Vai al contenuto
DLF

Nuda proprietà - chi paga i lavori?

Buongiorno,

Si devono fare dei lavori di ripristino ai parapetti del terrazzo condominiale.

Chi paga questi lavori il nudo proprietario o chi ancora ci vive quindi l'usufruttuario?

Ho letto che la manutenzione generale deve essere pagata dall'usufruttuario e la manutenzione straordinaria dal nudo proprietario.

Il rifacimento dei parapetti dei terrazzi condominiali è manutenzione ordianaria a mio avviso perchè si tratta di un lavoro di ripristino e non di stravolgimento della cosa e inoltre si tratta di un costo non eccessivo.

Detto ciò per me la spesa va fatta pagare dall'usufruttuario.

Che ne pensate?

scusate se mi aggancio a questa discussione ma la sottoscritta, come nuda proprietaria assieme a mio fratello , sta ricevendo richieste di coprire spese di rifacimento tetto e facciata e varie altre spese (es pulsantiera condominio .. che cambiano per migliorare la luminosita non perche rotta .. ) spese deliberate con voti e presenza in assemblee condominiali della sola usufruttuaria che spacciatasi proprietaria ha tenuto nascoste a noi nudi prorietari .. non informando l amministratore di non essere piu lei la proprietria ma votando come tale ..senza informare della successione ,, e cio fino alla definizione della cifra da pagare ( abbastanza elevata) . questa usufruttuaria (ex proprietaria e convivente compagna di mio padre , diventata usufruttuaria al suo decesso a fine 2012 ..dopo 30 anni di vita e residenza in quella abitazione ) ci mostra queste pretese . spese deliberate senza le ns firme .. assieme al suo genero e la sua figli che hanno proprieta nello stesso condominio e che in riunione condominiale hanno peso .. con beneplacito dell'amministratore ovviamente . CHI PUO DARMI UNA CONSULENZA E INDICARMI COSA FARE PER EVITARE DI ESSERE SOVERCHIATA DI CARICHI DI SPESE INDISCRIMINATE ?

L'amministratore non ha alcuna responsabilità se i condomini non comunicano i propri dati, stante il fatto che con la nuova legge è obbligato ad avvertire i condomini che è loro preciso obbligo comunicare per iscritto ogni variazione relativa alle unità immobiliari, salvo che non abbia una palla di vetro dove può vedere tutto egli può venire a conoscenza casualmente di qualche variazione ed allora potrebbe intervenire facendo ricerche anagrafiche sulle proprietà adebitandone i costi ai condomini che non forniscano volontariamente le informazioni necessarie a tenere aggiornata l'anagrafe condominiale.

Comunque a prescindere dalle colpevoli condotte dei singoli, per legge sono stabilte poche regole fisse che attribuiscono ai proprietari, oppure ai nudi proprietari, determinate spese ed agli usufruttuari oppure agli inquilini altre determinate spese: non c'è possibilità di "tirarsi fuori" se si appartiene alla categoria qualunque essa sia(tipo "proprietario", "nudo proprietario" oppure "usufruttuario"), soprattutto se il finto voto non risultava determinante alla approvazione dei lavori, c'è la tendenza ad interpretare a proprio comodo le regole e le leggi anche se queste generalmente sono abbastanza semplici e precise.

grazie per le vostre risposte. cercheremo di capire come coprire il debito dato che per quel che mi riguarda ho subito un licenziamento collettivo piu di un anna fa e priva di lavoro non h neppure accesso a prestiti . la sola opzione inevitabile sarà quella di tentare a vendere la nuda proprietà fonte di tanti dispiaceri

 

- - - Aggiornato - - -

 

grazie per le vostre risposte. cercheremo di capire come coprire il debito dato che per quel che mi riguarda ho subito un licenziamento collettivo piu di un anno fa e priva di lavoro non ho neppure accesso a prestiti . la sola opzione inevitabile sarà quella di tentare di vendere la nuda proprietà fonte di tanti dispiaceri

×