Vai al contenuto
Francesca Gianna

Pergotenda e siepe frangivista

Buonasera, sono al piano terra. Ho un terrazzo che affaccia sul giardino condominiale ed è limitrofo all’ingresso del palazzo. Purtroppo i piani superiori scolano acqua e “altro” in continuazione. Per questa ragione ho installato una pergotenda (chiedendo i permessi ma al comune mi hanno detto che non servivano perché trattasi di edilizia a libera installazione). I condomini si sono lamentati perché (nonostante sia al lato del palazzo) notavano la pergotenda perciò ho proposto di innalzare a mie spese la vetrata di separazione con la zona d’ingresso ma non hanno voluto. 

Volevano delle siepi (in vaso) che non avrebbero mai raggiunto l’altezza x camuffare la pergotenda. Ed io desideravo privacy che le siepi non mi avrebbero garantito. Ho perciò deciso di installare una siepe sintetica internamente al mio terrazzo (tra le migliori in circolazione che simula il bosso) ma ora hanno mandato una lettera dall’avvocato perché non vogliono ne’ pergotenda ne’ siepe. 

Come posso fare per far valere le mie esigenze? 

Grazie 

Francesca Gianna dice:

Come posso fare per far valere le mie esigenze? 

Presumendo l'assenza di un regolamento contrattuale che ponga un divieto specifico in tal senso, bisogna rilevare che dalla descrizione che fai dello stato dei luoghi, parrebbe che questa pergotenda possa pregiudicare il diritto di veduta in appiombo (in questo caso del tuo terrazzo) dei condòmini sovrastanti, che non può essere pregiudicato senza un'autorizzazione esplicita da parte degli stessi. Se invece così non fosse, allora potrebbe esserti contestata un'eventuale lesione al decoro delle stabile, la quale dovrà comunque essere valutata esclusivamente da un giudice.

 

Se hai bisogno di chiarimenti, chiedi pure.

  • Mi piace 1
Francesca Gianna dice:

Buonasera, sono al piano terra. Ho un terrazzo che affaccia sul giardino condominiale ed è limitrofo all’ingresso del palazzo. Purtroppo i piani superiori scolano acqua e “altro” in continuazione. Per questa ragione ho installato una pergotenda (chiedendo i permessi ma al comune mi hanno detto che non servivano perché trattasi di edilizia a libera installazione). I condomini si sono lamentati perché (nonostante sia al lato del palazzo) notavano la pergotenda perciò ho proposto di innalzare a mie spese la vetrata di separazione con la zona d’ingresso ma non hanno voluto. 

Volevano delle siepi (in vaso) che non avrebbero mai raggiunto l’altezza x camuffare la pergotenda. Ed io desideravo privacy che le siepi non mi avrebbero garantito. Ho perciò deciso di installare una siepe sintetica internamente al mio terrazzo (tra le migliori in circolazione che simula il bosso) ma ora hanno mandato una lettera dall’avvocato perché non vogliono ne’ pergotenda ne’ siepe. 

Come posso fare per far valere le mie esigenze? 

Grazie 

Dall'aver ragione stai passando al torto. Tu fai scrivere da un avvocato che al prossimo oggetto caduto dal balcone, oppure semplicemente acqua di scolo dai vasi, farai partire una denuncia contro ignoti dei piani superiori. Dopodiché devi cercare di raccogliere prove ed eventualmente filmare. 

 

Modificato da Vito46
Francesca Gianna dice:

Già ho parecchi video. 

Hai letto tutto il contenuto del link?. Non fermarti al primo spot pubblicitario. C'è tutta una casistica sulla quale la Cassazione ha espresso pareri interessanti. 

 

Si grazie, in effetti già ero a conoscenza dell’eventuale sanzione per chi getta acqua o cose al piano di sotto.

Mi chiedo solo come io possa far valere il diritto alla privacy (con la siepe frangivista che ho montato sulla vetrata di separazione) e alla necessità di protezione del mio terrazzo e degli arredi che sono in essi contenuti.

×