Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
SARA.78

Cartello pubblicitario sulla facciata del condominio

Buongiorno,

il mio quesito è questo:

 

in una palazzina dove siamo in 2 proprietari, io che detengo un appartamento al momento sfitto e un altro proprietario che detiene un altro appartamento e 2 negozi.

 

Ieri mi son trovata sul lato della facciata della casa un'enorme cartello pubblicitario inerente ad uno dei negozi della mia palazzina e un altro inerente ad un altro negozio a fianco della ns casa.

 

Nessuno mi ha interpellato nemmeno per chiedermi il permesso di appenderlo, come è possibile? Posso farlo rimuovere?

 

L'unico mio dubbio era che l'altro proprietario della mia palazzina detiene la maggioranza della palazzina però credo che almeno il permesso doveva chiedermelo o sbaglio?

 

Grazie

sara

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ciao

 

il buon senso è una cosa .... ma....

 

Sono antiestetici quei cartelli o impediscono a te di esporne dei tuoi ?

 

Se si, puoi ricorrere per farli togliere ( ma con la gIUSTIZIA Italiana tutto è opinabile e dipende dal giudice). Io fossi in te cercherei un chiarimento, visto poi che siete probabilmente in autogestione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buongiorno,

il mio quesito è questo:

 

in una palazzina dove siamo in 2 proprietari, io che detengo un appartamento al momento sfitto e un altro proprietario che detiene un altro appartamento e 2 negozi.

 

Ieri mi son trovata sul lato della facciata della casa un'enorme cartello pubblicitario inerente ad uno dei negozi della mia palazzina e un altro inerente ad un altro negozio a fianco della ns casa.

 

Nessuno mi ha interpellato nemmeno per chiedermi il permesso di appenderlo, come è possibile? Posso farlo rimuovere?

 

L'unico mio dubbio era che l'altro proprietario della mia palazzina detiene la maggioranza della palazzina però credo che almeno il permesso doveva chiedermelo o sbaglio?

 

Grazie

sara

Se non esiste un preciso divieto sul RdC l'apposizione di insegne sul muro perimetrale dello stabile, probabilmente sarà dovuta una tassa comunale, ma il condominio non c'entra.

 

Ciascuno dei condomini può servirsi dei muri perimetrali dell'edificio condominiale per quelle utilità accessorie che ineriscono al godimento della sua proprietà esclusiva, qual è l'utilità del risalto pubblicitario dell'attività professionale o commerciale svolta, che si realizza normalmente mediante l'apposizione di insegne, targhe, cartelli e simili. Consegue che - poiché la utilizzazione del muro perimetrale comune mediante tale apposizione non ne altera la naturale e precipua destinazione di sostegno dell'edificio condominiale - l'utilizzazione stessa, ove non impedisca l'esercizio concorrente del diritto degli altri partecipanti di fare eguale uso del muro, costituisce normale esercizio del diritto di usare la cosa comune. (Cass. civ., sez. III, 24 ottobre 1986, n. 6229)

In tema di condominio di edifici, i partecipanti con voto unanime possono sottoporre a limitazioni, nell'ambito dell'autonomia negoziale, l'esercizio dei poteri e delle facoltà che normalmente caratterizzano il contenuto del diritto di proprietà sulle cose comuni, vertendosi in materia disponibile, con la conseguenza che con regolamento contrattuale possono vietare l'apposizione di insegne, targhe e simili sui muri perimetrali comuni, ovvero subordinarla al consenso dell'amministrazione. (Cass. 03/09/93 n. 9311)

Il conduttore può apporre sul muro condominiale l'insegna luminosa necessaria a pubblicizzare la propria attività commerciale; detta insegna può essere apposta anche nella porzione del muro non corrispondente all'unità tolta in locazione. Al proprietario è riconosciuto il diritto di godere e di disporre del bene anche utilizzando le parti condominiali purché non risulti alterata la destinazione di dette parti, né pregiudicato l'uso da parte degli altri condomini.Secondo la Corte d'Appello di Firenze, le stesse facoltà spetterebbero anche al locatore dell'immobile. Quest'ultimo, infatti, verrebbe a sostituirsi al proprietario nell'uso e nel godimento del bene.Resta inteso, in ogni caso, che sia la posizione del proprietario che quella del conduttore incontrano gli stessi limiti per cui, l'esercizio del diritto può risultare "compresso" da eventuali limiti contenuti nel regolamento di condominio o in eventuali norme speciali. (Corte di Appello di Firenze - Sez. II - n. 449/2005)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

diciamo che è più una questione di principio visto che la facciata è un bene comune e solo per il fatto che io li non ci abito e nemmeno frequento tanto il paese ne hanno un po' "approfittato".

Tra le altre cose mi sono informata e il furbastro del proprietario del negozio della mia palazzina ha acconsentito anche al negozio a fianco di mettere la pubblicità facendo però sostenere tutti gli oneri al negozio vicino...quindi lui si è pure trovato il suo cartellone pubblicitario gratuitamente

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
diciamo che è più una questione di principio visto che la facciata è un bene comune e solo per il fatto che io li non ci abito e nemmeno frequento tanto il paese ne hanno un po' "approfittato".

Tra le altre cose mi sono informata e il furbastro del proprietario del negozio della mia palazzina ha acconsentito anche al negozio a fianco di mettere la pubblicità facendo però sostenere tutti gli oneri al negozio vicino...quindi lui si è pure trovato il suo cartellone pubblicitario gratuitamente

Purtroppo il diritto all'insegna è garantito, fatto salvo RdC Contrattuale che lo regolo o lo vieti, quello che ha fatto il vicino per ottenere il cartello gratuitamente probabilmente al di fuori dell'assemblea, credo non puoi dimostrarlo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie mille per le risposte....volevo giusto aver un chiarimento prima di interpellare il vicino!Ma a quanto pare non è vietato...anche se credo che il buonsenso di chiedere mi sembrava cosa buona e giusta...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Grazie mille per le risposte....volevo giusto aver un chiarimento prima di interpellare il vicino!Ma a quanto pare non è vietato...anche se credo che il buonsenso di chiedere mi sembrava cosa buona e giusta...
Purtroppo il buonsenso non è previsto dalle norme, anche se alle volte dovrebbe esserci.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Una cosa sono le insegne commerciali, altra cosa sono i cartelli pubblicitari.

Nel mio condominio e' stata effettuata una ristrutturazione con ponteggi. Sono stati affissi cartelli pubblicitari e il condominio e' stato debitamente risarcito.

Pertanto se sono cartelli pubblicitari, oltre alle tasse dal caso, ritengo che i proprietari della facciata vadano risarciti per l'occupazione, secondo mm di proprietà.

Non credo che i due negozi, uno tra l'altro nell'immobile vicino, abbiano affisso la pubblicità autonomamente.

Puoi innanzi tutto parlare con l'altro proprietario dell'immobile e poi rivolgerti all'agenzia pubblicitaria, il cui nome dovrebbe essere indicato in un angolo dell'enorme cartello, per battere cassa, paventando possibili azioni legali.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie per la risposta Pipfer, in effetti sono 2 grande cartelli che indicano con una freccia dove si trovano i rispettivi negozi, ma ogni negozio ha gia la rispettiva insegna commerciale....

Oggi in effetti riflettevo che in effetti come diceva Tullio nella precedente risposta i negozi hanno diritto all'insegna però non è che tutti i negozi vicini allora possono pagare la tassa al comune e appendere sulla mia casa la loro pubblicità o sbaglio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
... però non è che tutti i negozi vicini allora possono pagare la tassa al comune e appendere sulla mia casa la loro pubblicità o sbaglio?
Per questo devi vedere cosa prevede il regolamento del comune interessato, comunque sono particolari che al condominio non interessano, in quanto le facciate essendo comuni possono essere usate dai condomini, fatto salvo RdC già predisposto.
  • Disapprovo 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ma qui c'è pubblicità di un esercizio commerciale che non fa parte del condominio....

Allora?

Inoltre: per la pubblicità esposta c'è una tassa.

Altra cosa è la tassa comunale per le insegne commerciali. Parola di commerciante che queste tasse le paga.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ma qui c'è pubblicità di un esercizio commerciale che non fa parte del condominio....

Allora?

Inoltre: per la pubblicità esposta c'è una tassa.

Altra cosa è la tassa comunale per le insegne commerciali. Parola di commerciante che queste tasse le paga.

A me pare che sia stata chiara nel dire che le insegne esposte --> post #9 indicano con una freccia dove si trovano i rispettivi negozi, ma ogni negozio ha gia la rispettiva insegna commerciale....

Per cui non si tratta di pubblicità, ma di insegne, pur doppie per quell'esercizio commerciale nel condominio, ovvero tutto ricade nelle insegne dei negozi, e non per altre attività non facenti parte dello stabile o altro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
... Tra le altre cose mi sono informata e il furbastro del proprietario del negozio della mia palazzina ha acconsentito anche al negozio a fianco di mettere la pubblicità facendo però sostenere tutti gli oneri al negozio vicino...quindi lui si è pure trovato il suo cartellone pubblicitario gratuitamente

Puoi spiegare meglio questo dettaglio?

Da quel che capisco, il negozio a fianco (edificio a fianco?) non fa parte del tuo condominio.

Se il negozio a fianco non fa parte del condominio non ha alcun diritto di esporre cartelli, neanche con il consenso di un condòmino, altrimenti potresti autorizzare anche tu qualsiasi estraneo a mettere pubblicità sulla facciata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Puoi spiegare meglio questo dettaglio?

Da quel che capisco, il negozio a fianco (edificio a fianco?) non fa parte del tuo condominio.

Se il negozio a fianco non fa parte del condominio non ha alcun diritto di esporre cartelli, neanche con il consenso di un condòmino, altrimenti potresti autorizzare anche tu qualsiasi estraneo a mettere pubblicità sulla facciata.

Se il negozio a fianco non fa parte del condominio, sono d'accordo con te, il condomino può posizionare solamente insegne per il suo negozio che si trova nello stabile (anzi ha due negozi) e non per negozi di altri stabili.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Se il negozio a fianco non fa parte del condominio, sono d'accordo con te, il condomino può posizionare solamente insegne per il suo negozio che si trova nello stabile (anzi ha due negozi) e non per negozi di altri stabili.

Mi pare che la questione sia su cartelli pubblicitari e non su insegne di negozi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se il negozio affianco che non fa parte del condominio ha affisso un cartello pubblicitario sulle parti comuni con il “permesso” di un solo condòmino il quale è stato “indennizzato” mediante l’apposizione gratuita di un ulteriore cartello che pubblicizza il suo punto vendita, siamo in presenza di un illecito assoluto per il quale l’altro condòmino, ignaro, non solo può richiedere l’immediata rimozione del cartello estraneo al condominio, ma può anche denunciare il condòmino responsabile di indebito arricchimento, poichè ha utilizzato le parti comuni non per sè stesso ma per terzi estranei, ottenendo benefici di tipo finanziario. Inoltre biaogna stabilire se l’impiego della facciata abbia lasciato spazio all’altro condòmino per esercitare il diritto al pari uso (art. 1102 cc) oltre che verificare che l’affissione non abbia leso,il decoro dello stabile ... cosa che peraltro può decidere solo un giudice.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Mi pare che la questione sia su cartelli pubblicitari e non su insegne di negozi
Se il cartello pubblicitario è inerente alla propria attività commerciale del condomini proprietario del negozio, è in regola --> #2;

 

- Ciascuno dei condomini può servirsi dei muri perimetrali dell'edificio condominiale per quelle utilità accessorie che ineriscono al godimento della sua proprietà esclusiva, qual è l'utilità del risalto pubblicitario dell'attività professionale o commerciale svolta, ... (Cass. civ., sez. III, 24 ottobre 1986, n. 6229)

 

Se invece questo cartello pubblicitario o insegna riguarda un altro negozio di uno stabile diverso, non si poteva applicare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Soltanto oggi vedo, e ringrazio cucu che mi ha segnalato e mi ha tolto dei punti di reputazione con questa sua affermazione in data 20-12-2017 20:43;

 

- preciso nelle risposte ma di ogni caso fa "condominio". Ci sono realtà che prescindono al condominio

Ma senza nulla aggiungere di suo alla discussione, infatti non è neppure entrato nella discussione in questo Topic, ma colpisce da esterno alla discussione col cartellino rosso senza peraltro postare il che minimo riferimento giuridico o giurisprudenziale (a mia differenza) sul tema trattato.

 

Grazie e mi auguro che lo staff adotti provvedimenti verso questi utenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

egregio sig. Tullio TS

la ringrazio per il ringraziamento.

E' vero, non sono intrevenuto nella discussione perchè non avevo niente da aggiungere a quanto espresso da altri.

Ho letto la discussione, ho ritenuto il suo intrevento inadeguato e mi sono permesso di esprimerlo con la famigerata reputazione.

Non ritengo di aver violato alcuna regola del forum.

Mi permetto alcune considerazioni su di Lei:

la ritengo competente ma soprattutto informato su regole e leggi, molto apprezzabile.

Purtroppo rimarco che a volte si dimostra presuntuoso. In questo caso il Suo intervento mi pare criticabile : nel forum sanno tutti bene che Lei è il primo della classe, posizione meritata, ma perchè corre a piangere con le "autorità" se qualcuno La contesta?

Mi pare che Lei non sia un giovincello, questo atteggiamento è piuttosto infantile.

Adesso potrei essere da "cartellino rosso" perchè rispondo pubblicamente a qualcosa che dovrebbe essere privato.

Accetto la punizione e non piango.

Non ritengo di aver infranto nessuna regola del forum. Comunque sono pronto alla punizione.

 

Sig. TullioTS si rilassi, le Sue risposte e i Suoi riferimenti legislativi sono utili a chi legge questo forum.

Con sincerità e stima La saluto cordialmente

cucu

 

PS ho letto altri interventi critici nei confronti di una lobbistica del forum. Non sono una voce isolata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Entrambi gli ultimi interventi sono fuori luogo per un forum, non contribuiscono ad accrescere.

Li lascio a memore ricordo di ciò che è meglio discutere in privato sempre lo si ritenga necessario.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×