Vai al contenuto
deluxio

Riunioni condominiali abitazioni estive

Gentilissimi,

ho assunto l'incarico di amministrare un condominio di abitazioni estive.

i proprietari abitano tali immobili, per un solo mese, esclusivamente nei mesi di luglio o di agosto.

l'ultima assemblea tenutasi risale al 30/6/2013; poi su mia richiesta si decise di fissarle al 31/12 di ogni anno.

dovendo indire l'assemblea per l'esercizio 2014 è corretto radunarla in una sede diversa dall'ubicazione del condominio?

Gli immobili estivi sono ubicati ad una distanza media da ciascun condomine di circa km.200, le abitazioni sono prive di riscaldamento e quindi difficilmente abitabili: tali elementi determinerebbero sicuramente la impossibilità di raggiungere i quorum minimi per le validità assembleari.

Può l'amministratore indire l'assemblea, senza rischiarne la nullità, in luoghi diversi dalla sede del condominio? (non il luogo a lui più comodo!)

Occorre che tale sua azione venga approvata da una precedente assemblea?

Grazie

Gentilissimi,

ho assunto l'incarico di amministrare un condominio di abitazioni estive.

i proprietari abitano tali immobili, per un solo mese, esclusivamente nei mesi di luglio o di agosto.

l'ultima assemblea tenutasi risale al 30/6/2013; poi su mia richiesta si decise di fissarle al 31/12 di ogni anno.

dovendo indire l'assemblea per l'esercizio 2014 è corretto radunarla in una sede diversa dall'ubicazione del condominio?

Gli immobili estivi sono ubicati ad una distanza media da ciascun condomine di circa km.200, le abitazioni sono prive di riscaldamento e quindi difficilmente abitabili: tali elementi determinerebbero sicuramente la impossibilità di raggiungere i quorum minimi per le validità assembleari.

Può l'amministratore indire l'assemblea, senza rischiarne la nullità, in luoghi diversi dalla sede del condominio? (non il luogo a lui più comodo!)

Occorre che tale sua azione venga approvata da una precedente assemblea?

Grazie

Se per sede diversa intendi fuori dal condominio ma nello stesso Comune non c'è problema, tat'è che gli amministratori professionisti tengono le riunioni nel loro studio ma possono anche fittare sale parricchiali, sale presso alberghi....

 

Se intendi in un Comune diverso, anche questo è possibile se i condòmini risiedono in maggioranza in altro Comune.

Leggi qui:

--link_rimosso--

L'assemblea puo' essere convocata in una sede che sia anche al di fuori dell'ambito condominiale purchè ricada, pero', nella stessa circoscrizione del Comune cui appartiene l'immobile.

Non capisco perchè trattandosi di una struttura stagionale avete fissato la chiusura dell'esercizio al 31/12. Le assemblee ordinarie quando le tenete ? Ad agosto ?

L'assemblea puo' essere convocata in una sede che sia anche al di fuori dell'ambito condominiale purchè ricada, pero', nella stessa circoscrizione del Comune cui appartiene l'immobile.

Non capisco perchè trattandosi di una struttura stagionale avete fissato la chiusura dell'esercizio al 31/12. Le assemblee ordinarie quando le tenete ? Ad agosto ?

Beh, se il condominio è abitato solo luglio e agosto, pur chiudendo l'esercizio al 31 dicembre e tenendo l'assemblea al 30 giugno dell'anno successivo sarebbero nei tempi legali.

Visto che però deluxio parla di impossibilità a fare l'assemblea sul posto per mancanza di riscaldamenti credo voglia tenere l'assemblea a 200 km di distanza dal condominio e non certo a giugno, quando forse servirebbe l'aria condizionata.

grazie, Leonardo53, riporterò la riunione assembleare al 30 giugno; peraltro unica ogni anno.

grazie deluxio

A conferma;

 

Poiché nessuna disposizione di legge prevede il luogo in cui deve tenersi l'assemblea, in assenza di una norma regolamentare che imponga particolari vincoli in tal senso, deve ritenersi che la delibera adottata dall'assemblea di un condominio in multiproprietà, tenutasi non nel comune in cui è ubicato l'immobile, bensì - per prassi consolidata - in un'altra città facilmente raggiungibile da tutti i condomini, non sia illegittima neppure sotto l'aspetto dell'eccesso di potere. (Trib. civ. Tempio Pausania, sez. dist. Olbia, 22 maggio 2006, n. 112)

l'assemblea può benissimo tenersi in altro comune

 

- conosco amministratori di multiproprietà sulle alpi che fanno le assemblee alternando le città di bologna e roma

- conosco amministratori di complessi in sardegna che fanno le assemblee a Forlì, perchè la quasi totalità dei proprietari è di Forlì

 

deluxio le assemblee dei condomini estivi di norma, si fanno nella settimana di ferragosto e chiusura dei conti ad aprile/maggio

il condominio non deve avere l'anno di gestione coincidente con l'anno fiscale

 

hai fatto una c.....a

l'assemblea può benissimo tenersi in altro comune

 

- conosco amministratori di multiproprietà sulle alpi che fanno le assemblee alternando le città di bologna e roma

- conosco amministratori di complessi in sardegna che fanno le assemblee a Forlì, perchè la quasi totalità dei proprietari è di Forlì

 

deluxio le assemblee dei condomini estivi di norma, si fanno nella settimana di ferragosto e chiusura dei conti ad aprile/maggio

il condominio non deve avere l'anno di gestione coincidente con l'anno fiscale

 

hai fatto una c.....a

Suppongo che a monte ci sia una delibera assembleare o una clausola del Regolamento.

...le assemblee dei condomini estivi di norma, si fanno nella settimana di ferragosto e chiusura dei conti ad aprile/maggio

Due assemblee per un condominio attivo solo due mesi?

 

hai fatto una c.....a

E perchè avrebbe fatto una c....a?

Se già nei condominii attivi tutto l'anno e con chiusura esercizio al 31 dicembre la Norma consente di presentare il consuntivo a giugno, figuriamoci nei condòminii attivi solo luglio e agosto.

Il condominio comincia ad essere attivo il 1 luglio per cui se al 30 giugno si approva il consuntivo dell'anno precedente più il preventivo per l'esercizio corrente si è già a metà dell'opera, con la possibilità che tutti sono presenti se c'è da prendere una decisione e di convocare una ulteriore assemblea in loco entro il 30 agosto se c'è da ritoccare il preventivo o deliberare su un lavoro straordinario.

La decisione proviene da stati di fatto che la vita silenziosamente modifica.

Gli appartamenti di residenza vacanziera sono vissuti per il tempo che le famiglie hanno in relazione alle loro disponibilità lavorative (ferie) oltreché finanziarie, peraltro oggi molto ridotte!

Giugno?: non partecipano coloro che hanno le ferie a luglio o agosto o settembre

Luglio?: non partecipano coloro che hanno le ferie a giugno o agosto o settembre.

Agosto?: non partecipano coloro che hanno le ferie a giugno o luglio o settembre.

Settembre?: non partecipano coloro che hanno le ferie a giugno o luglio o agosto.

Nei Week-end? Assolutamente improponibile il mare sopra ogni cosa!

Devo continuare?

Con la chiusura del rendiconto al 31/12 nessuno può più contestare la scelta della data assembleare per la quale è facultato l’amministratore p.t..

Il 31/12 di ogni anno, nelle contabilità, nelle società o nelle associazioni sotto qualsiasi forma costituite è una data “OVVIA”! : INCONTESTABILE!

1 caro saluto a tutti

La decisione proviene da stati di fatto che la vita silenziosamente modifica.

Gli appartamenti di residenza vacanziera sono vissuti per il tempo che le famiglie hanno in relazione alle loro disponibilità lavorative (ferie) oltreché finanziarie, peraltro oggi molto ridotte!

Giugno?: non partecipano coloro che hanno le ferie a luglio o agosto o settembre

Luglio?: non partecipano coloro che hanno le ferie a giugno o agosto o settembre.

Agosto?: non partecipano coloro che hanno le ferie a giugno o luglio o settembre.

Settembre?: non partecipano coloro che hanno le ferie a giugno o luglio o agosto.

Nei Week-end? Assolutamente improponibile il mare sopra ogni cosa!

Devo continuare?

Con la chiusura del rendiconto al 31/12 nessuno può più contestare la scelta della data assembleare per la quale è facultato l’amministratore p.t..

Il 31/12 di ogni anno, nelle contabilità, nelle società o nelle associazioni sotto qualsiasi forma costituite è una data “OVVIA”! : INCONTESTABILE!

1 caro saluto a tutti

Fai delle domande ma poi ti dai delle risposte e liquidi tutti con un saluto.

Un " Amministratore ", nel caso specifico, non chiederebbe lumi a chi non vive la realtà da te rappresentata ma ricercherebbe la soluzione attraverso la volontà " comndominiale".

Amministro due condominii " estivi" e le modalità di convocazione delle assemblee ed i tempi delle stesse sono riportati in un articolo del Regolamento,con buona pace mia e di 78 condomini.

Un saluto.

ma no!, non liquido tutti, anzi ringrazio della partecipazione;

Ma la domanda l'avevo posta e la riporto, "Può l'amministratore arbitrariamente indire l'assemblea, senza rischiarne la nullità, in Comuni diversi dalla sede del condominio? (non il luogo a lui più comodo!)

Occorre che tale sua azione venga approvata da una precedente assemblea?

Grazie".

Poi la discussione ha preso valutazioni diverse

Aggiungo inoltre che nel regolamento condominiale di tale possibilità non vi è menzione.

1 caro saluto ed un grazie a tutti

(non liquido tutti!!!)

×