Vai al contenuto
assobon

Ripartizione spesa citofoni - vorrei sapere con quale criterio si devono

vorrei sapere con quale criterio si devono suddividere le spese relative l'acquisto dei citofoni oltre a quelle relative alla loro manutenzione per guasti.

i citofoni all'interno degli appartamenti sono di proprietà privata, quindi anche la spesa per la loro manutenzione non riguarda il condominio.

La spesa per campanelli o citofoni si suddivide in base al 2° comma dell'art. 1123 del c.c.

 

In parti uguali tra i vari utilizzatori, essendo la cosa destinata a servire ugualmente e indiscriminatamente le singole proprietà.

 

I riferimenti giurisprudenziali a conferma di quanto sopra li trovi al "solito" link:

 

http://www.condomini.altervista.org/Citofoni.htm

Scusate, ma nel caso in cui si debba agganciare un condomino fino a questo momento sprovvisto di citofono? Come suddividere le spese di installazione? E quelle di modifica se non addirittura sostituzione della pulsantiera fuori al palazzo? L'intera spesa la si deve imputare a lui, oppure la pulsantiera ad esempio deve essere messa in conto a tutti i condomini?

chi ha fatto l'impianto avrà già passato i cavi per tutti gli appartamenti, per cui il condomino nuovo che si allaccia si pagherà le spese.

per la pulsantiera idem: com'è possibile che non ci sia lo spazio per un appartamento esistente ?

E' possibilissimo, in quanto il citofono è stata un'innovazione dei primi anni 90 in un palazzo del 1700 da una parte del condominio e la pulsantiera è stata fatta senza prevedere future ed eventuali aggiunte. Lo spazio dunque non c'è. In questo caso, quindi, la spesa per la pulsantiera fuori al palazzo, la sostiene tutta il singolo condomino? E qualora si volesse aggiungere anche un inquilino, le spese sono a carico del proprietario o dell'inquilino stesso?

Grazie per la risposta

io la pulsantiera esterna la rifarei in linea con lo stile del palazzo onde evitare brutture o accoppiamenti antiestetici e quindi la spesa la dividerei in parti uguali.

essendo poi una installazione direi che la spesa compete al proprietario

Forse è una domanda peregrina. Vorrei sapere se i proprietari dei negozi situati al piano terreno di un Condominio e con ingresso proprio sulla strada sono tenuti a partecipare alla spese per l' installazione di un nuovo impianto citofonico,che si sta studiando conseguentemente l' abolizione del servizio di portierato, impianto del quale non hanno assolutamente alcuna .

Grazie a chi gentilmente vorrà rispondermi, in modo che io possa essere preparato ad una eventuale discussione in sede di assemblea.

Forse è una domanda peregrina. Vorrei sapere se i proprietari dei negozi situati al piano terreno di un Condominio e con ingresso proprio sulla strada sono tenuti a partecipare alla spese per l' installazione di un nuovo impianto citofonico,che si sta studiando conseguentemente l' abolizione del servizio di portierato, impianto del quale non hanno assolutamente alcuna .

Grazie a chi gentilmente vorrà rispondermi, in modo che io possa essere preparato ad una eventuale discussione in sede di assemblea.

Se i citofoni riguardano solo le abitazioni, le spese dovranno essere addebitate solo alle abitazioni.

Forse è una domanda peregrina. Vorrei sapere se i proprietari dei negozi situati al piano terreno di un Condominio e con ingresso proprio sulla strada sono tenuti a partecipare alla spese per l' installazione di un nuovo impianto citofonico,che si sta studiando conseguentemente l' abolizione del servizio di portierato, impianto del quale non hanno assolutamente alcuna .

Grazie a chi gentilmente vorrà rispondermi, in modo che io possa essere preparato ad una eventuale discussione in sede di assemblea.

... terzo comma dell'art. 1123 c.c.:

 

Qualora un edificio abbia più scale, cortili, lastrici solari, opere o impianti destinati a servire una parte dell'intero fabbricato, le spese relative alla loro manutenzione sono a carico del gruppo di condomini che ne trae utilità.

×