Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
tommaso92

Perdita bagno

Buonasera

a seguito di due macchie di umido sulla facciata condominiale, in prossimità del bagno dell'appartamento della signora del piano superiore, l'amministratore ha inviato muratore che aprendo l'acqua nel bidet della signora del piano superiore si è accorto che da li' avveniva la fuoriuscita acqua.La signora non vuole spaccare il pavimento del proprio bagno perchè l'ha rifatto da poco. L'amministratore fa montare un ponteggio, siamo al 2 piano, e fà praticare due buchi in facciata in prossimità delle macchie, forse anche per scongiurare che non dipenda dal pluviale incassato dentro al muro. Verifica che con i due piccoli saggi nel muro non può fare il lavoro smonta il ponteggio e lascia il lavoro da fare.

Io sono il proprietario dell'appartamento di sotto, non ho nessuna macchia di umido nel mio bagno, non voglio spaccare il soffitto e neanche la parete adiacente dove anche io ho le mattonelle di rivestimento .

Durante l'assemblea l'amminsitratore chiede al Condominio di procedere alle vie legali contro di me perchè non voglio far entrare i muratori dentro il mio bagno, ma le vie legali per la proprietaria del bagno no.

Come mi devo comportare? Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Secondo me c'è bisogno che un tecnico/idraulico faccia un sopralluogo e attesti dove si deve spaccare per intercettare la perdita.

L'amministratore fa montare un ponteggio esterno e verifica di non poter intervenire su che base?

Non ho capito se c'è stato un tecnico a suggerire la strada da seguire o se l'amministratore ha fatto tutto di sua iniziativa.

In ogni caso visto che si parla di vie legali nei tuoi confronti sarebbe opportuno che tu faccia fare una perizia di parte da un tecnico nominato da te che stabilisca dove si deve intervenire.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buonasera

a seguito di due macchie di umido sulla facciata condominiale, in prossimità del bagno dell'appartamento della signora del piano superiore, l'amministratore ha inviato muratore che aprendo l'acqua nel bidet della signora del piano superiore si è accorto che da li' avveniva la fuoriuscita acqua.La signora non vuole spaccare il pavimento del proprio bagno perchè l'ha rifatto da poco. L'amministratore fa montare un ponteggio, siamo al 2 piano, e fà praticare due buchi in facciata in prossimità delle macchie, forse anche per scongiurare che non dipenda dal pluviale incassato dentro al muro. Verifica che con i due piccoli saggi nel muro non può fare il lavoro smonta il ponteggio e lascia il lavoro da fare.

Io sono il proprietario dell'appartamento di sotto, non ho nessuna macchia di umido nel mio bagno, non voglio spaccare il soffitto e neanche la parete adiacente dove anche io ho le mattonelle di rivestimento .

Durante l'assemblea l'amminsitratore chiede al Condominio di procedere alle vie legali contro di me perchè non voglio far entrare i muratori dentro il mio bagno, ma le vie legali per la proprietaria del bagno no.

Come mi devo comportare? Grazie

bisognerebbe fare delle ricerche approfondite per verificare se la perdita sia causata dal pluviale condominiale, o dal bagno del condominio sovrastante il tuo appartamento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Quando ha effettuato i saggi sulla parete condominiale, dice, si è trovato davanti colonne di cemento.Non c'è stato nessun tecnico, quello che non capisco è perchè alla propietaria del bagno viene consentito di rifiutare l'intervento del muratore, mentre io vengo minacciato in assemblea.

L'amminsitratore vuol far pagare il danno all'assicurazione in tutti i modi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
bisognerebbe fare delle ricerche approfondite per verificare se la perdita sia causata dal pluviale condominiale, o dal bagno del condominio sovrastante il tuo appartamento.

Il pluviale non è possibile sono 10 mesi che non piove.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ripeto, bisognerebbe prima di tutto accertare se il problema fosse causato dal pluviale, magari scaricando per prova più acqua possibile nella tubazione dello stesso, se l'infiltrazione non fosse causata dal pluviale, bisognerebbe accertare se proviene dal bagno del condomino sovrastante il tuo appartamento, oppure dal tuo bagno. Una volta individuato il danno si dovrà procedere alla sistemazione. E' chiaro che se la perdita fosse nel bagno del condominio sovrastante il tuo appartamento è lui che deve rompere e riparare.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Il pluviale non è possibile sono 10 mesi che non piove.

ed allora dipenderà sicuramente dai bagni. Se la macchia all'esterno è sopra la tua proprietà, è chiaro che si tratta del bagno dell'appartamento sopra il tuo ed in questo caso è Lui che deve riparare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se la perdita si verifica in corrispondenza del bidet, come afferma l’idraulico, il suo punto di origine può ricercarsi in corrispondenza dell’innesto del tubo di scarico del bidet con il tratto principale di scarico e/o lungo il suo percorso sino alla montante verticale.

Inoltre, il bidet è addossato alla parete di tompagno; se fosse addossato sul tramezzo interno all’abitazione le macchie di umidità sarebbero presenti su su di esso e sull’intradoso del solaio dell’appartamento sottostante.

La posizione del pluviale, se interno alla muratura, dovrebbe essere nota all’amministratore o facilmente individuabile con un sopralluogo su tetto del fabbricato e l’eventuale ricerca del guasto su di esso dovrebbe essere fatta dopo aver esclusa l’origine della perdita all’interno delle abitazioni.

Una ulteriore indagine dovrebbe escludere o accertare la presenza della montante verticale comune, in corrispondenza delle macchie di umidità in parete.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Generalmente è il tecnico ovvero in questo caso l'idraulico a prendere/suggerire da quale parte affrontare il problema e quindi la perdita.

Visti i saggi e l'ispezione al bagno mi sembra di capire che il tecnico abbia gia individuato la fonte della perdita. Il voler procedere dal basso verso l'alto è usuale in quanto è piu facile risalire alla perdita seguendo l'umido, oltre al fatto che rompendo il soffitto non saranno necessari altri lavori che intonaco e pittura mentre spaccando da sopra sarebbe necessario ripristinare anche il manto piastrellato con costi aggiuntivi (anche se coperti da poliza). Inoltre, non è escluso che per terminare la riparazione non si debba rompere anche da sopra.

Nella mia personale esperienza le assicuro che interventi di questo tipo sono cmq poco invasivi e di breve durata (un giorno o due).

Andare a cacciarsi nei guai, affidandosi e sostenendo delle spese incaricando dei legali, per così poco disturbo arrecato, quando tra l'altro forse si dovrà rompere anche da sopra, sinceramente penso sia fonte di una ansia che lei si potrebbe risparmiare.

Cordialmente

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Generalmente è il tecnico ovvero in questo caso l'idraulico a prendere/suggerire da quale parte affrontare il problema e quindi la perdita.

Visti i saggi e l'ispezione al bagno mi sembra di capire che il tecnico abbia gia individuato la fonte della perdita. Il voler procedere dal basso verso l'alto è usuale in quanto è piu facile risalire alla perdita seguendo l'umido, oltre al fatto che rompendo il soffitto non saranno necessari altri lavori che intonaco e pittura mentre spaccando da sopra sarebbe necessario ripristinare anche il manto piastrellato con costi aggiuntivi (anche se coperti da poliza). Inoltre, non è escluso che per terminare la riparazione non si debba rompere anche da sopra.

Nella mia personale esperienza le assicuro che interventi di questo tipo sono cmq poco invasivi e di breve durata (un giorno o due).

Andare a cacciarsi nei guai, affidandosi e sostenendo delle spese incaricando dei legali, per così poco disturbo arrecato, quando tra l'altro forse si dovrà rompere anche da sopra, sinceramente penso sia fonte di una ansia che lei si potrebbe risparmiare.

Cordialmente

se le tubazioni passano sopra il solaio del bagno superiore come si fa a rompere da sotto e perché deve subire un danno per il disagio delle riparazioni un condomino che non ha causato l'infiltrazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Beh partiamo dal principio che non tutte le solette sono in c.a. e che non sappiamo NULLA dell'edificio, se non altro che ha dei pilastri verticali in c.a.

Se devo mettere in discussione anche la professionalità dell'idraulico...a ognuno il suo mestiere e le sue responsabilità....non condividi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Beh partiamo dal principio che non tutte le solette sono in c.a. e che non sappiamo NULLA dell'edificio, se non altro che ha dei pilastri verticali in c.a.

Se devo mettere in discussione anche la professionalità dell'idraulico...a ognuno il suo mestiere e le sue responsabilità....non condividi?

potrebbe anche essere che l'idraulico ha proposto questa alternativa perché la proprietaria del bagno dove sembrerebbe esserci la perdita non vuole spaccare il pavimento del proprio bagno perchè l'ha rifatto da poco.

In ogni caso attendiamo chiarimenti da tommaso92

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buonasera

a seguito di due macchie di umido sulla facciata condominiale, in prossimità del bagno dell'appartamento della signora del piano superiore, l'amministratore ha inviato muratore che aprendo l'acqua nel bidet della signora del piano superiore si è accorto che da li' avveniva la fuoriuscita acqua.La signora non vuole spaccare il pavimento del proprio bagno perchè l'ha rifatto da poco. L'amministratore fa montare un ponteggio, siamo al 2 piano, e fà praticare due buchi in facciata in prossimità delle macchie, forse anche per scongiurare che non dipenda dal pluviale incassato dentro al muro. Verifica che con i due piccoli saggi nel muro non può fare il lavoro smonta il ponteggio e lascia il lavoro da fare.

Io sono il proprietario dell'appartamento di sotto, non ho nessuna macchia di umido nel mio bagno, non voglio spaccare il soffitto e neanche la parete adiacente dove anche io ho le mattonelle di rivestimento .

Durante l'assemblea l'amminsitratore chiede al Condominio di procedere alle vie legali contro di me perchè non voglio far entrare i muratori dentro il mio bagno, ma le vie legali per la proprietaria del bagno no.

Come mi devo comportare? Grazie

*

prima di fare i lavori è stata fatta denuncia all'assicurazione condominiale? spesso e volentieri la compagnia risponde anche sul privato se trattasi di tubazioni murate...... a maggior ragione se è prevista la conduzione dell'unità immobiliare.

se non l'impresa chiamata a verificare il da farsi un tecnico -geometra od altro- può valutare l'origine del danno e dove è meglio intervenire. in ogni caso la signora non può opporsi, anche se ha appena fatto dei lavori. si valuta, si fa il lavoro e si ripristina. questa è la prassi, altre considerazioni non hanno ragion d'essere. diversamente si procede per vie legali e si pagheranno pure gli ulteriori danni alla faccia di chi si oppone ad un intervento per risolvere una perdita.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

fate venire un tecnico con una termocamera, trovate il danno e lo riparate

 

se tocca spaccare dentro un appartamento si fa

 

se non si da il permesso si è passibili di denuncia nel caso in cui le infiltrazioni aumentino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
fate venire un tecnico con una termocamera, trovate il danno e lo riparate

 

se tocca spaccare dentro un appartamento si fa

 

se non si da il permesso si è passibili di denuncia nel caso in cui le infiltrazioni aumentino

*

termocamera? per scaldare che cosa?

mai sentita!

non è che s'intende una videoispezione?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
*

termocamera? per scaldare che cosa?

mai sentita!

non è che s'intende una videoispezione?

La camera termografica si utilizza anche per le perdite delle tubazioni: la termografia individua la zona interessata e il punto in cui il tubo perde. In questo modo si evitano il più possibile le ricerche di tipo meccanico che prevedono la rottura del materiale edilizio di una zona molto ampia prima di trovare il guasto aumentando notevolmente i costi di ripristino.

É un metogo alternativo o sostitutivo della videoispezione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

correggo

un metodo e non metogo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
La camera termografica si utilizza anche per le perdite delle tubazioni: la termografia individua la zona interessata e il punto in cui il tubo perde. In questo modo si evitano il più possibile le ricerche di tipo meccanico che prevedono la rottura del materiale edilizio di una zona molto ampia prima di trovare il guasto aumentando notevolmente i costi di ripristino.

É un metogo alternativo o sostitutivo della videoispezione.

*

grazie per l'informazione.

ma l'apparecchio rileva solo l'acqua calda? se rileva anche l'acqua fredda dovrebbe chiamarsi idrografia. ovvero camera idrografica.

questo se le parole ed i termini hanno un senso.

sapevo di un apparecchio tipo rabdomante che intercettava tubi e percorsi d'acqua e non di una camera termografica di cui nessuno mi ha mai parlato.

indagherò!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
*

grazie per l'informazione.

ma l'apparecchio rileva solo l'acqua calda? se rileva anche l'acqua fredda dovrebbe chiamarsi idrografia. ovvero camera idrografica.

questo se le parole ed i termini hanno un senso.

sapevo di un apparecchio tipo rabdomante che intercettava tubi e percorsi d'acqua e non di una camera termografica di cui nessuno mi ha mai parlato.

indagherò!

rileva le temperature diverse, quindi quando è molto caldo rileva l'acqua fredda

 

ma quì parliamo di tubi di scarico, anche se fai scorrere l'acqua è difficile avere un responso decente

 

- - - Aggiornato - - -

 

*

prima di fare i lavori è stata fatta denuncia all'assicurazione condominiale? spesso e volentieri la compagnia risponde anche sul privato se trattasi di tubazioni murate...... a maggior ragione se è prevista la conduzione dell'unità immobiliare.

se non l'impresa chiamata a verificare il da farsi un tecnico -geometra od altro- può valutare l'origine del danno e dove è meglio intervenire. in ogni caso la signora non può opporsi, anche se ha appena fatto dei lavori. si valuta, si fa il lavoro e si ripristina. questa è la prassi, altre considerazioni non hanno ragion d'essere. diversamente si procede per vie legali e si pagheranno pure gli ulteriori danni alla faccia di chi si oppone ad un intervento per risolvere una perdita.

nel post successivo al primo, tommaso chi ha informato che hanno fatto la denuncia all'assicurazione

le polizze fabbricato, si chiamano globali fabbricato, e coprono tutto il fabbricato, senzq distinzioni fra privato e condominiale

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
rileva le temperature diverse, quindi quando è molto caldo rileva l'acqua fredda

 

ma quì parliamo di tubi di scarico, anche se fai scorrere l'acqua è difficile avere un responso decente

 

- - - Aggiornato - - -

*

non mi è per nulla chiaro. forse sono un ritardato mentale io.......

quando è molto caldo rileva l'acqua fredda......?????????????????????? è uno strumento magico!!!!!

nel post successivo al primo, tommaso chi ha informato che hanno fatto la denuncia all'assicurazione

le polizze fabbricato, si chiamano globali fabbricato, e coprono tutto il fabbricato, senzq distinzioni fra privato e condominiale

*

globale fabbricato non vuol dire che assicura il privato. se non c'è espressamente scritto che è coperta anche la conduzione. tipo ad esempio il tubo della lavatrice che mi si rompe e danneggia l'appartamento sottostante, idem se mi scoppia il rubinetto del bidet, lavabo, vasca o doccia, ovvero il w.c. perde e danneggia l'appartamento sottostante.

è condominiale, e non privato, quando, ad esempio, i tubi di fornitura unità immobiliare sono murati, quindi in una parte considerata comune.

le polizze vanno sempre lette con scrupolosa attenzione. tra le pieghe si nascondono gli inghippi che si scoprono spesso e volentieri solo quando accadono gli eventi. periti e liquidatori sono sempre molto precisi ed attenti ad ammettere o meno le richiete.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Buonasera,

Mi aggancio alla discussione di perdite dal bagno.

Premetto che sono un inquilina e che il bagno in questione sembrerebbe(da verificare)abbia una perdita tanto da elevare i consumi di acqua al doppio di quanto previsto dall'acea in un anno.In merito si intreccia anche un consumo di acqua mai rendicontato dall'amministratore dal 2015 fin ad oggi quando ha deciso di emettere il bilancio.Per cui per l'anno 2016 io non ho visto perchè la mia rata di condominio è cresciuta(ho solo pagato l'importo richiesto).Il bagno in oggetto(è stato ricavato ed ha un sanatrix)è stato visionato dal tecnico un anno fa circa che ha fatto delle riparazioni davanti al mio proprietario e lo stesso è a conoscenza del mal funzionamento.Adesso il proprietario vorrebbe il pagamento dell'acqua pari a circa 400€ in più.Posso rifiutarmi se il consumo è dovuto alle perdita di un bagno malfunzionante di cui è a conoscenza?

Vi ringrazio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buonasera,

Mi aggancio alla discussione di perdite dal bagno.

Premetto che sono un inquilina e che il bagno in questione sembrerebbe(da verificare)abbia una perdita tanto da elevare i consumi di acqua al doppio di quanto previsto dall'acea in un anno.In merito si intreccia anche un consumo di acqua mai rendicontato dall'amministratore dal 2015 fin ad oggi quando ha deciso di emettere il bilancio.Per cui per l'anno 2016 io non ho visto perchè la mia rata di condominio è cresciuta(ho solo pagato l'importo richiesto).Il bagno in oggetto(è stato ricavato ed ha un sanatrix)è stato visionato dal tecnico un anno fa circa che ha fatto delle riparazioni davanti al mio proprietario e lo stesso è a conoscenza del mal funzionamento.Adesso il proprietario vorrebbe il pagamento dell'acqua pari a circa 400€ in più.Posso rifiutarmi se il consumo è dovuto alle perdita di un bagno malfunzionante di cui è a conoscenza?

Vi ringrazio

*

se l'impianto è centralizzato (o autonomo?) e l'amministratore è corretto e competente, non un emerito imbecille, come ce ne sono tanti, purtroppo! -non fanno certo onore alla categoria....-, dovrebbe innanzitutto comunicare se le fatturazioni sono corrette, ovvero se non sono anni elasticizzati dagli acquedotti. infatti spesso per loro le annualità sono da 8 mesi o da 16 mesi..... da qui i salti di consumi e prezzi.

provato e documentato che ci sono anomalie d'impianto (le perdite si vedranno pure da qualche parte?) il proprietario deve provvedere alle riparazioni del caso, se di sua competenza, ed i maggiori consumi non fanno capo all'inquilino che da tempo ha denunciato il fatto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

La ringrazio intanto per la risposta.

L'impianto non ho idea se è centralizzato,il fatto che mi abbiano detto che grazie ai consumi inferiori delle altre unità immobiliari il costo è di 400 e non 730,forse è indicativo che lo è?La perdita si vede all'interno del wc perchè corre costantemente un filo d'acqua...il tecnico dove guardava?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
La ringrazio intanto per la risposta.

L'impianto non ho idea se è centralizzato,il fatto che mi abbiano detto che grazie ai consumi inferiori delle altre unità immobiliari il costo è di 400 e non 730,forse è indicativo che lo è?La perdita si vede all'interno del wc perchè corre costantemente un filo d'acqua...il tecnico dove guardava?

*

il costo dell'acqua può variare da zona a zona d'italia. in ogni caso anche solo 400 euro per 12 mesi per unità abitativa mi sembra fuori dalla norma. dalle mie parti ogni unità abitativa, se nell'ambito dei consumi normali -massimo 100 mc.- può essere tra i 100/200 euro anno.

se l'impianto è centralizzato, la fattura la riceve solo l'amministratore per tutti- chi amministra deve dirlo e confermarlo che lo stato è quello. a quel punto vuol dire che qualcuno, o lo stesso, condomino, 1 volta all'anno, a richiesta dell'amministratore, procede alla lettura dei consumi che comunica da cui l'amministratore farà l'elaborazione pro quota.

se la perdita acqua si limita allo sciacquone questo va riparato a cura dell'inquilino, difetto attribuibile all'uso, e presumibilmente sarà una guarnizione che non tiene più ovvero un difetto del galleggiante, chi ha manualità può farlo tranquillamente oppure rivolgersi ad un qualsiasi idraulico per un lavoro da 5 minuti. sembra comunque strano che il consumo assommi a centinaia di mc.-visto il costo addebitato-, sicuramente il consumo c'è -ovvero lo spreco- ma dovrebbe limitarsi a qualche decina di mc. all'anno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
*

ma l'apparecchio rileva solo l'acqua calda? se rileva anche l'acqua fredda dovrebbe chiamarsi idrografia. ovvero camera idrografica.

Le videocamere termiche/termografiche/termocamere che dir si voglia mostrano una rappresentazione visiva della temperatura dei materiali/superfici che compongono la scena inquadrata.

http://hometeamaz.net/1/iRoofing/12047057-infrared-scan-shows-full-extent-of-water-damage.jpg

 

E' utile nella ricerca di perdite di acqua (calda o fredda che sia) perché le superfici bagnate esposte all'aria (ad esempio i muri) sono più fredde rispetto a quelle asciutte, e permettono di individuare zone bagnate o molto umide che ad occhio sembrano perfettamente asciutte.

Ovvio che non sempre indicano il punto esatto dove rompere, ma sono sicuramente un elemento di valutazione in più!

 

A me personalmente sembra demenziale rompere un soffitto per "seguire" a ritroso una perdita al piano di sopra visto che sicuramente i tubi si trovano pochi centimetri sotto il pavimento del piano superiore e non sopra il soffitto di quello inferiore... vorrebbe dire demolire tutto il solaio fino ad arrivare al piano superiore! Per di più l'acqua non viene giù in verticale ma può anche mettersi a correre all'interno del solaio.

Io non mi farei troppi problemi a mettere in dubbio la professionalità dell'idraulico che è intervenuto, il mondo è pieno di imbecilli, e forse quello non è l'idraulico più bravo ma solo il più economico... chiedi che venga sentito anche un altro idraulico, o magari chiedi tu un sopralluogo e senti cosa ti dice.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Le videocamere termiche/termografiche/termocamere che dir si voglia mostrano una rappresentazione visiva della temperatura dei materiali/superfici che compongono la scena inquadrata.

http://hometeamaz.net/1/iRoofing/12047057-infrared-scan-shows-full-extent-of-water-damage.jpg

 

E' utile nella ricerca di perdite di acqua (calda o fredda che sia) perché le superfici bagnate esposte all'aria (ad esempio i muri) sono più fredde rispetto a quelle asciutte, e permettono di individuare zone bagnate o molto umide che ad occhio sembrano perfettamente asciutte.

Ovvio che non sempre indicano il punto esatto dove rompere, ma sono sicuramente un elemento di valutazione in più!

 

A me personalmente sembra demenziale rompere un soffitto per "seguire" a ritroso una perdita al piano di sopra visto che sicuramente i tubi si trovano pochi centimetri sotto il pavimento del piano superiore e non sopra il soffitto di quello inferiore... vorrebbe dire demolire tutto il solaio fino ad arrivare al piano superiore! Per di più l'acqua non viene giù in verticale ma può anche mettersi a correre all'interno del solaio.

Io non mi farei troppi problemi a mettere in dubbio la professionalità dell'idraulico che è intervenuto, il mondo è pieno di imbecilli, e forse quello non è l'idraulico più bravo ma solo il più economico... chiedi che venga sentito anche un altro idraulico, o magari chiedi tu un sopralluogo e senti cosa ti dice.

*

grazie per l'ulteriore precisazione.

a chi tocca cerca sempre di sviare o allontanare il problema per cui devono sempre essere gli altri che devono fare ed intervenire. l'importante non creare problemi e "guai" nella ora abitazione. certo che se è il bagno che perde le rotture devono essere fate in bagno, non altrove, qualsiasi muratore o idraulico darà questa indicazione -salvo che sia in conflitto d'interessi con il responsabile!-. diversa valutazione si può fare se è il muro verticale totalmente bagnato, quindi si può pensare ad una rottura delle tubature "condominiali".

spesso per fare lavori economici e veloci non si sostituiscono le tubature di distribuzione, per cui su una 500 si monta il "motore" di una ferrari, ma poi........

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inserisci un quesito anche tu

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registrati gratis

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×