Vai al contenuto
etienne

F24 semplificato banca rifiuta pagamento?

Buongiorno a tutti, spero sia la sezione corretta visto che il dubbio è relativo al pagamento della tasi e dell imu.

Ho stampato il modello F24 semplificato ed ho mandato mia madre in una banca (non ha il conto in quella banca), allo sportello dicono di non poter effettuare il pagamento perché il modello è a compensazione?

Non capisco cosa intendano per compensazione, (non ho inserito alcun importo a compensazione tant' è che il modello è stato generato dal sistema di calcolo del mio comune). Hanno simpaticamente invitato mia madre ad effettuare il pagamento in posta.

Questa mi è nuova.. ma le banche non hanno obbligo di prendere in carico il pagamento degli F24?

deve essere presentato telematicamente sia quelli ad importo zero che quelli a compensazione... già dall'anno scorso .

La banca ha consigliato a mia madre di recarsi in posta...

Volevo capire sol se è corretto il comportamento della banca.

Ho visitato il sito dell'ADE dove viene indicato che il pagamento può essere fatto in banca ed anche a compensazione purché non superi 5.000,00 euro.

Non so se il sito sua aggiornato, ecco perché ci tenevo a leggere un vostro parere.. giusto per capire se allo sportello sono dei lazzaroni parassiti o meno..

Grazie Mario Pessina, mi pare di capire che l'impossibilità di effettuare il pagamento si pone solo ed esclusivamente per la compensazione a importo totale pari a zero.

Il sito dell'ADE riporta ancora il limite di 1000 euro...

Molto probabilmente è un comportamento personale dell'impiegato; se l'F24 non presenta importi a credito ed è sotto i 1000 euro la banca è obbligata ad accettare il pagamento, se vuoi impuntarti chiedi del direttore della filiale e se il rifiuto persiste denunciali al 117. Se vuoi chiudere in bonaria vai alla posta e taglia qualsiasi rapporto con quella banca.

Mia madre è andata in posta e non ci sono stati problemi.

Stamattina ho chiamato ADE al call center di Roma per avere chiarezza, in sostanza mi dicono che in banca è possibile in cash effettuare pagamenti dei soli tributi locali non sup a 1000 euro, mentre per quanto riguarda l'erario deve espressamente essere effettuato in telematico attraverso il loro sito, con home banking della propria banca non può essere accettato.... questo particolare lo dovrò approfondire perché non ho capito come cavolo si deve pagare l'erario senza utilizzare la propria home banking, complicano sempre le cose, non capisco davvero.

torna e parla con il direttore e dopo il pagamento chiudi il rapporto.

Etienne ha scritto:

 

... ho mandato mia madre in una banca (non ha il conto in quella banca), allo sportello dicono di non poter effettuare il pagamento...

 

quindi si tratta di una banca qualsiasi e non della banca di cui è cliente dove l'impiegato forse non aveva la voglia di lavorare per un "non cliente" oppure, (succede anche questo e chissà perchè capitano tutte a me) l'impiegato della banca non aveva mai visto un mod. F24 semplificato (unico foglio anzichè 3) e lo aveva scambiato per chissà quale tipo di modello.

 

Raccontai l'episodio quasi 2 anni fa al post n. 14 di questa discussione:

--link_rimosso--

Mia madre è andata in posta e non ci sono stati problemi.

Stamattina ho chiamato ADE al call center di Roma per avere chiarezza, in sostanza mi dicono che in banca è possibile in cash effettuare pagamenti dei soli tributi locali non sup a 1000 euro, mentre per quanto riguarda l'erario deve espressamente essere effettuato in telematico attraverso il loro sito, con home banking della propria banca non può essere accettato.... questo particolare lo dovrò approfondire perché non ho capito come cavolo si deve pagare l'erario senza utilizzare la propria home banking, complicano sempre le cose, non capisco davvero.

imu e tasi sono tributi locali: forse superavano i 1000 euro ?

quindi io che verso tutti gli f24 delle ritenute d'acconto ai fornitori all'erario dal sito della banca del condominio tramite home banking ?

come mai vengono tutti accettati, pagati, elaborati, e regolarmente presenti nel cassetto fiscale della banca dati dell'ade ?

vero è che faccio f24 normali e non semplificati, ma la prossima volta voglio provare ...

... hai trovato un operatore sbrigativo e superficiale (credo).

Sì, confermo, ho trovato un lazzarone.

Visto che siamo in argomento, non vorrei uscire Ot, sto cercando di capire come si paga l'erario con l'f24 e se è vero che non si può piu utilizzare l'internet banking della propria banca...

Sì, confermo, ho trovato un lazzarone.

Visto che siamo in argomento, non vorrei uscire Ot, sto cercando di capire come si paga l'erario con l'f24 e se è vero che non si può piu utilizzare l'internet banking della propria banca...

come ti ho detto prima, io utilizzo l'home banking della banca presso cui c'è il c/c del condominio.

utilizzo la funzione dell'f24 normale, non quello semplificato.

giusto 4 o 5 giorni fa ho fatto un f24 per versamento all'erario di ritenuta d'acconto di un legale.

tributo 1040, mese 06, anno 2016, importo 239 e qualcosa, il tutto nella sezione "erario" ...

la prossima volta proverò con un f24 semplificato (non so se si può per l'erario ma penso di si).

Sì, confermo, ho trovato un lazzarone.

Visto che siamo in argomento, non vorrei uscire Ot, sto cercando di capire come si paga l'erario con l'f24 e se è vero che non si può piu utilizzare l'internet banking della propria banca...

Anch'io pago tutti gli F24 del condominio con l'home banking del condominio, tra cui pago anche l'IMU per un locale condominiale.

L'unica cosa che mi sembra di capire è che il mod. F24 semplificato si usa quando non ci sono specifiche sezioni da compilare (INPS-INAIL-altre assicurazioni) e viene usato per il cartaceo, in modo da utilizzare un foglio anzichè 3.

Poichè con le operazioni in line non c'è bisogno di stampare niente, non credo sia possibile compilare un mod. F24 semplificato con l'home banking.

Almeno con la mia banca, on line si può usare solo l'F24 standard.

 

L'F24 "semplificato" lo ricavo inserendo i dati da questo sito

http://www.amministrazionicomunali.it/imu/calcolo_imu.php

perchè compilo anche un F24 per conto di una condòmina che paga l'IMU ma non ha il c/c.

Dal sito su indicato salvo e stampo l'F24 semplificato (quello di cui cui parlavo nella vecchia discussione) e, spesso e volentieri, per conto della condòmina, vado a pagarlo io stesso nella banca dove c'è meno confusione.

Anch'io pago tutti gli F24 del condominio con l'home banking del condominio, tra cui pago anche l'IMU per un locale condominiale.

L'unica cosa che mi sembra di capire è che il mod. F24 semplificato si usa quando non ci sono specifiche sezioni da compilare (INPS-INAIL-altre assicurazioni) e viene usato per il cartaceo, in modo da utilizzare un foglio anzichè 3.

Poichè con le operazioni in line non c'è bisogno di stampare niente, non credo sia possibile compilare un mod. F24 semplificato con l'home banking.

Almeno con la mia banca, on line si può usare solo l'F24 standard.

 

L'F24 "semplificato" lo ricavo inserendo i dati da questo sito

http://www.amministrazionicomunali.it/imu/calcolo_imu.php

perchè compilo anche un F24 per conto di una condòmina che paga l'IMU ma non ha il c/c.

Dal sito su indicato salvo e stampo l'F24 semplificato (quello di cui cui parlavo nella vecchia discussione) e, spesso e volentieri, per conto della condòmina, vado a pagarlo io stesso nella banca dove c'è meno confusione.

ho provato ora a compilare, senza concludere l'operazione con la psw dispositiva, un f24 semplificato.

nel campo sezione ho selezionato ER (immagino sia erario), ho compilato i soli campi mese riferimento, anno, importo e tutto funziona ...

con la home banking della banca è possibile fare f24 std, f24 accise, f24 semplificato e f24 elide.

anche dal sito della banca del mio conto personale.

Io ho denunciato la CREDEM ....  al sito web https://www.bancaditalia.it/servizi-cittadino/servizi/esposti/index.html  ci sono le istruzioni  ... Basta fare una PEC ....Non dimenticartene ...Questi sono ladri e lo fanno per incassare costi su un servizio che dovrebbe essere gratuito... Per ognuno ne prendono circa 4 euro ..Pensa che io ne avevo 24, con vari soggetti fiscali.

Ecco la DENUNCIA    potete fare il copia e incolla e farla anche voi....

 

Premesso che

 

nel decreto fiscale collegato alla legge di Bilancio 2017, è stata prevista la cancellazione dell’obbligo di presentazione attraverso i canali telematici del modello F24 per i pagamenti superiori a 1.000 euro, effettuati dai contribuenti persone fisiche. Tali versamenti, pertanto, potranno nuovamente essere effettuati mediante il modello F24 cartaceo.

L’obbligo in questione, era stato introdotto dall’art. 11, comma 2, D.L. n. 66/2014, che alla lettera c) impediva ai contribuenti non titolari di partita IVA di presentare la delega cartacea (in banca, posta o presso altro intermediario della riscossione) nel caso in cui “il saldo finale sia di importo superiore a mille euro”.

Vi è però da sottolineare che il precedente DL 193/2016, e in particolare, l’art. 7-quater, riguardava la possibilità per i privati di procedere al pagamento di F24 cartacei  anche in caso di operazioni oltre i 1.000 euro, sempre che l’F24 non presentasse compensazioni. 

 

Espongo quanto segue

Il mio istituto di credito mi impone il pagamento (di qualunque importo) di f24 dal conto corrente e non accetta il modello in contanti.
Pertanto devo versare e addebitare sul conto. Non mi risulta esista tale obbligo.Le due operazioni a fine periodo mi verranno conteggiate ed eventualmente addebitate in caso di superamento del forfait. Preciso che sono soggetto privato senza partita iva.
 

Recatomi alla Banca CREDEM Ag 5 di Napoli alla Via Nuova Poggioreale 1,per la scadenza IMU del 16 Giugno 2018, la banca mi impedisce di pagare l’IMU con F24 cartaceo , con la seguente motivazione dell’impiegato allo sportello.

 La legge non permette di pagare per contanti allo sportello. Nel caso lei sia nostro cliente , può versare sul conto e fare l’addebito relativo… Questo valido anche  per importi piccoli , inferiori a 1000 euro.

Fatto presente che la legge ammette pagamenti per contanti inferiori a 3000 euro e di non paventare un obbligo di legge errato per evitare discussioni  con la clientela, mi viene detto che  effettivamente è una loro personale gestione della cosa e se volevo fare tale operazione mi bastava andare alla posta.

 

Ovvio che questa soluzione ha un duplice costo di scrittura contabile ed è contro ogni normativa vigente del codice tributario, civile ed economico. Inoltre è pura interpretazione personale della legge usata per  perpetrare uno scopo di lucro ai danni dei cittadini ,vessati ed oberati di impegni burocratici .

Chiedo

Il pieno interessamento della Banca d’Italia per la trasgressione alle normative vigenti e l’uso improprio di normative al solo scopo di lucro

×