Vai al contenuto
savpas

Richiesta al condominio di pagamento di compensi professionali

Desidererei ricevere i vostri commenti/risposte in seguito a queste domande:

 

1.Può un amministratore di condominio trasmettere i 770 all'Agenzia delle Entrate direttamente senza avvalersi di un professionista?

 

2.Deve l'amministratore includere nei preventivi annuali le spese relative al 770 e chiedere l'approvazione dell'assemblea?

Le domande sono relative all'operato di un amministratore ( finalmente dimesso) che non ha mai convocato un'assemblea dal 2009-2013

e che ha presentato un consuntivo parziale e totale per questi anni senza includere nel consuntivo totale la richiesta di spese per il 770. Spese che però sono state richieste da un professionista al nostro nuovo amministratore tramite un legale.

 

Grazie per le vostre risposte / commenti

1. si

2. si

 

Se il professionista ha presentato il 770 per conto del condominio, mi pare ovvio che vada pagato. Se l'amministratore non l'ha riportato in consuntivo, è perchè evidentemente la fattura non è stata pagata!

Se la risposta al primo quesito è "si" perché avvalersi di un professionista da retribuire senza l'approvazione dell'assemblea?

Se la risposta al primo quesito è "si" perché avvalersi di un professionista da retribuire senza l'approvazione dell'assemblea?

Ma anche l'amministratore va retribuito se ha inserito nel suo preventivo anche la compilazione del 770; da quest'anno c'è anche la Certificazione Unica da fare tutti gli anni entro febbraio.

Se la risposta al primo quesito è "si" perché avvalersi di un professionista da retribuire senza l'approvazione dell'assemblea?

Evidentemente non era in grado, si è avvalso di un professionista per ottemperare a quanto previsto dall'art. 1130 comma 1, punto 5.

 

. L'amministratore, oltre a quanto previsto dall'articolo 1129 e dalle vigenti disposizioni di legge, deve:

5) eseguire gli adempimenti fiscali;

Desidererei ricevere i vostri commenti/risposte in seguito a queste domande:

 

1.Può un amministratore di condominio trasmettere i 770 all'Agenzia delle Entrate direttamente senza avvalersi di un professionista?

 

2.Deve l'amministratore includere nei preventivi annuali le spese relative al 770 e chiedere l'approvazione dell'assemblea?

Le domande sono relative all'operato di un amministratore ( finalmente dimesso) che non ha mai convocato un'assemblea dal 2009-2013

e che ha presentato un consuntivo parziale e totale per questi anni senza includere nel consuntivo totale la richiesta di spese per il 770. Spese che però sono state richieste da un professionista al nostro nuovo amministratore tramite un legale.

 

Grazie per le vostre risposte / commenti

Andiamo per ordine, distinguendo tra ante-riforma e post-riforma (dal 18/06/2013).

 

1) L'amministratore PUO' trasmettere il 770 personalmente ma può ANCHE avvalersi di un professionista.

 

2) Dal 18/06/2013 gli adempimenti fiscali del condominio rientrano tra le attribuzioni ordinarie dell'amministratore, pertanto, dal primo rinnovo di nomina successivo al 18/06/2013 l'amministratore deve indicare nel suo preventivo di compenso, analiticamente, il compenso per gli adempimenti fiscali, sia che vi adempia personalmente o che si avvalga di un professionista.

 

Se l'amministratore pro-tempore ha incaricato un professionista di presentare il 770 e questi ha fatturato il compenso al condominio in quanto ha ricevuto l'incarico dal suo legale rappresentante, è logico che oggi chieda il compenso il saldo al condominio nella persona del suo nuovo legale rappresentante (nuovo amministratore).

Il condominio dovrà saldare il compenso al professionista incaricato dal condominio (tramite l'ex amministratore).

Se il condominio ritiene che quella spesa sia a carico dell'ex amministratore dovrà fare azione di rivalsa contro di lui.

 

E' mia opinione che si potrebbe discutere solo sul 770 presentato, post-riforma, nel 2014 (nel 2015 mi pare che manchi ancora il software di presentazione).

Vale la pena far scrivere anche una sola lettera da un legale per un anno?

Pagate al più presto il professionista prima che arrivi un decreto ingiuntivo al condominio facendo lievitare le spese.

×