qualche passaggio del mio post. Però dai vista la lunghezza e l'ora è comprensibile 😄 

Enomis dice:

Un mio grande problema è che sconto ahimè, la mancanza di una laurea (percorso abbandonato a metà strada) ed anche la mancanza di un diploma che mi dia diritto ad una specie di titolo come geometra o ragioniere.

Dove avrei mai scritto di non essere diplomato?? 🙄
Ma se ho addirittura affermato di essermi fermato a metà del percorso di laurea!! 🤦‍♂️
Ho semplicemente detto di non avere un diploma che mi dia diritto ad un titolo come geometra o ragioniere... Sono perito meccanico, non credo che sia un titolo particolarmente apprezzato in ambito condominiale...
Vabbè ma ripeto, ad una certa ora possono capitare un paio di sviste dai 😅
Ti perdono 😇

Modificato da Enomis

Penso che se Enomis ha abbandonato un corso universitario a metà strada, deve necessariamente essere in possesso di un diploma di scuola superiore e questo dovrebbe essere sufficiente per svolgere l'attività di amministratore, dopo aver frequentato il corso di formazione iniziale. Non vedo quindi quale sarebbe il problema.

  • Grazie 1

Ah si, ha cancellato il messaggio 🤔

 

E tu, Enomis, mi hai ninjato...

Detto in termini correnti abbiamo postato simultaneamente 🙂

  • Haha 1

1 ) ho facolta' di cancellare i miei post

2) ho cancellato un post che diceva la stessa cosa di cio' che gia' avevo detto nel post 2#

Vabbè dai ma non te la prendere! 😂
E ma scusa se nel secondo hai ripetuto la medesima cosa scritta nel primo, che l'hai scritto a fare?😉
Love&Peace 😋

Modificato da Enomis
  • Haha 1

Buongiorno Enomis, 

anche i miei primi condominii sono arrivati da amici e conoscenti, e oggi amministro condominii in cinque Comuni diversi.

 

Ho avuto richieste di preventivi che sicuramente provenivano dalla visualizzazione del mio sito web, ma la maggior parte degli incarichi mi è derivata dal "passaparola" spontaneo di chi era già mio cliente (c'è chi mi ha consigliato a parenti e amici che non erano soddisfatti del loro amm.re, o anche solo chi ha cambiato casa e ha voluto me nel suo nuovo condominio). 

 

Credo di poter dire che l'incidenza del passaparola sia imparagonabile a qualunque forma di pubblicità, nel senso che...sì...dal sito ricevo anche parecchie richieste di preventivi durante l'anno, ma sono le richieste di va "random" e li chiede a tutti quelli che trova in rete, senza conoscerne nessuno. Per cui... alla fine...il tuo preventivo finisce fra altri dieci e molto probabilmente vincerà il prezzo più basso, perchè l'assemblea non ha altri elementi di valutazione. 

Quando, invece, chi presenta il tuo preventivo si sente sicuro di presentare un nominativo valido, vedo che si impegna in tutti i modi per farlo approvare, e quasi sempre al preventivo segue l'incarico. 

 

Per cui...direi che la migliore forma di marketing sia di curare i clienti che si hanno, e non deluderli mai. 

Di me (è quello che mi dicono un po' tutti) apprezzano molto la precisione e la chiarezza. 

E poi apprezzano molto il fatto che io abbia taaaanta pazienza, ma poi sia ferma e drastica con chi esonda senza avere alcuna ragione (se non la propria) , e lo riporti fermamente dentro i confini da cui non disturba più inutilmente nè i vicini di casa nè me. 

 

Il tuo diploma, secondo me, è molto utile nella gestione di un condominio. 

Tu hai sicuramente competenze Tecniche che io non ho, riguardo agli impianti, ad esempio. 

E... (questo mi ha insegnato l'esperienza fino ad oggi) ...ognuno di noi, a seconda dei propri titoli e competenze, può portare delle grandi utilità al condominio.  Nel senso che sicuramente può, se vuole, gestire almeno un settore dei rapporti con i fornitori in modo ottimale per il condominio. 

Però...secondo me...non basta farlo, ed è assolutamente opportuno "farlo presente" ai condòmini (simpaticamente e allegramente, però s'ha da fare!) ....altrimenti tutto passa per ovvio e dovuto, mentre dell'impegno che ci mettiamo non si accorge nessuno. 

 

 

  • Mi piace 1
  • Grazie 1

Purtroppo mi rendo conto come tu abbia ragione, il passaparola è forse il modo più idoneo in questo ambito. Però ahimè è lento. La vita purtroppo mette fretta. Avendo intrapreso questo percorso tardi, vorrei bruciare le tappe, vorrei esplodere, ma mi rendo conto che devo avere pazienza e pensare solo a lavorare bene.

  • Mi piace 1
×