Vai al contenuto
Rebecchina

Rastrelliera biciclette

Buongiorno

è intenzione di alcuni condomini inserire una rastrelliera di biciclette all’interno di una resede comune di circa 50mq adibita a piccolo giardinetto con ghiaia, attualmente inutilizzato e recintato. L’amministratore sostiene che per deliberare l’inserimento di una rastrelliera (senza neanche valutare dove verrà collocata) serve l’unanimità dell’assemblea, secondo lui la maggioranza non è valida. È vero questo? Inoltre sostiene che nel caso in cui (impresa impossibile) l’assemblea esprima parere positivo è obbligatorio inserire un posto bici per ogni Condomino, quindi 21 posti. Da lì molti condomini decidono per il no.

Questo nel comune di Firenze.

Esiste una regolamentazione in merito? 

Ho letto altri post sul tema rastrelliere ma non sul numero necessario alla validazione nè sul quantitativo di posti necessario.

Grazie

 

Rebecchina dice:

Buongiorno

è intenzione di alcuni condomini inserire una rastrelliera di biciclette all’interno di una resede comune di circa 50mq adibita a piccolo giardinetto con ghiaia, attualmente inutilizzato e recintato. L’amministratore sostiene che per deliberare l’inserimento di una rastrelliera (senza neanche valutare dove verrà collocata) serve l’unanimità dell’assemblea, secondo lui la maggioranza non è valida. È vero questo? Inoltre sostiene che nel caso in cui (impresa impossibile) l’assemblea esprima parere positivo è obbligatorio inserire un posto bici per ogni Condomino, quindi 21 posti. Da lì molti condomini decidono per il no.

Questo nel comune di Firenze.

Esiste una regolamentazione in merito? 

Ho letto altri post sul tema rastrelliere ma non sul numero necessario alla validazione nè sul quantitativo di posti necessario.

Grazie

 

Non so se esiste un regolamento Comunale specifico per la città di Firenze, ma ti rispondo il via generale.

Secondo me per installare una rastrelliera in una zona comune non cambia la destinazione d'uso.

A mio avviso è sufficiente la maggioranza degli intervenuti ed almeno 500 millesimi.

Qualora la si volesse considerare un'innovazione sarebbe necessaria la maggioranza degli intervenuti e 2/3 dei millesimi.

Qualora si volesse considerare anche il cambio di destinazione d'uso sarebbe necessaria la maggioranza degli intervenuti ed almeno 4/5 dei millesimi.

 

In ogni caso, a mio avviso è da escludere l'unanimità di 1.000 millesimi.

Per quanto riguarda il numero dei posti, qualora non sia possibile un posto per ciascuno, l'assemblea può regolamentare i posti con una turnazione (settimanale, quindicinale, mensile...)

Grazie mille per la tua risposta. La questione infatti non è solo se metterla o no ma soprattutto il numero dei posti. L’amministratore sostiene che nel momento in cui viene deciso per una rastrelliera, tutte le unità immobiliari devono poterne godere, ma assolutamente alcuni condomini non la vogliono e anzi sono spaventati all’idea di avere 21 posti bici nella resede. Ecco quindi che proponevo di installare solo quelle per i condomini che ne fanno richiesta, ma l’amministratore è il primo che fa ostruzionismo. 

Grazie 

Rebecchina dice:

... ma l’amministratore è il primo che fa ostruzionismo. 

Grazie 

L'amministratore deve operare secondo le decisioni assembleari regolarmente approvate in assemblea regolarmente convocata, se fa ostruzionismo è motivo di revoca assembleare o giudiziale su ricorso (meglio la 1°) per giusta causa nominando un altro nuovo amministratore.

Rebecchina dice:

Ecco quindi che proponevo di installare solo quelle per i condomini che ne fanno richiesta, ma l’amministratore è il primo che fa ostruzionismo. 

Nel caso in cui cui ci sono condòmini che non vogliono usufruirne e chiedono l'installazione di una rastrelliera con meno posti, occorrerà stipulare una CONVENZIONE (contratto) tra tutti i proprietari, all'unanimità di 1.000 millesimi,  per l'assegnazione di posti esclusivi solo ad alcuni condòmini.

Questa convenzione dovrà essere trascritta ai Pubblici Registri Immobiliari per opporla anche ai futuri acquirenti altrimenti avrà valore solo per i firmatari ma in caso di subentro di un nuovo acquirente, anche questi potrà reclamare un posto come tutti gli altri.

 

Per quanto riguarda l'ostruzione dell'amministratore, se avete una maggioranza di condòmini che rappresenti almeno 500 millesimi, potete dirgli chiaramente che se continuerà a mettersi di traverso gli revocherete l'incarico e sceglierete un amministratore che soddisfi la maggioranza.

Rebecchina dice:

Ecco quindi che proponevo di installare solo quelle per i condomini che ne fanno richiesta, ma l’amministratore è il primo che fa ostruzionismo. 

Se le bici sono abbandonate dovunque fanno bene i condomini a richiedere una rastrelliera e l'amministratore ha torto a dire che serva l'unanimità. Come ti ha già spiegato @Leonardo53 serve la maggioranza degli intervenuti che rappresentino almeno 500 millesimi. Dovete prevedere almeno un posto ( vedrete che poi non sarà sufficiente. Io mi rifaccio al mio condominio nel quale ogni condomino ha diverse bici. Nella mia famiglia ci sono circa 10 bici) ) per ogni appartamento. Non è possibile spendere due volte.

Io sono tra i condomini che sta spingendo per avere la rastrelliera ma tanti condomini che non hanno bici non la vogliono assolutamente. Ciò che usano di più per fare ostruzionismo è che essendoci 21 condomini, servono per legge 21 posti. Questo a loro avviso comporta una occupazione eccessiva dello spazio condominiale. Per questo io vorrei portare avanti la questione che mettiamo i posti per i condomini che ne fanno richiesta e verrà pagata solo da loro, però sembra che questa opzione non sia perseguibile. 

La soluzione della registrazione ai pubblici registri con il raggiungimento di unanimità purtroppo nel nostro condominio non è fattibile perché abbiamo proprietari che non si presentano né delegano. 

Detto questo se sono sufficienti i 500 millesimi per ottenere l’installazione di una rastrelliera per tutti i condomini allora sicuramente porterò avanti questa possibilità. 

Grazie mille

Rebecchina dice:

Questo a loro avviso comporta una occupazione eccessiva dello spazio condominiale.

Tu hai scritto: ".... all’interno di una resede comune di circa 50mq adibita a piccolo giardinetto con ghiaia, attualmente inutilizzato e recintato" perciò non si vede come posizionareuna rastrelliera comporti una occupazione eccessiva dello spazio condominiale.

×