Vai al contenuto
marina54

Nuova fognatura

Fognatura.docFognatura.doc

Buona sera a tutti

Abbiamo un problema di divisione spese per la nuova fognatura che deve servire 2 condomini e una proprietà privata che ha accesso dal cortile dei due condomini e la fognatura deve servire anche la proprietà privata. Esiste la vecchia fognatura che attualmente serve a tutti, anche se la proprietà privata quando ha ristrutturato la sua abitazione si è collegato senza chiedere il consenso.

Ho ripartito la spesa in questo modo ( dal disegno allegato credo si vede meglio) il primo tratto che serve solo alla proprietà privata segnata con la lettera C solo a lui, il tratto finale diviso per 3 visto che serve a tutti. E' logico che la proprietà C ha maggior spesa perché ha il tratto più lungo, ma non si riesce a faglielo capire.

Un suggerimento grazie per l'aiuto

         

 

 

se si è collegata senza consenso già non va bene, perché se avevate pagato per fare la fognatura per collegarsi avrebbe dovuto pagare un indennizzo, e lo dovrebbe ancora fare se non è passato troppo tempo, ma siamo sicuri che la necessità di fare i lavori non si sia creata a seguito dell'allacciamento abusivo della proprietà C?

 

A mio avviso avrebbe dovuto pagare l'indennizzo e glielo si dovrebbe far pagare adesso, poi per i lavori attuali invece il tratto iniziale che serve solo lui è tratto privato suo, se non vuole fare i lavori non li fa, altrimenti se lo paga interamente lui come giustamente hai indicato, per la parte di comunione divisa per tre non saprei se divodere per tre sia proprio corretto, penso andrebbe diviso in qualche modo per millesimi o per utenze, ad esempio se il condominio A fosse un grattacielo da 100 alloggi e il condominio B un mini condominio da 4 la spesa sarebbe certamente sproporzionata, così come lo sarà nei confronti del C per la parte finale 

marina54 dice:

Si vede il mio allegato ??

si

Purtroppo questo signore ha acquistato una casa ( all'asta ) e  ha il passaggio sul nostro cortile, e sarebbe da appurare come mai. Io ho preso in gestione il condominio l'anno scorso , e il signore aveva già fatto tutto prima con il benestare del precedente amministratore, senza che i condomini ne sapessero niente, ( verificato anche nei verbali d'assemblea). Lui ha il consenso dato dal precedente amm.re. Sono passati circa 2 anni. Ha fatto scavi x luce, gas, acqua. Quando i condomini si sono resi conto, ormai erano già finiti i 2 giorni fatto tutto. Non sto ha raccontare le vicissitudini con il precedente amm.re. Adesso dobbiamo rifare la fognatura, che ormai trabocca ( è vecchia da oltre 50 anni) e per ragioni igienico sanitarie non possiamo più aspettare.

La divisione è stata fatta: il primo tratto lui e una parte il condominio A ultimo tratto lo pagano tutti perché ne usufruiscono tutti. Abbiamo rifatto le misure con il geometra incaricato che seguirà i lavori, e verificato i punti di scarico. Questa è sembrata la ripartizione più equa.

Se non aderisce non lo faremo attaccare alla fognatura, vedremo cosa ne verrà fuori !!!

Che ne pensi?

2RIPARTIZIONE SPESE .doc

io innanzitutto penso che vi deve pagare l allaccio.

 

Il precedente amministratore se non aveva delibere non poteva accordargli nulla,  quindi lui è allacciato abusivamente. 


 

Per quanto riguarda il passaggio sul vostro cortile, se non era presente prima non lo sarà nemmeno dopo la vendita all'asta, perché non possono creare servitù. Dovete accertarvi delle servitù attive prima della vendita e poi al limite contestare la cosa. (se quello è l unico accesso possibile però il discorso cambia - per accesso possibile non intendo esistente, ma anche da costruire)

 

ho il 2 percento di batteria vedo domani l allegato...

una cosa prima che si spenga....

 

dovete decidere prima cosa fare...

 

se gli fate pagare le spese della nuova fognatura implicitamente accettate la servitù, quindi con questi lavori conviene mettere subito in chiaro che dato che grava sulla vostra fognatura,  che paghi il dovuto. poi a parte le spese di rifacimento.

 

Per la servitù di passaggio presunta penso non siano collegate le lavorazioni, a meno che non asfaltiate anche la strada completamente

guarda sinceramente non lo comprendo, se è come ho compreso penso sia sbagliato invece. 

 

Da 1 a 3 sono 48 metri lineari,  totale del lavoro, giusto?

 

3 è il congiungimento con la fognatura pubblica.

 

2 la diramazione tra A e B

 

1 il tratto terminale del privato. 

 

Il privato dovrebbe pagare il tratto tra 1 e 2 (dal disegno sembra 11,50 ml quel tratto ma poi indichi 36,50.

 

Poi da 2 al condominio A e da 2 al condominio B non vengono effettuati lavori?

 

Quello da dividere fra tutti e tre (a mio parere non da dividere però per tre) è il tratto da 2 a 3. (dal disegno se da 1 a 2 sono 11,5 ml, sarebbero i 36,50, ma se 1-2 è 11,50, che non sono sicuro di aver capito bene)

In ogni caso bisognerebbe capire come dividere questo tratto in comunione (immagino non abbiate tabelle millesimali del supercondominio, comunque penso che dividere per tre non sia corretto), dopo comunque aver chiarito quanto indicavo nel messaggio precedente. ..

POST SCRIPTUM

 

per la divisione del tratto 2-3, se da dividere tra tre o con quale altro metodo, direi di non continuare qui la discussione ma di aprire nuovo topic nella sezione ripartizione spese

Modificato da Mirko2016
×