Vai al contenuto
Condominio85

Spese condominiali: conduttore e locatore

Buonasera, sono un inquilino in un palazzo di 5 abitazioni. Pago 100 euro al mese come anticipo spese condominiali al locatore. Nel condominio è presente il riscaldamento centralizzato con però ognuno il proprio contatore per acqua calda e fredda e riscaldamento.

 

Quest'anno essendoci stato poco in inverno e non avendo acceso quasi per niente, il costo a consumo del riscaldamento mio è stato pari a 11 euro circa. Nel conteggio fatto però dall'amministratore mi vedo anche la voce riscaldamento a millesimi, dove la mia quota è di circa 670 euro. Non capisco perchè debba pagare così tanto non avendone usufruito. Andando a vedere più nello specifico le spese in millesimi totali di tutto il condominio sono 127 (illuminazione/forza motrice) + 773 (riscaldamento) quindi circa 900 euro. A queste spese aggiungono però le seguenti voci: interventi vari su impianto riscaldamento 569, interventi vari su impianto riscaldamento 1257, manutenzione ordinaria per terzo responsabile 725 portanto le spese totali in millesimi ad oltre 3000.

 

La mia domanda è: essendo conduttore, queste altre spese degli interventi e della manutenzione sono a mie spese? pur non interessando il mio appartamento?

Salvo accordi diversi stipulati contrattualmente, gli oneri a carico dell'inquilino sono quelli previsti all'art. 9 della legge 392/78.

Per quanto concerne gli oneri del riscaldamento, le spese di manutenzione ordinaria sono a carico dell'inquilino.

Bisognerebbe conoscere quali siano stati questi interventi poichè messa così è alquanto generica.

Cercando di interpretare quanto dice Condominio85, ci potrebbero essere dei problemi di maggior addebito per lui solo nel caso che gli " interventi vari di € 569 e di € 1.257 fossero degli interventi di manutenzione straordinaria. Se tuttavia sono inseriti nel bilancio sotto la dicitura Manutenzione ordinaria, dovrebbero essere tutti a suo carico, naturalmente per i millesimi che gli competono.

Salvo accordi diversi stipulati contrattualmente, gli oneri a carico dell'inquilino sono quelli previsti all'art. 9 della legge 392/78.

Per quanto concerne gli oneri del riscaldamento, le spese di manutenzione ordinaria sono a carico dell'inquilino.

Bisognerebbe conoscere quali siano stati questi interventi poichè messa così è alquanto generica.

Cercando di interpretare quanto dice Condominio85, ci potrebbero essere dei problemi di maggior addebito per lui solo nel caso che gli " interventi vari di € 569 e di € 1.257 fossero degli interventi di manutenzione straordinaria. Se tuttavia sono inseriti nel bilancio sotto la dicitura Manutenzione ordinaria, dovrebbero essere tutti a suo carico, naturalmente per i millesimi che gli competono.

Esattamente. Nella tabella del bilancio relativo all'anno 2015 la dicitura è "intervanti vari su impianto riscaldamento" due volte con diversi importi e "manutenzione ordinaria per terzo responsabile". È il caso di andare a parlare con l'amministratore?

 

Aggiungo anche che nelle spese scale mi hanno messo dentro anche: "sistemazione citofoni", "sistemazione guasto e assistenza tecnica" e soprattutto l'acquisto di una tettoia davanti al portone.

 

E nelle spese antenna: "sistemazione antenna" e "aggiunta filtri LTE+ partitori antenna + rifatti connettori IF"

 

Inizio a dubitare che molte di queste spese non spettino a me.

Ultima cosa, abito in quel palazzo da Marzo 2015 e non da inizio anno. Bisognerebbe vedere quando sono stati effettuati i seguenti interventi. Perchè anche la divisione tra conduttore e locatore non mi sembra chiara.

Penso proprio che sia opportuna una visita all'amministratore. Non sò se ci siano accordi tra te e il proprietario anche perché, mi sembra, che ci sia una ripartizione fatta dall'amministratore e non una richiesta del locatore.

Comunque, a prescindere da tutto, ti posto un link che può darti un'idea delle spese a tuo carico.

E' la tabella Sicet che può essere presa a riferimento se specificata nel contratto di locazione.

--link_rimosso--

Penso proprio che sia opportuna una visita all'amministratore. Non sò se ci siano accordi tra te e il proprietario anche perché, mi sembra, che ci sia una ripartizione fatta dall'amministratore e non una richiesta del locatore.

Comunque, a prescindere da tutto, ti posto un link che può darti un'idea delle spese a tuo carico.

E' la tabella Sicet che può essere presa a riferimento se specificata nel contratto di locazione.

--link_rimosso--

La vedo dura, ma domani pomeriggio proverò ad ottenere qualche risposta. All'inizio il locatore voleva fare i conteggi delle spese, ovvero il riparto spese tra conduttore e locatore. Alla mia richiesta di vedere però il complessivo di tutto venivo sempre snobbato, dicendo che la moglie commercialista stava effettuando i calcoli. All'ennesima richiesta con preghiera di avere il totale del condominio perchè volevo farla vedere ad un'amica amministratrice di condominio subito il dietro front e la sua decisione di far fare il calcolo all'amministratore. La cosa mi puzza dall'inizio.

È tuo diritto avere la documentazione delle spese sostenute. Puoi chiederle al locatore oppure direttamente all'amministratore.

Dalla documentazione si potrá risalire alla tipologia dell'intervento

Buongiorno, da poco sono entrata nel mondo delle locazioni come locatore e ho qualche dubbio sul pagamento delle spese condominiali. In pratica nel contrattto d'affitto stipulato abbiamo indicato che le spese condominiali si pagano a rate in anticipo, salvo conguaglio. Mi confermate che si tratta di una pratica comune? Il mio conduttore, nonostante abbia firmato, insiste nel dire che si tratta di un pagamento indebito.

Il conduttore, entrato nel 2015, ha pagato 100 euro di spese per i 12 mesi di contratto, con cui io, come conduttore ho pagato le spese del 2015 e la prima rata del 2016. Ora verificate le spese emesse dal condominio, abbiamo ridotto le spese a 40 euro e a fronte di questa riduzione, il locatore pretende la restituzione dei 600 euro anticipati (coni quali ho appunto pagato la prima rata e paghero la seconda e ultima per il 2016) oppure l'azzeramento delle spese. Mi sembra errato procedere con la restituzione o l'azzeramento, ma essendo 'novizia' chiedo agli esperti. Qualcuno riesce ad aiutarmi? Mi confermate l'uso comune di questa pratica?

Grazie!

C'è qualcosa che non quadra... prima ti definisci locatore poi dici che il locatore vuole indietro 600 euro.

Chiariamo?

Perdonami, come dicevo sono da poco entrata in questo mondo. Chiarisco: e' il conduttore che pretende la restituzione delle spese condominiali pagate in anticipo. A me serve capire se il pagamento a rate anticipate e' una pratica comune o meno.

Concretamente durante il rpimo anno di affitto il conduttore ha pagato le spese per l'anno in corso e per il siccessivo, anticipate e ora a fronte del rendiconto del condominio pretende la restituzione di quanto anticipato, somme con cui io ho pagato la prima rata delle spese del 2016 e paghero la seconda rata sempre delle stesse spese...

Grazie per l'interessamento.

non è sbagliato farsi pagare anticipatamente le spese condominiali ma 600 di credito mi sembrano molti soldi, io farei vedere il prospetto dei versamenti da eseguire per far capire a cosa servono, ovviamente se tale importo va a coprire il riparto preventivo per le spese a carico dell'inquilino (vedi cosa riporta il contratto) non le renderei ma per quest'anno lui è coperto da quanto precedentemente versato.

Buon giorno Giovanni Inga,

anche io mi trovo nelle stesse condizioni di Condominio85, ma nonostante come previsto da contratto di locazione pago il 60% delle spese amministrative, il conguaglio mi arrivano dal Locatore fatte di suo pugno. Ho chiesto all'amministratore se mi faceva lui i conteggi, ma nonostante a voce, mi abbia confermato che le spese gli sembrano eccessive, non può farmi nessun conteggio senza autorizzazione del locatore. Gli ho chiesto il Consuntivo, ma non può darmelo. Ho telefonato il locatore chiedendo copia del consuntivo, ma mi risposto che il consuntivo è visionabile c/o la sua abitazione. Ammesso che io vada a visionarlo, non lo capirei.

Visto che, come già detto pago il 60% delle spese amministrative ho diritto che il conteggio mi venga fatto dall'amministratore? Ho diritto di avere una copia del consuntivo onde poterlo fare controllare? ho diritto di partecipare alle assemblee? Preciso che ieri ho iniziato nuova discussione inerente. Ciao e grazie 🙂

Buon giorno Giovanni Inga,

anche io mi trovo nelle stesse condizioni di Condominio85, ma nonostante come previsto da contratto di locazione pago il 60% delle spese amministrative, il conguaglio mi arrivano dal Locatore fatte di suo pugno. Ho chiesto all'amministratore se mi faceva lui i conteggi, ma nonostante a voce, mi abbia confermato che le spese gli sembrano eccessive, non può farmi nessun conteggio senza autorizzazione del locatore. Gli ho chiesto il Consuntivo, ma non può darmelo. Ho telefonato il locatore chiedendo copia del consuntivo, ma mi risposto che il consuntivo è visionabile c/o la sua abitazione. Ammesso che io vada a visionarlo, non lo capirei.

Visto che, come già detto pago il 60% delle spese amministrative ho diritto che il conteggio mi venga fatto dall'amministratore? Ho diritto di avere una copia del consuntivo onde poterlo fare controllare? ho diritto di partecipare alle assemblee? Preciso che ieri ho iniziato nuova discussione inerente. Ciao e grazie 🙂

Il consuntivo è il documento contabile che l'amministratore consegna ai condòmini (i proprietari). Ogni locatore deve estrapolare le spese a carico del suo inquilino, in base agli accordi stipulati, e quindi procedere alla riscossione della quota spettante.

Per avere un'idea delle spese a carico dell'inquilino, dai un'occhiata quì:

--link_rimosso--

 

Per quanto riguarda la partecipazione alle assemblee, il riferimento è la legge 392/78 art. 10.

Nella stessa legge, all'art. 9, è specificato quali siano i diritti dell'inquilino.

Grazie per il link mi è stato utile, scusa la mia ignoranza in materia, ma

quello che non capisco è: dal momento che pago il 60% delle spese Amministrative al locatore,non dovrei avere un resoconto delle spese addebitatomi. Nel conguaglio inviatomi dal locatore è riportato: Spese generali x; Amministrative x; Manutenzione, pulizie, gas, luce,acqua ecc. x. Il tutto senza nessuna specifica. Dal momento che è stato lo stesso Amministratore a dirmi che le spese gli sembrano eccessive, ma non ha voluto darmi copia del consuntivo. Come mi devo comportare? A mia richiesta può l'Amministratore farmi il conguaglio delle spese anche se lo devo pagare a parte? Ciao e grazie 🙂

sono nella stessa situazione non mi vogliono mai consegnare i rendiconti e me li faccio consegnare dalla vicina proprietaria, se conosci un vicino chiedi gentilmente se te li consegna o altrimenti scrivi al tup proprietario tramite raccomandata la richiesta dei rendiconti che per Legge ti spettano

io dopo anni ho imparato esattamente a calcolare quanto devo pagare di spese e quanto addebitare alla proprieta'

poi dipende da quanto stabilito nel contratto

×