Vai al contenuto
annalaura

Spese pulizia e luce scala - come faccio a dividere una spesa per la pulizia e la luce della scala in base al criterio

Devo dividere le spese per la luce e la pulizia della scala del mio condominio, fino ad ora divise in parti uguali , in base al criterio dell'altezza del piano.

Premetto che siamo i proprietari siamo in 3 ma gli appartamenti sono 4 e sono abitati da due proprietari e due affittuari.

la Palazzina è così composta:

 

piano -1 : locale comune contatori

 

piano 0: 1 appartamento di 100 mq di di proprietà

 

piano 1: 2 appartamenti di 130mq e 70 mq(quest'ultimo non adibito ad abitazione ma tenuto a disposizione dallo

stesso proprietari del primo piano)

 

piano 2: 2 appartamenti di 100 mq ciascuno in affitto

 

piano 3: scala di accesso alla soffitta comune.

 

Come faccio a dividere una spesa per la pulizia e la luce della scala in base al criterio del piano?

 

Le spese relative all'acquisto dei detergenti, tappeti , secchi , scope ed altro devono essere ricompresi nella ripartizione con il criterio del piano o dobbiamo dividerle in parti uguali?

 

Per la spesa della luce, l'appartamento che non è abitato dal proprietario paga ugualmente il consumo della luce perché lo sfrutta trovandosi sullo stesso pianerottolo e quindi fa uso della luce della scala per entrare ed uscire, ma per la pulizia essendo un solo nucleo familiare che le usa deve pagare ugualmente. Grazie

Fatto salvo altre convenzioni unanimi o RdC Contrattuale, tutte le spese, comprese detersivi, secchi ecc ecc vanno ripartite tra tutti i condomini anche se non abitanti, è sufficiente effettuare una ricerca nel forum (c'è l'apposito tasto "TROVA") e trovi diversi topic sul tema, ne abbiamo parlato tantissime volte, vedi questa ad esempio;

 

https://www.condominioweb.com/forum/quesito/ripartizione-spese-luce-e-pulizia-scale-89087/

Ho letto ma ci ho capito ben poco . le spese della pulizia e del consumo della luce della scala le paga anche l'appartamenti non abitato?

Ho letto ma ci ho capito ben poco . le spese della pulizia e del consumo della luce della scala le paga anche l'appartamenti non abitato?
Si pagano tutti anche il proprietario dell'appartamento non abitato, perchè gli altri non hanno nessuna colpa se questo non è abitato e non è giusto che si carichino della spesa.

 

cc art 1118

...

- Il condomino non può rinunziare al suo diritto sulle parti comuni.

Il condomino non può sottrarsi all'obbligo di contribuire alle spese per la conservazione delle parti comuni, neanche modificando la destinazione d'uso della propria unità immobiliare, salvo quanto disposto da leggi speciali....

Ok Grazie ! Quindi anche se è unico proprietario pagherà sia per l'appartamento che abita che per quello che no abita. Scusa ho dimenticato a dirti che ancora l'appartamento non è completamente finito, cambia qualcosa?

 

- - - Aggiornato - - -

 

allora se ho capito bene se io devo dividere 100 per pulizia e luce scala

considerato che al piano -1 e al 3 piano sono parti comuni quanto paga l'unico appartamento del piano terra? nulla?

premesso che siete 4 gatti e siete veramente pietosi a fare questi conteggi di lana caprina

 

premesso che prima di tutto dovete fare una tabella millesimi generali

 

se le parti comuni a tutti e non in proporzione all'altezza sono androne+interrato dove non ci sono cantine e garage + accesso al tetto + area cortilizia + portone + buchette della posta ... e ammontano al 70% delle pulizie necessarie al condominio

70% lo ripartite in base ai millesimi generali fra tutti e 30% in proporzione all'altezza

chi stà al piano terra, parteciperà solo al 70% in base ai millesimi generali

 

stabilite il tempo necessario per fare le 2 rampe in rapporto a tutto, e trovate delle percentuali

---------------------------------

per la luce

fai un calcolo di consumi in kw necessari per le 2 lampadine ai due pianerottoli che si accendono 3 volte al gg per 365gg

quello per la lampadina dell'androne che si accende con la stessa frequeanza

poi quello del cortile e/o cancellino d'ingresso che magari è acceso con un crepuscolare per una media di 5 ore a notte x 365gg ma magari è anche un led (se non lo è mettetelo)

poi se c'è una pompa per lo scantinato quello necessario per x pioggie ...

poi quello dell'antenna tv ...

considera che il 40/50% della bolletta è costi indipendentemente dai consumi

e determina una percentuale non inferiore all'80% da ripartire in base ai millesimi generali di tutti e il rimanente in base all'altezza

allora se ho capito bene se io devo dividere 100 per pulizia e luce scala

considerato che al piano -1 e al 3 piano sono parti comuni quanto paga l'unico appartamento del piano terra? nulla?

Ti dò la mia opinione cercando di concretizzarla con i numeri.

Innanzitutto, poichè non avete millesimi di proprietà, se non volete spendere sodi per farle fare da un tecnico ripartite tutto in proporzione ai metri quadri di ciascun appartamento.

Ci sono 5 appartamenti per un totale di 500 mq per cui ogni mq vale 2 millesimi.

 

I millesimi di proprietà di ciascun appartamento sono i seguenti:

200/1000 --> appartamento al piano zero di 100 mq

260/1000 --> appartamento al piano 1 di 130 mq

140/1000 --> appartamento al piano 1 di 70 mq

200/1000 --> appartamento al piano 2 di 100 mq

200/1000 --> appartamento al piano 2 di 100 mq

Con questi millesimi di proprietà ripartirete qualsiasi spesa al di fuori di quella relativa alle scale (manutenzione e sostituzione portone, manutenzione tetto, spese per consulenze fiscali...)

 

Parliamo ora di scale:

Il piano -1 è un piano comune ma anche il piano zero è un piano comune perchè fa parte dell'androne (ingresso condominiale)

I piani 1 e 2, invece, sono piani scala che servono il primo ed il secondo piano:

i millesimi del piano scala sono (1+2= 3)

1/3 il primo piano (333,333/1000)

2/3 il secondo piano (666,667/1000)

I millesimi piano devono essere ripartiti tra gli abitanti del piano per millesimi di proprietà per cui al primo piano (260+140=400):

260*333,333/400 = 216,666 (millesimi scala appartamento di 130 mq.)

140*333,333/400 = 116,667 (millesimi scala appartamento di 70 mq.)

Al secondo piano, avendo gli appartamenti uguali millesimi di proprietà: (666,667/2)

333,333 millesimi un appartamento

333,334 millesimi l'alto appartamento (potete sorteggiare chi avrà u millesimo di millesimo in più.

I millesimi scala (ottenuti esclusivamente per altezza piano) di ciascun appartamento sono i seguenti:

216,666/1000 --> appartamento al piano 1 di 130 mq

116,667/1000 --> appartamento al piano 1 di 70 mq

333,333/1000 --> appartamento al piano 2 di 100 mq

333,334/1000 --> appartamento al piano 2 di 100 mq

Poichè l'edificio è composto da due piani comuni (-1 e piano zero) e due piani scala, io ripartirei le spese di pulizia ed illuminazione

- metà per millesimi di proprietà (tra tutti come in tabella blu)

- metà per millesimi scala (tra i presenti in tabella marrone)

Ti dò la mia opinione cercando di concretizzarla con i numeri.

Innanzitutto, poichè non avete millesimi di proprietà, se non volete spendere sodi per farle fare da un tecnico ripartite tutto in proporzione ai metri quadri di ciascun appartamento.

Ci sono 5 appartamenti per un totale di 500 mq per cui ogni mq vale 2 millesimi.

 

I millesimi di proprietà di ciascun appartamento sono i seguenti:

200/1000 --> appartamento al piano zero di 100 mq

260/1000 --> appartamento al piano 1 di 130 mq

140/1000 --> appartamento al piano 1 di 70 mq

200/1000 --> appartamento al piano 2 di 100 mq

200/1000 --> appartamento al piano 2 di 100 mq

Con questi millesimi di proprietà ripartirete qualsiasi spesa al di fuori di quella relativa alle scale (manutenzione e sostituzione portone, manutenzione tetto, spese per consulenze fiscali...)

 

Parliamo ora di scale:

Il piano -1 è un piano comune ma anche il piano zero è un piano comune perchè fa parte dell'androne (ingresso condominiale)

I piani 1 e 2, invece, sono piani scala che servono il primo ed il secondo piano:

i millesimi del piano scala sono (1+2= 3)

1/3 il primo piano (333,333/1000)

2/3 il secondo piano (666,667/1000)

I millesimi piano devono essere ripartiti tra gli abitanti del piano per millesimi di proprietà per cui al primo piano (260+140=400):

260*333,333/400 = 216,666 (millesimi scala appartamento di 130 mq.)

140*333,333/400 = 116,667 (millesimi scala appartamento di 70 mq.)

Al secondo piano, avendo gli appartamenti uguali millesimi di proprietà: (666,667/2)

333,333 millesimi un appartamento

333,334 millesimi l'alto appartamento (potete sorteggiare chi avrà u millesimo di millesimo in più.

I millesimi scala (ottenuti esclusivamente per altezza piano) di ciascun appartamento sono i seguenti:

216,666/1000 --> appartamento al piano 1 di 130 mq

116,667/1000 --> appartamento al piano 1 di 70 mq

333,333/1000 --> appartamento al piano 2 di 100 mq

333,334/1000 --> appartamento al piano 2 di 100 mq

Poichè l'edificio è composto da due piani comuni (-1 e piano zero) e due piani scala, io ripartirei le spese di pulizia ed illuminazione

- metà per millesimi di proprietà (tra tutti come in tabella blu)

- metà per millesimi scala (tra i presenti in tabella marrone)

Gentilissimo anche se è passato tanto tempo posso riproporti questa discussione perché finalmente abbiamo deciso di dividere in base a queste tue tabelle ma ti vorrei porre una domanda se ci sono 100mq di garage appartenente a l proprietario del 1 piano e 100mq appartenenti al proprietario del secondo piano, la soffitta è divisa in 100mq il primo piano , 66,5 mq il proprietario del secondo piano e 33,5mq il proprietario del piano terra le tabelle non sono più quelle?

×