Vai al contenuto
fedezane1810

Problema riconsegna immobile - riconsegno le chiavi ai padroni di casa direttamente?

Buongiorno, qualche mese fa, causa problemi economici dovuti al fatto che per 4 mesi non ho percepito lo stipendio pur lavorando, mi é giustamente arrivato lo sfratto. Ho deciso quindi di lasciare spontaneamente l'immobile, che ho liberato ufficialmente un mese fa. Da allora un'odissea per la riconsegna. Il legale del padrone di casa mi dice (via mail, ho tuttodocumentato) che non posso riconsegnare le chiavi né ai padroni di casa né presso il Suo Studio, ma con una consegna formale, con lei presente, al momento del controllodell'immobile. Va bene. Ho chiesto mille volte appuntamento per questa benedetta riconsegna. Il legale in questione non mi rispondeva oppure prendeva tempo. All'ennesimo mio sollecito le dico che essendo trascorso il mese di ottobre per cause non imputabili a me, non intendo pagarlo. Mirisponde che non vuole essere presa in giro e di non contattarla più. Ho ovviamente le mail come testimonianza. Siamo alle soglie di novembre e mi dice così.... nessun appuntamento, nessuna riconsegna. Io aquesto punto non so che fare. Riconsegno le chiavi ai padroni di casa direttamente?

La consegna delle chiavi deve essere contestuale ad un verbale di rilascio dell'immobile.

Dici che ti hanno fatto lo sfratto, ma questo sfratto a che punto è?  ossia, c'è già stata la prima udienza, è stato convalidato?

perchè, se ti è stato notificato lo sfratto, dovresti pagare anche le spese legali.

Se non lo fai diciamo spontaneamente, l'avvocato attenderà l'udienza per chiedere che il giudice liquidi le spese e poi te le chiederà sulla base del decreto emesso dal giudice.

Sisterofnight non centra nulla lo sfratto... io ho lasciato spontaneamente l'immobile. Non é questo il problema ma la riconsegna delle chiavi, che di fatto non mi permettono di fare, facendo trascorrere sempre più tempo inutilmente ed addebitandomi canoni non dovuti. 

Ti suggerisco di andare al più presto da un sindacato affittuari e chiedere la maniera corretta di comportarti per avere il minor aggravio possibile da questa storia.

 

fedezane1810 dice:

Sisterofnight non centra nulla lo sfratto... io ho lasciato spontaneamente l'immobile. Non é questo il problema ma la riconsegna delle chiavi, che di fatto non mi permettono di fare, facendo trascorrere sempre più tempo inutilmente ed addebitandomi canoni non dovuti. 

Tu scrivi nel primo messaggio "giustamente mi è arrivato lo sfratto".

Aver lasciato spontaneamente il locale non blocca la procedura di sfratto..  e tu dici che ti è arrivato.

 

fedezane1810 dice:

 mi é giustamente arrivato lo sfratto. Ho deciso quindi di lasciare spontaneamente l'immobile, 

qui esattamente.

L'errore che fanno molti è pensare che se arriva lo sfratto e se ne vanno, tutto finisce.

Ma non è così, perchè la prorpietà ha il diritto alle spese legali se ha già notificato l'atto.

Quindi, ti richiedo: la data di udienza c'è già stata o no?

 

Non mi sono spiegata. Ho scritto "giustamente" intendendo che é "corretto" e ovvio che non avendo pagato dei canoni io riceva una notifica di sfratto. Non mi sto mica lamentando di quello, ne ho mai detto che lasciando l'immobile finisce lì. Ho lamentato il fatto che sto tentando da un mese di restituire le chiavi per bloccare l'addebito dei canoni ma la controparte non é disponibile. Non ritengo giusto pagare mesi aggiuntivi per qualcosa che non é imputabile a me. Tutto qui

×